Home Gatti Salute dei Gatti Sindrome da distress respiratorio acuto nel gatto: ciò che c’è da sapere

Sindrome da distress respiratorio acuto nel gatto: ciò che c’è da sapere

Sindrome da distress respiratorio acuto nel gatto: una patologia che può colpire la nostra palla di pelo. Ecco i sintomi da osservare.

Sindrome da distress respiratorio acuto nel gatto
(Foto Pexels)

I felini, come noi esseri umani e come ogni altro animale, possono ammalarsi, ed è compito nostro comprendere quando Micio non sta bene.

Una delle patologie che può colpire la nostra palla di pelo è la sindrome da distress respiratorio acuto. Una malattia che può essere letale per il felino. Vediamo insieme quali sono i sintomi da osservare.

Sindrome da distress respiratorio acuto nel gatto: cause e sintomi

I gatti possono soffrire di varie patologie, tra cui quelle respiratorie, alcune delle quali possono causare la sindrome da distress respiratorio acuto nel gatto, una patologia conosciuta anche con l’acronimo ARDS.

gatto malato
(Foto Pexels)

Tale malattia causa un’infiammazione polmonare abbastanza acuta, portando con il tempo ad un’insufficienza respiratoria causando di seguito la morte del nostro amico a quattro zampe.

Le principali patologie respiratorie che possono causare la sindrome da distress respiratorio acuto nel gatto sono le seguenti:

  • Polmonite
  • Infezioni gravi
  • Ustioni termiche
  • Lesioni polmonari
  • Inalazioni di gas o fumi

A seconda della causa che ha provocato tale sindrome nel nostro amico peloso, possiamo riscontrare i seguenti sintomi nel felino:

Oltre a tali sintomi, il nostro amico a quattro zampe potrebbe presentare anche sintomi associati alle malattie elencate in precedenza.

Potrebbe interessarti anche: Inappetenza del gatto in estate: cosa è importante sapere

Sindrome da distress respiratorio acuto nel gatto: diagnosi e trattamento

Essendo una patologia molto pericolosa per la nostra palla di pelo, è molto importante diagnosticare il prima possibile la sindrome da distress respiratorio acuto nel felino.

gatto dal veterinario
(Foto Adobe Stock)

Per fare ciò è opportuno contattare il proprio veterinario. Quest’ultimo inizierà ad effettuare vari esami di laboratorio, come:

  • Analisi del sangue
  • Analisi delle urine
  • Emogasanalisi
  • Test biochimici

Lo specialista potrebbe richiedere anche altri test come: radiografa al torace ed ecografia al cuore o ai polmoni. Tutto ciò per evidenziare la causa che ha provocato la sindrome nel gatto.

Al felino che soffre di ARDS viene inizialmente effettuato un trattamento di emergenza, compresa l’ossigenoterapia supplementare, la quale riduce il distress respiratorio.

Nel caso in cui l’ossigenoterapia non funzioni, lo specialista potrebbe passare al supporto del ventilatore. In tal caso il nostro amico peloso verrà trasferito in terapia intensiva dove verrà monitorato.

Gli verranno rilevati ogni giorno i livelli della pressione del sangue, la frequenza respiratoria e la misurazione della temperatura. Nel contempo verrà trattata la causa che ha provocato l’ARDS.

Potrebbe essere utilizzato un trattamento farmaceutico, quindi il veterinario potrebbe prescrivere al felino: antibiotici, antidolorifici, antinfiammatori. Per la cura del nostro amico a quattro zampe è molto importante seguire le raccomandazioni degli specialisti.