Differenza tra gatto Somalo e Chausie: quale razza scegliere

Foto dell'autore

By Ettore

Curiosita, Gatti

La differenza tra gatto Somalo e Chausie, due gatti con tantissime caratteristiche simili ma inevitabilmente tanto diversi. Scopriamo perché.

somalo
(Foto Pixabay)

Il gatto Somalo e lo Chausie condividono tanti tratti comuni e a gli occhi dei meno esperti possono essere molto simili. Come facciamo dunque, a distinguerli?

Per quanto si tratti di due esemplari davvero caratteristici, bisogna pur scegliere solo uno dei due da portare a casa. In effetti spesso sono talmente tante le similitudini tra gatti che ci si ritrova davanti ad una difficile scelta.

Ecco perché in questo articolo cercheremo di semplificare la valutazione, dandovi delle importanti informazioni, su caratteristiche e stile di vita di queste due razze.

Vediamo quindi la differenza tra gatto Somalo e Chausie.

Differenza tra gatto Somalo e Chausie

Iniziare dalle caratteristiche fisiche può sembrare la cosa più ovvia ma di sicuro non per forza quella più giusta.

gatto chausie
(Foto Adobe Stock)

Per conoscere a fondo un gatto, occorre partire dalle origini. Solo così, conoscendo la nascita di una razza si potrà risalire alle caratteristiche fisiche e caratteriali di un animale, come del resto si fa anche con i popoli.

Perciò iniziamo con raccontarvi le origini del gatto Somalo che seppur poco chiare, al contrario delle credenze comuni, è una razza di origine australiana, non somala.

Era il 1940 quando un’allevatrice britannica, Janet Robertson, portò con sé in Australia, Nuova Zelanda e Nord America, alcuni cuccioli di abissino standard.

Successivamente da questi gatti nacquero altri esemplari a pelo e nel 1963, Mary Mailing, un’allevatrice canadese, ne portò per la prima volta un esemplare ad una mostra.

Fu così che il primo gatto Somalo ufficiale fu Mayling Tutsuta, il gatto di McGill ovvero il giudice che richiese il riconoscimento di una nuova razza. Prima di allora il Somalo veniva descritto come un abissino a pelo lungo.

Per quanto riguarda le origini del gatto Chausie, nasce dall’incrocio tra un gatto della giungla e un gatto domestico.

Fu negli anni ’60 che iniziarono i primi incroci per cercare di avere un gatto di tipo selvatico, simile al gatto della giungla che però avesse il carattere di un gatto domestico.

I gatti adoperati per i vari incroci furono: degli Abissini, degli Orientali, dei Bengala ma anche dei gatti soriani con un comportamento selvatico.

Solo nel marzo 2003, questo gatto è stata promosso al grado di “nuova razza”.

A tutto oggi gli allevatori lavorano ancora sulle sue caratteristiche per farlo assomigliare al gatto della giungla con indole docile e per farlo concorrere alle esposizioni.

È quindi ora, facile intuire già dalle origini dei due felini che si tratta di due gatti completamente diversi per cui l’aspetto, può variare in diversi punti, quali:

  • taglia: il gatto somalo è un felino di taglia media, mentre lo Chausie è un gatto di taglia grande, più grandi di altre razze. I maschi sono generalmente più grandi delle femmine. Possiede un corpo allungato e flessibile.
  • pelo: il pelo del Somalo è medio lungo folto, morbido e lucente, che gli dà un aspetto più selvaggio; lo Chausie possiede il pelo corto e molto lucido.
  • colore del mantello: il colore del gatto Somalo è come quello dell’Abissino ovvero Ruddy (o Lepre), cioè una calda tonalità marrone-vermiglio, con petto, interno delle zampe, sottocoda e base del pelo arancio intenso, mentre punta della coda e ticking sono neri; i colori dello Chausie sono marrone tigrato, argento e nero tigrato. Questi sono quelli che il TICA riconosce come parte della razza originale;
  • aspettativa di vita: il Somalo ha un’aspettativa di vita in media che va dai 13 ai 15 anni; lo Chausie più o meno ha la stessa media del Somalo ma può vivere anche fino a 20 anni.

 Potrebbe interessarti anche: Differenza tra gatto Abissino e Somalo: come riconoscerli e quale scegliere

Caratterialmente il Somalo è gatto accondiscendente, socievole ed estroverso. Infatti è sempre in cerca della compagnia di adulti e bambini.

Questo gatto è in grado di condividere lo spazio con gli altri gatti o con i cani di casa, senza alcun problema.

Generalmente predilige un solo componente della famiglia ma non disdegnano le coccole degli altri componenti.

È un gatto di indole molto tranquilla tanto da aspettare, senza troppa ansia, i suoi familiari per accoglierli al rientro, tuttavia non ama restare da solo.

Il suo gioco preferito è fare gli agguati, perciò meglio però non sopravvalutare questa sua apparente tranquillità. E mai lasciare incustoditi animali di piccola taglia, come gli uccelli ornamentali o i pesci da acquario.

Si tratta di una razza vivace, curiosa ed abile nella caccia, per questo ama uscire all’aperto, in giardino o addirittura se abituato fin da piccolo impara anche a camminare al guinzaglio.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del gatto Somalo: dosi, frequenza pasti e alimenti

Caratterialmente il gatto Chausie, anche se esteriormente maestoso, in realtà è buono, docile e coccolone come un qualsiasi gatto.

Socievole, affettuoso, molto vivace e giocherellone, ha bisogno di qualcuno che lo tenga sotto controllo, in quanto in grado di effettuare balzi piuttosto alti da poter evadere dal giardino.

Nonostante l’incrocio con diverse specie ha un temperamento equilibrato e pacifico, si affeziona moltissimo al padrone e lo segue ovunque.

Si tratta di un gatto adatto comunque a tutti, bambini e anziani compresi, nonostante la taglia.

L’unica pretesa è un giardino o uno spazio all’aperto in quanto questa razza ama correre e giocare all’aria aperta. È instancabile e molto curioso, i suoi giochi preferiti sono quelli di intelligenza oppure i classici giochi interattivi per gatti.

Non ama restare da solo in casa, perciò va tenuto presente e abituato fin da piccolo ad intrattenersi per qualche ora.

Come abbiamo potuto leggere, caratterialmente si tratta di due gatti davvero molto simili, giocherelloni, socievoli e tanto energici.

Possiamo perciò dedurre che la scelta è basata principalmente sullo spazio che si ha a disposizione, considerando le taglie molto diverse dei due gatti.

Potrebbe interessarti anche: Gatto Chausie: prezzo, cuccioli, carattere, salute, alimentazione, cura

Somiglianze tra le due razze

Ovviamente è chiaro che si tratta di due razze differenti è grazie alla taglia anche piuttosto differenziabili.

Tuttavia come abbiamo potuto vedere si somigliano molto proprio perché in comune hanno la discendenza con il gatto Abissino.

Ecco perché di seguito troverete anche delle informazioni sulle caratteristiche in comune. Le somiglianze sono:

  • testa: la testa del Somalo è larga e di medie proporzioni, con muso relativamente allungato e mento evidente; quella dello Chausie è triangolare dai contorni smussati, di media taglia e ha gli zigomi marcati e spigolosi.
  • occhi: gli occhi del Somalo sono a mandorla, obliqui e vivaci, grandi, brillanti, espressivi, di colore verde o dall’ambra all’oro, sottolineati da una linea scura; quelli dello Chausie sono di media taglia e di forma ovale, un po’ appiattiti. I colori accettati sono il verde, l’oro e il color nocciola.
  • orecchie: le orecchie del Somalo sono piuttosto grandi, larghe alla base, leggermente arrotondate in punta; quelle dello Chausie sono grandi e molto larghe alla base e come il Somalo leggermente arrotondate.

Ora che abbiamo imparato la differenza tra gatto Somalo e Chausie, non ci resta che fare la scelta e optare per la razza che più si confà al nostro stile di vita.

Inoltre, per ulteriori approfondimenti puoi leggere il nostro articolo “Adottare un Somalo”.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ettore D’Andrea

Gestione cookie