Home Gatti Salute dei Gatti Gatto iperattivo: cause e rimedi per calmarlo

Gatto iperattivo: cause e rimedi per calmarlo

CONDIVIDI

Se il gatto è iperattivo, bisogna essere capaci di poterlo calmare. In questo articolo vi spiegheremo perché il gatto è iperattivo e come potete tranquillizzarlo.

gatto iperattivo: cause e rimedi per calmarlo (foto Pixabay)
gatto iperattivo: cause e rimedi per calmarlo (foto Pixabay)

Possiamo notare in un gatto iperattivo un’eccessiva attività motoria, che portata all’estremo, rende il micio incapace di controllarsi sia a livello motorio che mentale.

Il gatto iperattivo vive sempre in tensione, reagisce ad ogni stimolo, gioca ininterrottamente e bisogna stargli sempre dietro, in quanto tende a portare oggetti alla bocca e potrebbe ingoiare qualcosa di pericoloso.

Si arrampica dovunque senza far distinzione a persone, tende o mobili, come se stesse saltando da un albero all’altro, facendo cadere continuamente oggetti.

E’ difficile poter giocare con un gatto con questo disturbo comportamentale, in quanto tende a mordere e graffiare ed è impossibile anche afferrarlo perché si divincola e può anche tirar fuori unghie e zanne.

Nonostante il gatto perda molta energia, nell’andare avanti e indietro come un terremoto, sembra che non si stanchi mai. Questa eccessiva iperattività porta sia disturbi del sonno nel gatto, in quanto dorme di meno rispetto ad un gatto normale, sia un eccessivo appetito.

Gatto iperattivo: cause

Gatto in casa
Gatti

L’iperattività del gatto è un vero e proprio disturbo comportamentale che se è già presente in un gattino, bisogna subito affrontarlo in modo adeguato, in quanto anche in età adulta resterà sempre un terremoto.

Le origini dell’iperattività del gatto possono essere molte, elencheremo qui di seguito alcune delle cause che motivano l’eccessivo comportamento del micio:

  • Separazione precoce dalla madre: spesso un gatto iperattivo lo è già da cucciolo, se viene separato dalla mamma molto presto potrebbe avere questo tipo di comportamento.
  • Incapacità della madre: il gatto potrebbe non aver avuto da cucciolo un insegnamento di disciplina e vita sociale.
  • Proprietario incapace: anche avere un proprietario incapace di prendersi cura del gatto o di educarlo in maniera giusta può portare il gatto a comportarsi in modo eccessivo.

Come aiutare un gatto sovreccitato

Gatto anziano agitato: causa e cosa fare (foto Pixabay)
Gatto (foto Pixabay)

Bisogna dire che l’iperattività del gatto può essere sia un problema fisico che comportamentale. Per quanto riguarda il problema fisico bisogna contattare il veterinario.

Invece per quanto concerne un problema comportamentale dovreste adottare delle misure per calmare il gatto sovreccitato. Elencheremo di seguito i metodi che servono per far stare meglio il felino. Essi sono:

  • Imporsi senza farsi notare: se il gatto sta distruggendo qualcosa, non bisogna rimproverarlo o urlargli contro, ma bisogna reindirizzare la sua attività su un altro oggetto.
  • Arricchimento ambientale: aggiungere giochi e ostacoli per la casa renderebbe l’attività del gatto una perenne sfida. Vanno collocati anche tiragraffi e amache.
  • Massaggiare il gatto: nei momenti di calma del gatto, che saranno pochi, sarebbe bene massaggiare e coccolare il micio, cosicché assocerà i momenti di stop a momenti rilassanti.
  • Fiori di Bach o degli snack con erbe rilassanti: è possibile dare al gatto fiori di Bach o snack rilassanti, sempre dopo aver contattato uno specialista.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.