Home Gatti Salute dei Gatti Cardiomiopatia ipertrofica nel gatto: sintomi e trattamento

Cardiomiopatia ipertrofica nel gatto: sintomi e trattamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:48
CONDIVIDI

I felini possono soffrire di varie malattie cardiache. Vediamo insieme i sintomi e il trattamento della cardiomiopatia ipertrofica nel gatto.

cardiomiopatia ipertrofica nel gatto
Cardiomiopatia ipertrofica nel gatto: sintomi e trattamento (Foto Adobe Stock)

La cardiomiopatia ipertrofica nel gatto è una patologia cardiaca molto frequente che può colpire il nostro amico a quattro zampe, alcuni esperti sostengono che sia una malattia ereditaria.

Dato che il cuore del micio non pompa correttamente, questo disturbo causa problemi all’apparato circolatorio del felino. Vediamo insieme quali sono i sintomi e il trattamento della cardiomiopatia ipertrofica nel gatto.

Potrebbe interessarti anche: I sintomi delle malattie cardiache nel gatto: come riconoscerli

Cardiomiopatia ipertrofica nel gatto: sintomi

Adottare un gatto persiano
(Foto Unsplash)

La cardiomiopatia ipertrofica è una malattia cardiaca che colpisce i gatti di qualsiasi età, ma spesso si identifica soprattutto in quelli anziani ed in alcune razze di felino, come:

I sintomi della cardiomiopatia ipertrofica sono vari e molto spesso si possono confondere con quelli di altre patologie cardiache che possono colpire il nostro amico a quattro zampe, per questo è importante la diagnosi. I sintomi più comuni sono:

Cardiomiopatia ipertrofica nel gatto: diagnosi e trattamento

Acne nel gatto: come riconoscerlo, cosa lo causa, come intervenire
(Foto Adobe Stock)

Come detto in precedenza, dato che i sintomi di tale patologia sono comuni e possono essere sintomi di altre malattie, è molto importante la diagnosi.

Per questo è opportuno affidarsi ad un veterinario cardiologo, che effettuerà un’ecocardiografia, l’unico esame capace di identificare la cardiomiopatia ipertrofica, per accertarsi della presenza della malattia nel micio. Inoltre lo specialista potrebbe effettuare una radiografia al torace solo per controllare se lo stato della malattia è avanzato.

Trattamento

Il trattamento della cardiomiopatia ipertrofica nel felino, varia a seconda dello stato di salute del micio e dell’età. E’ importante sapere che non esiste però una cura vera e propria per questa patologia, ma esiste una terapia capace di aiutare il gatto a convivere con questo disturbo. Lo specialista a seconda della gravità potrà decidere di dare al micio una terapia costituita da:

  •  Diuretici: per abbassare il liquido nei polmoni
  • Beta-bloccanti: per diminuire il battito cardiaco in caso di tachicardia
  • Bloccanti del calcio: per rilassare il cuore
  • Acido acetilsalicilico: per precorrere il tromboembolismo
  • Inibitori ACE: per diminuire il carico cardiaco

Inoltre è necessario che il felino si nutri di cibo contenente poco sale, per evitare una ritenzione idrica. E’ consigliato anche che il gatto che soffre di questa patologia non compia sforzi e troppa attività fisica. Se il vostro micio soffre di cardiomiopatia ipertrofica, anche se una cura non c’è, basta ascoltare e fare tutto ciò che dice il veterinario e vedrete che la salute del vostro amico a quattro zampe migliorerà.

Marianna Durante