Home Gatti Allergia al pelo di gatto: arriva il vaccino per vincerla definitivamente

Allergia al pelo di gatto: arriva il vaccino per vincerla definitivamente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:55
CONDIVIDI

L’allergia al pelo di gatto è un problema comune e fastidioso, ma finalmente arriva una soluzione definitiva: il vaccino felino è finalmente realtà.

allergia pelo di gatto
Allergia al pelo di gatto, vaccino in arrivo (Foto Pixabay)

Le allergie sono uno dei problemi più diffusi nella salute delle persone: adulti e bambini di tutte le età sono spesso vittime dell’allergia al pelo di gatto, con la conseguente difficoltà a convivere o anche soltanto ad interagire con i loro amatissimi amici felini.

Sembra però esserci una luce in fondo al tunnel: un gruppo di ricercatori dell’Università di Zurigo hanno sviluppato un vaccino efficace contro l’allergia al pelo di gatti, da somministrare direttamente al felino senza alcun effetto collaterale per l’animale.

Scopriamo insieme che cos’è nello specifico l’allergia al pelo di gatto, quali sono i suoi sintomi e come funziona il rivoluzionario vaccino in questione.

Allergia al pelo di gatto: la speranza in un vaccino

cura gatto dopo sterilizzazione
Gatto sul divano (Foto Pixabay)

Il pelo di gatto è quindi uno dei più pericolosi allergeni per chi soffre di reazioni allergiche: i suoi sintomi più comuni sono starnuti e raffreddore, ma anche prurito con orticaria ed eritemi. Per non parlare delle complicanze più pericolose, come ad esempio l’asma allergica.

Il gene responsabile dello scatenarsi dell’allergia al pelo di gatto è l’allergene Fel d1, contenuto nella saliva e nelle ghiandole sebacee dei felini domestici. Questo allergene si deposita anche sul pelo del gatto, ma soprattutto si diffonde nell’ambiente circostante anche in caso di animali estremamente puliti e curati come sono i gatti. Da lì, Fel d1 si deposita su indumenti e capelli per eddere trasportato anche in ambienti che normalmente il gatto non frequenta.

Ad oggi, l’unica cura per l’allergia al pelo di gatto è rappresentata dall’Ait (Immunoterapia allergene-specifica), assieme alle cure farmacologiche specifiche per alleviare i sintomi a livello respiratorio. In molti casi, purtroppo, chi è affetto da questo tipo di allergia deve allontanare il proprio gatto o evitare di prenderne uno, anche se lo desidera.

Negli ultimi tempi, però, finalmente la ricerca scientifica accende il lume della speranza sul problema: è stato testato infatti un vaccino felino contro l’allergia su ben 70 gatti, con un esito altamente positivo: nella maggioranza dei casi, i sintomi si sono ridotti e la persona è riuscita ad accarezzare il proprio gatto senza rischi o problemi.

Ad oggi, sembra plausibile che il vaccino anti allergia, da somministrare direttamente al gatto senza alcun effetto collaterale, possa arrivare sul mercato entro tre anni.
Nel frattempo, se vuoi adottare un gatto ma tu o un tuo familiare siete soggetti allergici, puoi provare a optare per una delle razze feline a minor rischio di allergia come il Gatto Siberiano.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI