Home Cani Salute dei Cani I sintomi dell’occlusione intestinale nel cane e il trattamento

I sintomi dell’occlusione intestinale nel cane e il trattamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30
CONDIVIDI

I sintomi dell’occlusione intestinale nel cane, imparare a riconoscerli è fondamentale, per non sottovalutare la situazione in cui si può trovare il nostro amico Fido.

i sintomi dell'occlusione intestinale
I sintomi dell’occlusio ne intestinale.(Foto AdobeStock)

L’occlusione intestinale nel cane è una problematica che va assolutamente trattata, in quanto può creare situazioni dannose e fatali all’animale. Si tratta di un blocco che impedisce il passaggio di cibo e liquidi attraverso l’intestino. Può essere totale, se l’intestino è completamente bloccato e cibo, liquidi e gas si raccolgono nell’area dell’intestino prima dell’ostruzione.

Mentre possiamo parlare di parziale se, una parte del contenuto intestinale può continuare ad avanzare. La seconda può sembrare meno grave ma comunque molto pericolosa. Osservare attentamente il proprio animale domestico, avere sotto controllo il suo comportamento, aiuta a evitare fastidiose malattie che possono causargli sofferenza.

Ragion per cui imparare a riconoscere i sintomi dell’occlusione intestinale nel cane, è qualcosa che può soltanto essere di aiuto all’animale e anche a noi.

Potrebbe interessarti anche: Il cane mangia tutto quello che trova: cause e rimedi

Sintomi dell’occlusione intestinale nel cane

Cane dolorante
I sintomi dell’occlusione intestinale nel cane, possono essere diversi. (Foto Pixabay)

I sintomi dell’occlusione intestinale nel cane, risultano differenti a seconda che essa sia parziale o totale, ma possiamo distinguerli in essi:

  • addome acuto, un’emergenza caratterizzata da dolore, nausea, vomito, irrequietezza, respiro corto, mucosa pallida e shock;
  • pancia gonfia nel cane;
  • vomito marrone e odora di feci;
  • dolore addominale acuto, che si manifesterà improvvisamente e un vomito costante. In questi casi il cane non può defecare o espellere i gas;
  • in caso di ostruzioni intestinali parziali il cane presenterà vomito o diarrea intermittente;
  • eccessiva sbavatura;
  • distensione addominale;
  • perdita di appetito e debolezza del cane.

Davanti a questi sintomi appena elencati non tentennare e porta il tuo cane dal veterinario. I sintomi persisteranno per tutto il tempo del blocco e potrebbero essere fatali per l’animale. Si tratta di una vera e propria emergenza non perdere del tempo prezioso.

Potrebbe interessarti anche: La colica nel cane: colite o semplice corpo estraneo?

Cause dell’occlusione intestinale nel cane

Togliere oggetti dalla bocca del cane
Togliere oggetti dalla bocca del cane: tutti i consigli (Foto Pixabay)

Le cause dell’occlusione intestinale nel cane possono essere diverse, è possibile quindi distinguerle in:

  • aumento delle dimensioni di un organo che preme sull’intestino e non lascia passare il cibo.
  • masse sulla parete intestinale (neoplasie primitive intestinali);
  • ingestione di un corpo estraneo da parte del cane;
  • gravi gastroenteriti o grandi quantità di parassiti intestinali.

Diagnosi e trattamento

pronto soccorso veterinario animali 118
Veterinaria visita @ Istock

Per poter determinare la diagnosi dell’occlusione intestinale nel cane, occorre che il veterinario possa visitare l’animale e stabilire se essa è dovuta alla presenza di qualche oggetto e quindi attribuire ad esso il blocco o se si tratta di ben altro. Anche l’età e il segnalamento possono essere fattori rilevanti, inoltre alcune razze vengono considerate maggiormente predisposte.

Laddove dovesse essere un oggetto ingerito, se quest’ultimo è posizionato nello stomaco o nel duodeno, può essere rimosso senza intervento chirurgico, tentando di farlo espellere inducendo il gatto al vomito, ma difficilmente è così. Questo tipo di occlusione intestinale nel cane, si verifica principalmente nei cuccioli, che hanno l’attitudine di mettere in bocca qualsiasi cosa gli si presenti sotto il naso.

Ma ciò non esclude la possibilità che anche un cane adulto possa ingerire qualche oggetto che possa scatenare tutto ciò. Ecco perché una buona educazione del cane non guasta mai.  Per quanto riguarda le possibili altre condizioni che possono provocare occlusione intestinale nel cane, il veterinario dovrà procedere con appositi esami diagnostici per verificarne la causa specifica.

Le analisi del sangue nel cane, possono essere poco utili ai fini diagnostici ma molto importanti ai fini terapeutici in corso di ostruzione. Le alterazioni dell’esame emocromocitometrico e biochimico dipendono dalla gravità, dalla localizzazione e dalla durata dell’occlusione intestinale.

Anche l’utilizzo di una radiografia all’intestino dell’animale può tornare utile ed essere fonte di informazioni per la diagnosi della malattia ed insieme ad essa l’utilizzo di una macchina ecografica aiutano di certo a stabilire la causa dell’occlusione intestinale nel cane.

Una volta determinata la causa della condizione dell’animale, il veterinario procederà con l’eventuale intervento se la problematica riguarderà la presenza di un corpo estraneo e diversamente con un’eventuale terapia per risolvere la problematica principale che genera di conseguenza l’occlusione intestinale nel cane.

Ragion per cui andranno trattate entrambe le problematiche cercando di intervenire quanto prima per salvare l’animale, senza perdere altro tempo prezioso.

Potrebbe interessarti anche: Corpi estranei nell’occhio del cane: sintomi e rimedi

Raffaella Lauretta