Home Gatti Salute dei Gatti Edema polmonare nel gatto: cause, sintomi, diagnosi, terapia

Edema polmonare nel gatto: cause, sintomi, diagnosi, terapia

Edema polmonare nel gatto, una condizione estremamente grave. Vediamo, qui, quali sono le cause scatenanti, i sintomi che si presentano e la terapia consigliata.

Edema polmonare nel gatto
(Foto Unsplash)

Nel corso della sua esistenza, il felino domestico può soffrire di vari disturbi, alcuni dei quali anche gravi, che possono compromettere la sua quotidianità e la sua salute. Tra le condizioni più complesse e dolorose ci sono i problemi respiratori, su cui è necessario essere preparati per sapere come comportarsi con il proprio micio. Parliamo, allora, di edema polmonare nel gatto e di come si può aiutare l’animale sofferente.

Edema polmonare nel gatto: cause scatenanti e sintomi principali

L’edema polmonare è una condizione grave che si può sviluppare nel felino in conseguenza di altri problemi respiratori presenti. Vediamo, insieme, come è possibile riconoscerlo e attraverso quali sintomi, soffermandoci sulle cause principali del disturbo.

Edema polmonare nel felino
(Foto Pexels)

Uno dei problemi più complessi che possono affliggere il gatto domestico riguarda le difficoltà respiratorie, legate nella maggior parte dei casi a malattie presenti nell’animale.

É facile accorgersi di questo problema nel proprio micio domestico, in quanto si presentano sintomi e segnali inconfondibili di cui parleremo tra poco.

Con l’espressione edema polmonare si intende, in effetti, l’accumulo di liquido nei polmoni del felino e difficoltà respiratoria, definita come dispnea nel gatto.

Questo disturbo può verificarsi sia nella fase di inspirazione che in quella di espirazione.

L’edema (l’accumulo di liquido) può essere provocato, nel peloso, da diversi fattori. Le cause principali di edema polmonare nel gatto possono essere patologie cardiogene e non cardiogene. Ecco una lista delle malattie e dei disturbi a cui fare molta attenzione:

Attenzione a non confondere i segnali di edema polmonare con l’asma nel gatto. I sintomi che si presentano con l’asma felina possono ingannare il proprietario di micio, poiché il respiro sibilante viene confuso con una presenza di liquido nei suoi polmoni.

I sintomi e i segnali tipici di edema polmonare nel micio

Ci sono dei segnali chiari della condizione del proprio felino, i quali indicano la presenza di edema. Oltre ad osservare la respirazione dell’animale, occorre essere attenti ai seguenti sintomi principali:

  • Debolezza;
  • Difficoltà nel respirare;
  • Aumento della frequenza respiratoria (più di 40 respiri al minuto);
  • Il gatto respira con la bocca aperta;
  • Letargia;
  • Tosse nel gatto;
  • Il gatto si accovaccia con la testa in avanti e i gomiti indietro;
  • Il felino si nasconde;
  • Il gatto rinuncia al gioco e ad altre attività;
  • Il micio si allontana dalla famiglia.

Potrebbe interessarti anche: Insufficienza cardiaca nel gatto: ecco perché il cuore non funziona bene

Il felino e le difficoltà respiratorie: diagnosi e cura

In presenza di edema polmonare nel felino è importante intervenire con urgenza informandone il medico veterinario. Il medico effettuerà una corretta diagnosi per scoprire la causa scatenante e decidere per il trattamento a cui sottoporre il gatto sofferente. Leggiamo meglio qui di seguito.

La malattia nel gatto
(Foto Pixabay)

In presenza di uno o più sintomi pericolosi tra quelli sopraelencati, è opportuno consultarsi subito con il veterinario di fiducia per sottoporre a controllo fisico immediato il felino.

Per verificare la presenza di liquido nei polmoni dell’animale sono previsti degli esami importanti, quali l’esame fisico, l’ecocardiogramma ovvero una ecografia cardiaca che può rilevare una eventuale insufficienza cardiaca.

Utilissime sono le radiografie toraciche, le quali valutano la forma e le dimensioni del cuore del gatto. Inoltre, possono essere effettuati altri esami, come gli esami del sangue e la misurazione della pressione sanguigna.

Una volta svelata la causa scatenante dell’edema polmonare, sarà possibile agire con un trattamento adeguato. I trattamenti previsti per il felino malato sono i seguenti:

  • Medicine per il cuore, a seconda della causa;
  • Farmaci diuretici, somministrati al micio per iniezione o per via orale;
  • Ossigenoterapia: un supplemento di ossigeno per il felino tramite una mascherina o una cannula nasale, mentre è posizionato in una gabbia atta allo scopo;
  • Toracentesi: il liquido accumulato viene drenato nell’area intorno ai polmoni, per poi essere prelevato;
  • Eliminazione dello stress, in quanto il felino sarà posto in ambiente sereno e pulito, dove verranno somministrati degli antidolorifici o dei sedativi per ridurre ansia e stress.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.