Home Curiosita I gatti maschi sono più affettuosi rispetto alle femmine? Ecco la verità

I gatti maschi sono più affettuosi rispetto alle femmine? Ecco la verità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:17
CONDIVIDI

Se stai pensando di adottare un gatto potresti essere interessato a sapere se è vero che i gatti maschi sono più affettuosi delle femmine: la risposta è sorprendente.

gatti maschi affettuosi femmine
I gatti maschi sono più affettuosi delle femmine? (Foto Pixabay)

Quando si decide di adottare un gatto come nuovo membro della famiglia, è assolutamente normale prendere in considerazione una serie di fattori: tra questi c’è sicuramente il fatto che il micio sia più o meno affettuoso. Molte persone amano l’idea di ritornare a casa la sera e trovare un micio coccolone pronto ad accoglierli: ma come si fa a capire se un gatto sarà di indole affettuosa oppure no?

In generale, sembra che alcuni gatti siano più affettuosi di altri e in particolare questo aspetto caratteriale sarebbe in una certa misura collegato al fatto che micio sia maschio oppure femmina. Ma è proprio vero che i gatti maschi sono più affettuosi delle femmine? La risposta è soprendente e ve la raccontiamo in questo articolo.

I gatti maschi sono più affettuosi delle femmine: come, quando e perché

gatti affettuosi
I gatti affettuosi (Foto Pixabay)

Ci sono una serie di fattori che possono influire sull’affettuosità di un micio: molti sono convinti che il sesso sia uno di quelli, ma in realtà c’è da tenere in considerazione tanti altri aspetti come la razza o l’essere sterilizzato o meno. Inoltre, non dimentichiamo mai che ciascun gatto ha la propria personalità e il proprio carattere: per questo, non si può mai sapere a priori se un micio sarà affettuoso o meno, anche se ci sono alcune cose da approfondire a riguardo.

1. La razza

Anche se ogni gatto è unico e inimitabile, è innegabile che la razza felina di appartenenza incida non poco sulla personalità e il carattere del micio: in alcuni casi, la razza determina anche se gli esemplari di gatto maschi sono più affettuosi o meno rispetto alle femmine.

Alcune tra le razze di gatti più affettuosi sono: Siamese, Ragdoll, Birmano, Tonkinese e Scottish Fold. Questi gatti sono anche tra i più adatti alle famiglie con bambini, proprio a causa della loro indole socievole, affettuosa e giocherellona.

Ci sono poi alcuni casi in cui effettivamente i gatti maschi sono più affettuosi delle femmine: ad esempio, i maschi di Maine Coon sono molto affettuosi e amano stare in compagnia della famiglia umana che li ha adottati. Stesso discorso anche per i British Shorthair e i gatti Siamesi.

2. Provenienza

L’ambiente di provenienza del gatto è sicuramente uno degli aspetti che più influisce sulla formazione del suo carattere e della sua personalità, compresa la tendenza ad essere più o meno affettuosi. Il gatto è nato in una famiglia amorevole e attenta? E’ stato trovato per strada o adottato in un rifugio? Il passato di un felino domestico incide molto sulla sua tendenza ad essere affettuoso o aggressivo e spesso c’è bisogno di tempo, pazienza e amore per renderlo docile e socievole.

gatto coccole
Gatti e coccole (Foto Pixabay)

3. Interazione

Il modo in cui si interagisce con il gatto può renderlo più o meno affettuoso, a prescindere dal fatto che sia maschio o femmina: se solitamente lasci che micio sia indipendente e che trascorra molto tempo da solo, oppure il gatto è abituato a uscire di casa quando vuole, è probabile che sia meno affettuoso rispetto a un gatto che sta sempre a casa e che vive in una famiglia in cui è abituato a giocare e a farsi coccolare.

4. Sterilizzazione

L’intervento di sterilizzazione del gatto può incidere sul suo carattere, rendendo i gatti più o meno affettuosi. Le conseguenze sono leggermente differenti tra gatti maschi e gatte femmine: il gatto maschio non sterilizzato è più affettuoso rispetto alla femmina, ma quando è in calore può diventare anche aggressivo.

Le gatte femmine, invece, se non sterilizzate possono sembrare meno affettuose e coccolone rispetto ai maschi: questo perché la maternità le rende totalmente assorbite nella cura dei cuccioli, regalando il loro amore ai gattini anziché alla famiglia umana che le ospita.

In conclusione, non sembra possibile riscontrare delle differenze significative in termini di affettuosità tra gatti maschi e gatte femmine: sono tanti altri i fattori che entrano in gioco nel determinare questo aspetto della personalità felina. Inoltre, non dimentichiamo mai: ogni gatto è un mondo a sé, con un carattere e una personalità unica e inimitabile che non può essere prevista in alcun modo al 100%.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI