Home Gatti Salute dei Gatti Salute del gatto Bengala: l’elenco delle malattie più comuni

Salute del gatto Bengala: l’elenco delle malattie più comuni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:12
CONDIVIDI

Hai deciso di adottare un gatto Bengala e vuoi sapere quali sono le malattie più comuni che possono colpire questa razza? Scopriamole insieme.

gatto bengala malattie comuni
Salute del gatto Bengala: l’elenco delle malattie più comuni (Foto Adobe Stock)

Generalmente, gli esemplari di questa razza godono di ottima salute. Tuttavia, questi mici hanno una predisposizione genetica allo sviluppo di alcune patologie di tipo ereditario. Vediamo quali sono le malattie più comuni nel gatto Bengala, come individuarle tempestivamente e come intervenire per proteggere la salute del nostro amico a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche: Dal Ragdoll al Persiano: le razze di gatti che vivono più a lungo

Patologie comuni nel gatto Bengala: le malattie oculari

gatto bengala
Il gatto Bengala tende a soffrire di numerose malattie oculari (Foto Poxabay)

Tra le malattie più comuni nel gatto Bengala ci sono quelle che colpiscono la sua vista. Ecco l’elenco delle patologie visive più frequenti in questa razza:

Vediamo nel dettaglio come individuarle, quali rischi comportano per la salute dell’animale e qual è la loro cura.

Atrofia progressiva della retina

gatto bengala
Questa patologia, frequente nel gatto Bengala, causa la cecità (foto Pixabay)

Tra le malattie più comuni nel gatto Bengala, c’è l’atrofia progressiva della retina nel gatto. Nel corso del tempo, l’efficienza delle cellule retiniche si riduce irrimediabilmente, provocando la perdita della vista nell’animale.

Sfortunatamente, i sintomi di questa patologia oculare insorgono successivamente, quando il danno si è già verificato. Ad oggi, non esiste una cura per la degenerazione della retina. Tuttavia, possiamo aiutare il micio ad abituarsi a questa nuova condizione, predisponendo un ambiente confortevole e senza rischi.

Cataratta

malattie comuni bengala
La cataratta è una patologia che colpisce soprattutto i mici anziani (Foto Pixabay)

La cataratta è un disturbo visivo comune nei gatti, in particolar modo negli animali anziani. Quando un micio è affetto da questa patologia, il cristallino e la lente intraoculare subiscono un’alterazione.

Ciò influisce negativamente sulla vista del gatto: l’animale inizia a vedere in maniera offuscata, fino a rischiare di diventare completamente cieco. Come individuare celermente questa patologia? Il sintomo più evidente è l’opacizzazione dell’occhio del micio.

Potrebbe interessarti anche: Le razze di gatti più amichevoli: questi mici sono molto affettuosi

Entropion

malattie comuni bengala
Tra le malattie più comuni nel Bengala c’è l’entropion (Foto Pixabay)

Tra le malattie più comuni nel Bengala rientra l’entropion degli occhi del gatto. Gli esemplari affetti da questa patologia presentano le palpebre di uno o entrambi gli occhi rivolte verso l’interno.

Questa condizione può causare irritazione, arrossamento ed eccessiva lacrimazione. Intervenire tempestivamente è fondamentale: se non curato, l’entropion potrebbe causare la perdita della vista nel gatto.

Tra i trattamenti più utilizzati contrastare questa patologia ci sono terapie farmacologiche e, nei casi più gravi, operazione chirurgica.

Cardiomiopatia ipertrofica

gatto mario sparito
Tra le malattie più comuni nel gatto Bengala c’è la cardiomiopatia ipertrofica (Foto Pixabay)

La cardiomiopatia ipertrofica nel gatto è una patologia che causa un ispessimento anomalo delle pareti del cuore dell’animale. Ad essere colpito è in particolar modo il ventricolo sinistro del micio.

Si tratta di una delle malattie più comuni nel gatto Abissino, che viene trasmessa per via ereditaria. Le conseguenze di questo disturbo possono essere molto gravi. Nei casi più severi, infatti, si verificano versamento pleurico ed edema polmonare.

Durante le prime fasi della patologia, gli animali possono non presentare alcun sintomo. Con il peggioramento della malattia, tendono a comparire:

  • Soffio cardiaco
  • Aritmia
  • Tosse

Neuropatia distale

gatto padrone malato terminale
La neuropatia distale è una malattia degenerativa che causa la paralisi del felino (Foto Pixabay)

La neuropatia distale è una delle malattie più comuni nel gatto Bengala. Nonostante ciò, si tratta di una patologia ancora poco conosciuta e ad oggi incurabile. Essa provoca sintomi iniziali molto blandi, come letargia e stitichezza nel gatto.

La prognosi in caso di neuropatia distale, però, è destinata irrimediabilmente a peggiorare, fino a una completa paralisi dell’animale.

Sindrome del gattino a torso piatto

Razze di gatti meno conosciute: bengala
I gattini affetti da questa patologia presentano difficoltà respiratorie e debolezza (Foto Pixabay)

Questa malattia risulta più frequente in alcune razze, tra cui gli esemplari Bengala, e prevede una malformazione del torace dell’animale che ne è affetto. Si tratta di una condizione che non impedisce necessariamente al micio di vivere una vita piena e serena.

I sintomi della sindrome del gattino a torso piatto sono:

  • Difficoltà respiratorie
  • Debolezza
  • Sonnolenza
  • Tachicardia
  • Vomito nel gatto
  • Dimagrimento e difficoltà a prendere peso

Laura Bellucci