Home Gatti Razze di gatti Gatto Peterbald: cuccioli, prezzo, carattere, curiosità, salute, alimentazione

Gatto Peterbald: cuccioli, prezzo, carattere, curiosità, salute, alimentazione

Scheda completa sul gatto Peterbald: ecco tutto quello che c’è da sapere su questa razza felina anche nota come “gatto nudo”.

gatto peterbald
(Foto Adobe Stock)

Hai mai sentito parlare del gatto Peterbald? Questa razza felina senza pelo arriva direttamente dalla Russia ed è pronta a conquistarti grazie alle sue innumerevoli doti e qualità. Esploriamo insieme l’universo di questo micio, da origini e storia, a curiosità e aneddoti.

Informazioni generali sulla razza

Apriamo il nostro articolo dedicato al gatto Peterbald con una carrellata di informazioni generali su questo peculiare micio.

peterbald cucciolo
(Foto Adobe Stock)
  • Soprannome: gatto nudo
  • Origine: Russia
  • Vita media: 10-13 anni
  • Dimensioni: medie
  • Peso: 2-5 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: sì
  • Tendenza ad ingrassare: sì
  • Tendenza a miagolare: sì
  • Tendenza a soffrire la solitudine: sì
  • Clima: caldo-temperato, non sopporta il freddo
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un gatto Peterbald

Ti piacerebbe spalancare le porte della tua casa e del tuo cuore a un Peterbald, e vuoi sapere qual è il costo di questo gatto?

Il prezzo per un esemplare di questa razza si aggira tra i 700 e i 1000 euro. Tra i parametri che condizionano la cifra precisa ci sono allevamento cui ci si rivolge, età, sesso, discendenza e tipologia di manto dell’animale.

Per quanto riguarda le spese di mantenimento del micio, esse si aggirano intorno ai 30 euro al mese.

Habitat e stile di vita ideale

Il Peterbald è un gatto estremamente vivace e attivo, che necessita di un ambiente ricco di stimoli.

L’ideale sarebbe progettare un angolo della casa in modo che sia completamente destinato al micio.

La zona dovrebbe essere fornita di giochi, mensole e percorsi rialzati, tunnel, tiragraffi e tutti gli accessori indispensabili per il soddisfacimento dei bisogni etologici del micio.

Trattandosi di un felino sprovvisto di pelo, è assolutamente sconsigliato far uscire il Peterbald fuori casa.

Non solo, infatti, questo esemplare tende a soffrire il freddo, ma vista la sua curiosità tende ad allontanarsi da casa, spinto dal suo forte istinto di esplorazione.

L’adozione di questo quattro zampe è consigliata a famiglie con bambini e pelosetti al seguito.

Al contrario, per le persone anziane e per chi tende a trascorrere molto tempo fuori casa, sarebbe preferibile optare per una razza felina più tranquilla, indipendente e che non tende a soffrire la solitudine.

Origini e storia della razza

Scopriamo insieme da dove viene il gatto Peterbald e quali episodi hanno caratterizzato la storia di questa razza felina.

peterbald
(Foto Adobe Stock)

La creazione di questa razza felina risale al 1994 e si deve all’allevatrice russa Olga S. Mironova.

La donna desiderava dare vita a un micio senza pelo, dalla conformazione tipica dei gatti orientali.

Per questo, il gatto nudo è il risultato dell’incrocio tra Donskoy e Foreign White.

Aspetto e caratteristiche fisiche

Dolce, particolare e affascinante, non c’è dubbio che il gatto Peterbald abbia numerose frecce al suo arco, per riuscire a conquistarci. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul suo peculiare aspetto.

peterbald
(Foto Adobe Stock)

Corpo

Gli esemplari di questa razza hanno una corporatura agile ed elegante.

Si tratta di mici di taglia media, con un peso compreso tra i 2 e i 5 kg, per una lunghezza massima di 35 cm.

Testa

La testa del gatto Peterbald ha la forma di un triangolo allungato. Le orecchie sono ampie alla base e grandi, mentre gli occhi del micio sono a mandorla.

Il colore delle iridi del felino può essere blu acquamarina o verde.

Manto

Esistono diverse varietà di mantello nel gatto Peterbald. In ogni caso, il pelo tende a cambiare nel corso del tempo anche nello stesso esemplare. Tra le tipologie di mantello è possibile distinguere:

  • Naked, ovvero mici completamente nudi;
  • Chamois, i gatti sono ricoperti da una sottile peluria, che ricorda una pesca;
  • Velour, gli esemplari di Peterbald presentano un fine strato di mantello;
  • Brush, il sottile strato di peluria del quattro zampe è ondulato;
  • Straight, ovvero mici ricoperti da un manto standard.

Lo standard ammette tutte le colorazioni possibili: da nero e grigio a cannella, rosso e bianco.

Per quanto riguarda il motivo del pelo, esso può essere monocolore, bicolore, tricolore, tabby rigato, mink e colourpoint.

Zampe

Le zampe del gatto Peterbald sono lunghe, sottili e slanciate.

Carattere del gatto Peterbald

Il Peterbald è un gatto dall’indole davvero irresistibile: ecco cosa sapere sul temperamento di questo micio.

gatto peterbald
(Foto Adobe Stock)

Gli esemplari di questa razza sono estremamente dolci e affettuosi: esigono di essere riempiti di coccole e attenzioni dal loro umano del cuore.

Vivaci ed attivi, questi mici non amano la tranquillità e necessitano di essere costantemente stimolati con giochi di intelligenza ed esplorazioni dell’ambiente circostante.

Socievole e amante della compagnia, il gatto Peterbald è poco indipendente e non ama trascorrere del tempo da solo in casa.

Compatibilità con bambini e altri animali

Grazie al loro temperamento vivace e amichevole, questi quattro zampe sono dei compagni di giochi ideali per i più piccoli.

Allo stesso modo, l’adozione del Peterbald è consigliata anche a tutti coloro che vivono con altri pelosetti, siano essi cani o gatti.

Salute e cura del gatto Peterbald

Gli esemplari di questa razza hanno una durata media della vita compresa tra i 10 e i 13 anni.

Peterbald
(Foto Pinterest)

Ci sono una serie di malattie comuni nel gatto Peterbald, che si trasmettono per via ereditaria da una generazione all’altra.

Tra le patologie legate a una predisposizione genetica del quattro zampe rientrano:

  • Atrofia progressiva della retina;
  • Disturbi cutanei;
  • Malattie del cavo orale, come parodontite, gengivite e stomatite.

Come prendersi cura al meglio del gatto Peterbald? Nonostante questo micio sia sprovvisto di mantello, sarebbe errato credere che non necessiti di attenzioni e accurate operazioni di pulizia.

Infatti, si tratta di un felino che tende a sudare e a sporcarsi. Per questo, è consigliabile lavarlo periodicamente in modo da eliminare l’eccesso di sebo ed evitare l’insorgenza di infezioni e altre patologie.

Alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare al gatto Peterbald, per far sì che questo micio sia sempre sano, energico e in salute?

peterbald
(Foto Adobe Stock)

Per pianificare l’alimentazione ideale del gatto nudo, occorre tenere in considerazione che gli esemplari di questa razza sono molto attivi e hanno un metabolismo più veloce.

Per questo, è fondamentale rivolgersi al veterinario, che in base allo stile di vita, all’età e alla salute del gatto individuerà la razione perfetta per soddisfare il suo fabbisogno nutrizionale.

Tra gli alimenti che non possono mancare nella dieta del Peterbald ci sono le proteine di origine animale, da cui trae vitamine e nutrienti essenziali per il suo benessere, che l’organismo dell’animale non è in grado di produrre da sé.

Riproduzione e cuccioli

Ti piacerebbe far accoppiare il tuo gatto Peterbald? In questo paragrafo scopriamo tutto su riproduzione e cuccioli della razza.

gatto pterbald
(Foto Adobe Stock)

Lo standard consente l’accoppiamento tra Peterbald e membri della sua stessa razza, oltre che Orientale e gatto Siamese.

La gestazione delle gatte ha una durata che in media va dai 63 ai 68 giorni. Al termine di questo periodo, solitamente vengono alla luce tra i 2 e i 4 cuccioli.

I mici raggiungono le dimensioni adulte in un periodo compreso tra 18 e 24 mesi di vita.

Nomi per il tuo gatto Peterbald

Hai deciso di adottare un gatto Peterbald? Tra i primi e più importanti passi da compiere c’è la scelta del nome per il tuo nuovo amico a quattro zampe.

Peterbald
(Foto Adobe Stock)

Se desideri individuare un appellativo davvero unico, che dimostri quanto è speciale ai tuoi occhi il tuo fedele compagno di vita, focalizzati su una sua peculiarità.

Che sia un tratto fisico o caratteriale poco importa: focalizzati sull’unicità del tuo micio. Hai bisogno di proposte e suggerimenti? In questo articolo troverai più di 6500 nomi di gatto femmina e maschio.

Prima di scegliere definitivamente l’appellativo per il quattro zampe, però, ricordati di prediligere parole brevi e composte dalla ripetizione di suoni simili. La ragione?

In questo modo, aiuterai il micio a riconoscere e ricordare il suo nome. Tra gli appellativi più gettonati per il gatto Peterbald ci sono:

  • Femmine: Missy e Venus;
  • Maschi: Naked e Gringo.

Curiosità sul gatto Peterbald

Infine, chiudiamo la nostra scheda completa con un elenco di imperdibili chicche e curiosità sul gatto Peterbald: pronti a scoprirle tutte?

Gatti senza pelo
(Foto Instagram)
  • Il nome di questo micio si deve all’omonima città russa in cui la razza ha avuto origine;
  • Il gene responsabile della nudità del Peterbald non è stato ancora individuato. In ogni caso, quel che è certo è che si tratta di un gene dominante;
  • I cuccioli eterozigoti, che hanno sia il gene mutato che quello normale, presentano un mantello alterato, che può cambiare nei primi  mesi di vita;
  • Grazie al suo metabolismo più veloce, il Peterbald è in grado di guarire più in fretta da graffi, morsi e malattie.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci