Home Curiosita Differenza tra Donskoy e Levkoy: le origini, l’aspetto e il carattere

Differenza tra Donskoy e Levkoy: le origini, l’aspetto e il carattere

La differenza tra Donskoy e Levkoy, due razze di gatto molto simili tra loro. Scopriamo quali le differenze fisiche e caratteriali.

cucciolo di Donskoy
(Foto AdobeStock)

Nell’articolo di oggi andremo a confrontare due razze di gatto apparentemente simili ma allo stesso tempo anche molto diverse.

Si tratta di due gatti, il Donskoy e Levkoy, che pur somigliandosi molto, hanno qualche differenza per cui si distinguono l’uno dall’altro.

Perciò se ci dovessimo trovare dinnanzi alla scelta di una delle due razze sarà opportuno conoscere bene la differenza tra Donskoy e Levkoy.

La differenza tra Donskoy e Levkoy

La differenza tra Donskoy e Levkoy esiste e anche se ai non esperti può sembrare non ovvia, dimostreremo che c’è e ve l’andremo a spiegare in questo articolo.

Donskoy e Levkoy,
(Foto AdobeStock)

Quando si vuole procedere con l’adozione di un gatto e nasce l’indecisione su una razza o l’altra, a quel punto è fondamentale informarsi sulle caratteristiche fisiche e il comportamento di entrambe le razze.

Innanzitutto occorre partire dalle origini delle due razze fino poi ad arrivare all’aspetto e allo stilo di vita dei due gatti.

Il dubbio spesso nasce tra due animali che si somigliano molto, perciò cercheremo di fornirvi la differenza tra Donskoy e Levkoy.

Questi due felini, come accennavamo hanno molto in comune ma anche tante differenze che andremo a descrivere.

Si tratta di due razze adorabili e dall’aspetto molto buffo dovuto a quella piccola codina a sbuffo.

Ciò nonostante, provengono da luoghi diversi e hanno anche differenti personalità e caratteristiche fisiche che andremo a scoprire nel nostro articolo.

La prima differenza come dicevamo comincia dalle origini dei due esemplari. Il Donskoy è un gatto di origine russa, è anche chiamato “don Sphynx”.

Questa specie però non ha niente a che fare con quella dello sphynx e rientra a pieno titolo ufficiale tra le razze di gatto senza peli.

Il Donskoy fu scoperto nel 1987 da una professoressa che salvò la gattina da un gruppo di adolescenti, intento a maltrattare l’animale.

La donna portò la gatta a casa sua e iniziò a curarla, rendendosi man mano conto che la gattina aveva un pelo molto rado.

Subito dopo il parto della gatta, nacquero dei cuccioli alcuni con pelo altri con la stessa caratteristica della madre.

A quel punto incuriosita dalla cosa, diede in carico un cucciolo, ad un’allevatrice, sempre in Russia, che iniziò un processo di accoppiamento e selezione con diversi gatti.

Il primo riconoscimento arrivò nel 1987 dalla World Cat Federation. Dalla TICA però fu riconosciuto solamente nel 2005.

Per quanto riguarda le origini del gatto Levkoy, sono ucraine e fu l’allevatrice Elena Birjukova che incrociò esemplari di Donskoy( Don Sphynx) e di Scottish Fold, per ottenere un gatto dall’aspetto quasi alieno e con le orecchie che pendono in avanti.

Così nel 2004 nacque Levkoy primo, un micio senza pelo e con le orecchie pendenti, grazie ai suoi geni scozzesi. L’ucraino Levkoy ha un aspetto distinto e unico nel suo genere.

Oltre alle origini, un’altra differenza tra Donskoy e Levkoy riguarda l’aspetto fisico, in particolare per le seguenti caratteristiche:

  • testa: la testa del Donskoy è più lunga che larga, con zigomi ben definiti, rughe sulla testa e mento prominente. Il Levkoy ha la testa a forma conica e piatta. Il viso è angolare e gli zigomi risaltano;
  • mantello: del Donskoy è ammessa qualsiasi colorazione, compreso il point (occhi azzurri). È possibile la nudità completa, sebbene può essere coperto da una sottile peluria fino ai 2 anni di età. Rimanenze di pelo su naso, coda, zampe ed orecchie sono accettati. Il Levkoy possiede anch’esso un corpo nudo, muscoloso, ma i colori ammessi sono grigio, nero, bianco, marrone.
  • coda: la coda del Donskoy è larga alla base va via via assottigliandosi. Può essere coperta da fine pelliccia tendente al riccio. La coda del Levkoy invece è magra.

Queste due razze hanno una durata di vita media di circa 15 anni. Tutto dipende da come ci prendiamo cura di loro.

Le caratteristiche che invece Donskoy e Levkoy hanno in comune sono:

  • taglia: sia il Donskoy che il Levkoy sono gatti di taglia media con un peso di circa 5-7 kg;
  • occhi: gli occhi del Donskoy sono di media grandezza. A forma di mandorla posizionati obliqui sul muso. Lo stesso vale per il Levkoy;
  • orecchie: le orecchie del Donskoy sono abbastanza grandi e con punte arrotondate. Posizionate alte sulla testa. Anche le orecchie del Levkoy sono abbastanza grandi in relazione alle dimensioni della testa, leggermente piegate in avanti.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del Donskoy: alimenti, dosi e frequenza dei pasti

Caratterialmente la differenza tra Donskoy e Levkoy

Tra queste due razze, è opportuno evidenziare anche una differenza tra Donskoy e Levkoy caratteriale, laddove ci fosse.

donskoy
(Foto AdobeStock)

La differenza tra Donskoy e Levkoy a livello fisico, come abbiamo potuto vedere, è piuttosto marcata ma non possiamo dire lo stesso per le differenze a livello caratteriali tra le due razze di gatti.

Il Donskoy è un gatto estremamente dolce e affettuoso, proprio come il Levkoy. Due gatti molto intelligenti e adorano sentirsi parte integrante della famiglia.

Trascorrono molto tempo giocando e seguendo il loro padrone per casa, senza mai mollarlo. Non amano per niente restare da soli in casa e preferiscono dormire nel letto del padrone piuttosto della loro cuccia.

Se avete intenzione di adottare uno di questi due gatti, l’ideale è prenderne due, per tenergli compagnia. Non sono diffidenti con gli estranei, li tollerano bene e riescono ad adattarsi a qualsiasi situazione.

Potrebbe interessarti anche: La cura del Donskoy: tutto ciò che riguarda la toelettatura e l’igiene

Il Donskoy e il Levkoy sono gatti particolarmente espansivi e piuttosto energici. Amano saltare, curiosare e arrampicarsi, proprio come tutti i gatti hanno un grande bisogno di scaricare energia giocando, correndo e saltando.

Tuttavia si adattano bene a vivere in appartamento e non necessitano di strutture eccessive. L’importante è offrirgli uno spazio tutto suo dove poter concentrare la sua curiosità e fisicità.

Ora che conosci la differenza tra Donskoy e Levkoy, sarai più tranquillo ad accogliere la razza più adatta a te.

Se ancora non sei convinto, puoi approfondire l’argomento, leggendo il nostro articolo sul perché “adottare un Donskoy”.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta