Home Gatti Razze di gatti Egyptian Mau: razza, carattere, storia, prezzo, cura e tanto altro

Egyptian Mau: razza, carattere, storia, prezzo, cura e tanto altro

Scheda completa sull’Egyptian Mau: scopriamo tutto quello che c’è da sapere sull’affascinante gatto egiziano.

Egyptian Mau
(Foto Facebook)

L’Egyptian Mau è tra le razze di gatti più antiche. Basti pensare, infatti, che questo felino era venerato al tempo degli antichi egizi. Non certo a torto: infatti, si tratta di un micio dall’aspetto intrigante e dal carattere irresistibile. Leggiamo insieme tutte le informazioni che lo riguardano.

Egyptian Mau: informazioni generali sulla razza

Sguardo magnetico e manto maculato: l’Egyptian Mau è un felino decisamente affascinante. Conosciamo meglio questa razza.

Razze di gatti egiziani
(Foto Adobe Stock)
  • Soprannome: gatto egiziano
  • Origine: Egitto
  • Vita media: 15-18 anni
  • Dimensioni: medie
  • Peso: 4 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: essendo molto curioso, tende ad allontanarsi
  • Tendenza ad ingrassare: sì
  • Tendenza a miagolare: no
  • Tendenza a soffrire la solitudine: sì
  • Clima: temperato
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì, purché adeguatamente socializzati

Quanto costa un Egyptian Mau

Stai pensando di adottare un Egyptian Mau e vuoi sapere qual è il prezzo di questo esemplare? Devi sapere che si tratta di una razza rarissima. Infatti, ad oggi ne esistono solo circa 3000 esemplari in tutto il mondo.

Per questo, il costo del gatto egiziano è decisamente elevato: un micio di questa razza può costare tra i 1500 e i 1800 euro.

Habitat e stile di vita ideale

L’Egyptian Mau è un micio molto energico e amante dell’attività fisica. Per questo, è necessario che il suo ambiente sia adeguatamente stimolante e provvisto dell’arricchimento necessario, tra cui giochi, mensole, tiragraffi e percorsi per gatti.

Se adeguatamente sorvegliato, questo quattro zampe può trascorrere anche dei piacevoli momenti in giardino, all’aria aperta.

Tuttavia, occorrerà fare attenzione: si tratta di un felino estremamente curioso, che tende ad allontanarsi per dedicarsi a caccia ed esplorazioni. Inoltre, risulta particolarmente esposto agli sbalzi di temperatura.

Egyptian Mau: origini e storia della razza

Come si evince facilmente dal nome della razza, l’Egyptian Mau proviene dall’Egitto ed è considerato il discendente del gatto selvatico africano.

Egyptian Mau
(Foto Facebook)

Tra i felini domestici più antichi, questi esemplari compaiono in dipinti, sculture e raffigurazioni risalenti ai tempi degli antichi egizi. Come sappiamo, infatti, tale popolazione era dedita al culto dei mici, spesso rappresentati come vere e proprie divinità.

Questi affascinanti quattro zampe, tuttavia, erano anche compagni di vita quotidiana, che contribuivano a importanti e numerose attività, tra cui quella di dare la caccia ai topi.

In tempi moderni, la razza venne ufficialmente riconosciuta nel 1900. A causa della seconda guerra mondiale, tuttavia, il numero degli esemplari di Egyptian Mau fu decimato.

Grazie agli sforzi della principessa russa Nathalie Troubetskoy, il gatto egiziano fu salvato dall’estinzione ed è oggi un compagno a quattro zampe presente e amato nelle case di tutto il mondo.

Gatto egiziano: aspetto e caratteristiche fisiche

Non c’è dubbio che buona parte del fascino di questo felino risieda nel suo particolare aspetto.

Egyptian Mau
(Foto Facebook)

Basti pensare che l’Egyptian Mau è l’unica razza di gatto domestico a possedere naturalmente il suo splendido manto maculato. Esaminiamo quali sono tutte le altre caratteristiche che lo contraddistinguono.

Corpo

Si tratta di un felino di taglia media, dalla corporatura aggraziata e dalla muscolatura ben sviluppata. Il peso del gatto egiziano è compreso tra i 3 e i 4 kg.

Solitamente, gli esemplari maschi tendono ad avere dimensioni superiori rispetto alle femmine.

Testa

La testa dell’Egyptian Mau ha una forma triangolare e arrotondata. Su di essa, fanno capolino orecchie di dimensione medio-grande, ampiamente distanziate tra loro.

La forma degli occhi del micio egiziano? A mandorla, leggermente protesa verso le orecchie. Il colore dello sguardo di questo felino è rigorosamente verde, ma la sua intensità può variare durante le diverse fasi della vita.

Manto

Il pelo dell’Egyptian Mau è di lunghezza media, dalla consistenza fine e setosa ed estremamente lucente. Il colore del mantello può declinarsi in tre diverse varianti: smoke, silver e bronze.

Zampe

Le zampe del gatto egiziano hanno una forma affusolata ed elegante. Quelle posteriori, leggermente più lunghe rispetto alle anteriori, fungono da vera e propria molla.

Esse, infatti, consentono a questo straordinario felino di compiere salti altissimi, oltre che di raggiungere una velocità di ben 48 km/h durante la corsa.

Carattere dell’Egyptian Mau

L’Egyptian Mau è un micio dall’aspetto innegabilmente magnifico; il suo carattere, tuttavia, non è certo da meno.

Egyptian Mau
(Foto Facebook)

Infatti, si tratta di un felino domestico attivo e giocherellone che, in virtù dell’impiego di cacciatore che gli antichi egizi facevano dei suoi antenati, ama catturare piccole prede e condividerle con il suo umano del cuore, in qualità di doni.

Affettuoso e dolcissimo, il gatto egiziano sviluppa un legame molto forte con la propria famiglia, nei confronti della quale si rivela incredibilmente devoto. Visto il suo carattere schivo e mansueto, non appare particolarmente socievole nei confronti degli estranei.

Compatibilità con bambini e altri animali

Come abbiamo già anticipato, l’Egyptian Mau è un micio dall’indole timida e tranquilla. Per questo, va perfettamente d’accordo con i più piccoli, a patto che si dimostrino delicati e rispettosi nei suoi confronti.

Ti stai chiedendo se il gatto egiziano si trova bene in una casa dove vivono anche altri quattro zampe? Nonostante la sua riservatezza, tendenzialmente la convivenza è possibile sia con altri gatti che con i cani.

Affinché l’atmosfera sia serena e distesa, è indispensabile che il micio abbia a disposizione degli spazi personali, in cui sentirsi al sicuro, e che non venga forzato: infatti, ha bisogno di un po’ di tempo per fare amicizia.

Salute e cura

L’Egyptian Mau è un gatto decisamente longevo: la durata di vita media di questa razza, infatti, è compresa tra i 15 e i 18 anni.

gatto egiziano
(Foto Facebook)

Tuttavia, ci sono una serie di patologie comuni, di natura ereditaria, che possono colpire il micio. Come abbiamo visto, infatti, subito dopo la seconda guerra mondiale il numero di questi esemplari era piuttosto ridotto.

Dall’incrocio tra consanguinei è risultato un pool genetico limitato, che può esporre il gatto egiziano alle seguenti malattie:

  • Cardiomiopatia ipertrofica;
  • Asma;
  • Urolitiasi;
  • Disturbi cutanei;
  • Distocia fetale, responsabile del parto difficoltoso;
  • Lussazione della rotula nel gatto;
  • Deficit di eritrociti piruvatu-chinasi, responsabile dell’anemia;
  • Ernia ombelicale.

Come prendersi cura dell’Egyptian Mau? Occuparsi di questo micio è piuttosto semplice. Infatti, è sufficiente semplicemente spazzolarlo quotidianamente e assicurarsi che non risulti esposto a bruschi sbalzi di temperatura: potrebbero mettere a repentaglio la sua salute.

Alimentazione ideale del gatto egiziano

Qual è l’alimentazione ideale dell’Egyptian Mau? Scopriamo insieme cosa dare da mangiare a questo meraviglioso pelosetto per mantenerlo forte e in salute.

gatto egiziano
(Foto Facebook)

Come tutti gli altri gatti, anche il micio egiziano è un carnivoro. Per questo, alla base della sua dieta ci sono carne e pesce.

Tra i nutrienti che non devono mancare nell’alimentazione dell’Egyptian Mau troviamo: proteine di origine animale, carboidrati, sali minerali e vitamine.

A seconda delle tue preferenze, potrai optare per la somministrazione di mangimi industriali, purché di elevata qualità, o preparare da te i pasti per il tuo amico a quattro zampe.

Tendenzialmente, il gatto egiziano necessita di un notevole apporto proteico. Attenzione a non esagerare, però: il rischio di obesità è dietro l’angolo!

Riproduzione e cuccioli

Stai pensando di far accoppiare il tuo Egyptian Mau? Vediamo cosa c’è da sapere a tal proposito.

gatto egiziano
(Foto Facebook)

Prima di tutto va precisato che le femmine possono accoppiarsi esclusivamente con altri esemplari di gatto egiziano. Questi quattro zampe raggiungono la maturità sessuale tra i 10 e i 12 mesi.

Rispetto ad altri felini, la gestazione dell’Egyptian Mau è più lunga. Basti pensare, infatti, che dura 73 giorni. Anche l’inizio della seconda dentizione nei cuccioli avviene più tardi che nelle altre razze. Questo processo, infatti, ha avvio dal sesto mese di vita.

Nomi adatti a un gatto egiziano

Se stai pensando di accogliere nella tua casa e nel tuo cuore un esemplare di Egyptian Mau, la scelta del nome del tuo amico a quattro zampe è tra le decisioni più importanti da prendere.

gatto egiziano
(Foto Facebook)

Qui potrai trovare l’elenco completo dei nomi per gatti maschi e femmine, con oltre 6000 proposte e tanti consigli su come scegliere quello ideale per il tuo amico a quattro zampe. Gli appellativi più gettonati per i gatti egiziani sono:

  • Maschi: Anubi, Orfeo e Zeus
  • Femmine: Iside, Osiride ed Elettra.

Curiosità sull’Egyptian Mau

Infine, concludiamo la nostra scheda su questo meraviglioso felino con una carrellata di imperdibili chicche che lo riguardano.

Egyptian Mau
(Foto Facebook)
  • Le effigi degli esemplari di Egyptian Mau compaiono su tombe egizie risalenti al 1567 a.C.;
  • Nell’antico Egitto, visto il ruolo di primo piano di questo micio nella caccia ai topi, il gatto egiziano era protetto da rigorose leggi che vietavano espressamente di fargli del male. Chiunque le avesse trasgredite, sarebbe incorso nella pena di morte;
  • L’Egyptian Mau non era venerato solo dagli antichi egizi, ma anche dai greci. Come testimoniato dallo storico Diodoro, questa popolazione era solita omaggiarlo con un pasto a base di pane imbevuto nel latte e pesce.

Laura Bellucci