Home Gatti Salute dei Gatti Come proteggere il gatto dalle zanzare: accorgimenti e consigli

Come proteggere il gatto dalle zanzare: accorgimenti e consigli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:15
CONDIVIDI

Come fare per proteggere il gatto dalle zanzare? Scopriamo i consigli più efficaci per tutelare il benessere del nostro felino.

Come proteggere il gatto dalle zanzare (Foto Adobe Stock)
Come proteggere il gatto dalle zanzare (Foto Adobe Stock)

Con l’arrivo della bella stagione e del caldo, anche le zanzare fanno la loro comparsa. Le punture di questi insetti, molto fastidiose per l’essere umano, possono rivelarsi anche pericolose per il nostro micio. Nonostante la presenza del mantello, infatti, zone come naso e orecchie rimangono esposte. Come possiamo proteggere il gatto dalle zanzare? Ecco una serie di preziose indicazioni.

Potrebbe interessarti anche: Naso gonfio nel gatto: cause, sintomi e trattamento

Una zanzariera per tenere lontani gli insetti

zanzariera a prova di gatto
Zanzariera a prova di gatto: come fare se hai un gatto o un cane (Foto Adobe Stock)

Se ti stai chiedendo come proteggere il gatto dalle zanzare, la risposta potrebbe essere più semplice di quello che credi. A volte, infatti, è sufficiente adottare gli stessi metodi che mettiamo in pratica per proteggere noi stessi. Tra questi, rientra senza dubbio l’uso di zanzariere.

Questa barriera fisica consentirà di evitare le punture di insetti nel gatto, e nella fattispecie quelle della zanzara. Del resto si tratta di una soluzione semplice, economica e funzionale, che garantirà in ogni caso l’ingresso di luce e il passaggio di aria all’interno dell’ambiente domestico.

In particolare, se hai una porta finestra che conduce sul terrazzo o sul giardino, la scelta potrà essere indirizzata verso modelli che si aprono in modo automatico. In questo modo, potrai agevolare il passaggio del felino da una zona all’altra, in totale autonomia.

Piante, erbe aromatiche e diffusori di fragranze

Regali di Natale per gatti a meno di 10 euro
L’erba gatta è un ottimo repellente per tenere lontane le zanzare: una soluzione economica e allo stesso tempo gradita dal micio (Foto Pixabay)

Un’ulteriore indicazione su come proteggere il gatto dalle zanzare è l’utilizzo di profumatori di ambiente, ad esempio alla citronella o al cedro. Oltre a rilasciare una profumazione all’interno della casa, queste fragranze sono uno strumento assolutamente naturale per tenere lontani gli insetti.

Anche l’utilizzo di piante anti-zanzare, come calendula e agerato, è un’ottima soluzione. Vuoi cogliere due piccioni con una fava? Come tutti sanno, i gatti amano l’erba gatta. Questa pianta, tuttavia, può essere anche usata come repellente per le zanzare.

Potrebbe interessarti anche: Allergie stagionali del gatto: dieci rimedi naturali e semplici per il micio

Spray repellenti per il micio

Lavare il gatto in casa (Foto AdobeStock)
In alcuni casi è necessario lavare il gatto, specie se si avventura in zone paludose piene di zanzare (Foto Adobe Stock)

Se sei alla ricerca di una soluzione più mirata per proteggere il gatto dalle zanzare, potrai optare per prodotti specifici, come collari o spray da spruzzare direttamente sul pelo. Molte delle lozioni presenti sul mercato sono realizzate con prodotti naturali e oli essenziali, ricavati da erbe e piante come gerani, rosmarino, lavanda e salvia.

Oltre all’utilizzo di questi prodotti, fai ben attenzione al luogo in cui vive il micio. Ad esempio, evita che il felino possa entrare in contatto con zone paludose, notoriamente ricche di insetti. Se dovesse accidentalmente avventurarsi in questi posti, al suo ritorno assicurati di lavare il gatto accuratamente, in modo da garantirgli una corretta igiene.

Prevenire è meglio che curare

Acne nel gatto: come riconoscerlo, cosa lo causa, come intervenire
Come proteggere il gatto dalle zanzare (Foto Adobe Stock)

Le punture di zanzara possono anche comportare gravi rischi per la sua salute. Per questo, oltre a interrogarci su come proteggere il gatto dalle zanzare, dovremmo puntare alla prevenzione, per evitare di mettere in pericolo il felino. Il consiglio è di rivolgersi al veterinario.

In commercio, infatti, esistono delle pasticche che vengono prescritte per la cura della filariasi. Questa malattia, veicolata dalle zanzare e in particolare dalla zanzara tigre, provoca disturbi cardiaci e respiratori. In alcuni casi, se non curata, la patologia può anche portare alla morte.

Per questo, se dovessi riscontrare sintomi come come tosse o vomito del gatto, recati immediatamente al pronto soccorso veterinario più vicino. Inoltre, valuta con il tuo veterinario di fiducia la possibilità di somministrare al felino un farmaco in forma preventiva, per 9 mesi l’anno.

Antonio Scaramozza