Home Gatti Razze di gatti che pensano come cani: i felini più simili ai...

Razze di gatti che pensano come cani: i felini più simili ai pelosi

Razze di gatti che pensano come cani? É possibile e sono anche molto comuni. Scopriamo, in questo articolo, tutti gli esemplari dalla personalità simile a quella dei pelosi.

Razze di gatti che pensano come cani
(Foto Unsplash)

Se è vero che ogni animale domestico ha la propria personalità e caratteristiche uniche, si può essere testimoni di comportamenti curiosi riguardo i propri pelosi. Non è raro, infatti, che alcune specie assumano degli atteggiamenti simili a quelli di specie differenti, lasciandoci a bocca aperta. Scopriamo, in questo articolo, quali sono le razze di gatti che pensano come cani.

L’incredibile personalità degli amici felini

Dotati di una forte personalità che, di solito, li distingue bene da altri pelosi che fanno compagnia in casa, i felini hanno delle qualità che li rendono simili agli amici cani. Vediamo di cosa si tratta qui di seguito.

Pelosi che pensano come cani
(Foto Pexels)

Avere accanto ogni giorno un micio significa rapportarsi ad un animale davvero speciale. Silenzioso e rispettoso, riservato e corretto, il gatto può essere un ottimo compagno di vita.

Da sempre, si è portati a definire il felino come l’opposto del cane, non soltanto dal punto di vista estetico ma per indole e preferenze. Ebbene, questo pensiero potrebbe non essere vero.

Con i suoi ritmi lenti, concentrato sulle sue riflessioni nei luoghi appartati, autonomo e, il più delle volte,  lontano dal caos e dalle persone, un micio sa dimostrare il suo affetto per noi.

Già questa è una caratteristica in comune con il cane, animale con il quale, contrariamente a quanto si pensi, può riuscire a convivere in armonia. Basta dargli modo di conoscersi!

Addirittura, si potrebbe dire che esistono, in natura, alcune razze feline con una personalità molto simile a quella dei cani.

Stiamo parlando di comportamenti che li associano ai pelosi. Il trasporto per le coccole, la voglia di contatto con il padrone, il fatto che anche i mici ci seguano per tutta casa, quando gli va.

La continua ricerca di attenzioni è un elemento che li mette alla pari con i cani e, inoltre, ad alcuni esemplari piace andare a passeggio con il guinzaglio. Insomma, tante curiosità da scoprire.

Razze di gatti che pensano come cani: ecco gli esemplari

In base ai comportamenti comuni di alcuni esemplari, si possono notare in loro degli elementi simili anche nei cani, che li rendono degli straordinari amici pelosi, uniti nelle intenzioni. Conosciamoli meglio più avanti.

I felini che pensano come cani
(Foto Pexels)

Le razze feline che pensano come cani sono:

  • Abissino;
  • Angora turco;
  • Ragdoll;
  • Maine Coon;
  • Certosino;
  • Gatto Sacro della Birmania.

Abissino

La prima, tra le razze di gatti che pensano come cani, è quella dell’Abissino. Si tratta di un micio che non può restare da solo in casa per troppo tempo. Leggiamo di più su di lui.

Gatto in primo piano
(Foto Pixabay)

Esemplare molto affettuoso se non apprensivo nei confronti della sua famiglia, il gatto Abissino è sempre alla ricerca del contatto con il suo padrone, dal quale vuole ricevere carezze e amore. A differenza di altri felini, questo peloso ama anche il contatto con l’acqua, passione che lo unisce ai cagnolini.

Angora turco

Immancabile è l’Angora turco, esemplare estremamente devoto al suo padroncino, come lo sarebbe un cane.

Felino si guarda intorno
(Foto Pixabay)

Un micio molto intelligente e legato a chi si prende cura di lui, l’Angora turco pensa come i cani e non soltanto perché adora giocare in acqua. Oltre ad essere un giocherellone, questo peloso instaura un fortissimo legame con i bambini, da cui è difficile allontanarlo, perché ama la loro dolce compagnia.

Potrebbe interessarti anche: Curiosità sull’Angora Turco: fatti, storie e nozioni che non conoscevi

Ragdoll

Anche il Ragdoll è tra le razze di gatti che pensano come cani. Dal carattere calmo e mansueto, è un esemplare che ama stringere amicizia con tutte le persone.

La concentrazione nel micio
(Foto Pixabay)

Un micio che non fa altro che aspettare il ritorno a casa dell’amato padrone, proprio come fanno sempre gli amici cani. Il Ragdoll si esprime come farebbe un cucciolo, con la pretesa di essere preso in braccio, perché gli piace troppo. Lui potrebbe lasciarsi fare le coccole per ore e ore!

Maine Coon

Un altro esemplare felino simile ad un cane è il Maine Coon. Parliamo di una razza gigante, somigliante quasi ad un cane di taglia media. Conosciamolo meglio.

Il carisma dei pelosi
(Foto Pixabay)

Il Maine Coon è un gattone davvero tanto tenero con le persone che ama. Questo peloso è dotato di un forte istinto protettivo nei confronti della sua famiglia, per la quale è sempre pronto a intervenire e a essere vigile. In caso di minaccia o pericolo, possiamo stare certi di vederlo lanciarsi davanti a noi.

Certosino

Simile ad un cane è anche il gatto Certosino, animale dal carattere vivace e amante dell’attività sportiva. Per lui, muoversi tanto è fondamentale.

Il micio riposa in casa
(Foto Pixabay)

Molto portato per lo sport all’aperto e le lunghe passeggiate, il Certosino è un micio sveglio, agile ed atletico. Per queste sue caratteristiche, può essere paragonato ad un cane, anche per la curiosità che mette nelle sue attività quotidiane. Teme molto la solitudine, in quanto amante della compagnia umana.

Potrebbe interessarti anche: Prendersi cura del gatto Certosino: consigli per il benessere del micio

Gatto Sacro di Birmania

L’ultimo esemplare con la personalità simile a quella canina è il Gatto Sacro di Birmania. Un felino facile all’apprendimento e che obbedisce ad ogni comando. Vediamo qualcosa in più su di lui.

Esemplare vuole uscire
(Foto Pixabay)

Dal carattere dolcissimo e amante della compagnia dei più piccoli, il Gatto Sacro di Birmania desidera tanto spazio in casa in cui potersi dedicare ai giochi. Come un cane, il peloso può essere addestrato bene e sarà sempre felice di imparare.