Home Gatti Salute dei Gatti La tenia del gatto: sintomi,contagio e trattamento

La tenia del gatto: sintomi,contagio e trattamento

CONDIVIDI

La tenia del gatto vive nell’intestino tenue dei gatti e si nutre del contenuto intestinale. Per gli umani, questi parassiti sono sostanzialmente innocui, ma per i gatti possono essere molto fastidiosi. Impariamo a riconoscere: sintomi,contagio e trattamento

gatto all'aperto
Gatto all’aperto a contatto con la natura e parassiti come la tenia (Foto da Pixabay)

Un’infestazione da tenia spesso non viene rilevata facilmente perché non ci sono sempre sintomi visibili da vermi, nei gatti. Nel nostro articolo vi diremo cosa c’è da sapere sulla tenia e come trattarla.

Quali sono i sintomi di un’infestazione da tenia del gatto?

pelo unto gatto
Spazzolare il gatto, osservando la presenza di parassiti  (fonte foto iStock)

Una piccola infestazione da tenia spesso non provoca sintomi visibili nei cani. Tuttavia, il gatto può arrivare a indigestione, mancanza di energie, letargia, pelo opaco o prurito nella zona anale. Se anche solo piccoli pezzetti bianchi di tenia sono visibili nelle feci dell’animale, allora dovresti agire rapidamente e portare il tuo amico a quattro zampe dal veterinario.

Questi pezzettini di vermi sembrano piccoli chicchi di riso e spesso possono muoversi. Ma attenzione: anche se sembrano immobili, sono contagiosi. Smaltire le feci infestate, senza lasciare residui, in un sacchetto di plastica ben chiuso al fine di prevenire la diffusione di tenie.

In che modo il mio animale domestico può essere contagiato da tenia?

il topo pùò infestare il gatto di tenia

La maggior parte dei parassiti di tenia ha bisogno di un tramite per il loro sviluppo. Ciò significa che la posizione della larva non corrisponde a quella del verme da adulto. Ad esempio, la tenia più comune del gatto, nasce nella pulce che fa da intermediario, per poi passare definitivamente nel gatto che ingoiando una pulce infestata questa trasmette al gatto le larve di tenia. Ma anche piccoli roditori come i topi possono essere degli intermediari di tenie e se i nostri amici a quattro zampe mangiano un topo infetto, possono mettere in pericolo anche gli umani.

Cosa fare se il mio gatto ha la tenia

visita veterinario
visita veterinario

Dal momento in cui è chiaro che il tuo animale ha un’infestazione da tenia, il gatto deve essere sverminato immediatamente con un farmaco adatto dalla pratica veterinaria. Tutti i rimedi per vermi, usati dal veterinario, sono generalmente ben tollerati. Utilizzati correttamente, uccidono rapidamente e in modo affidabile i vermi intestinali.

Sarebbe l’ideale quindi lavare a fondo il pelo dell’animale con uno shampoo delicato per gatti, al fine di sciacquare via i pezzi della tenia che potrebbero rimanere attaccati ai peli. Se ciò non è possibile, dovresti almeno pulire la pelle e i peli attorno all’ano dell’animale.

Importante da sapere: la sverminazione non ha alcun effetto preventivo, quindi gli animali dovrebbero essere esaminati a intervalli regolari per un’infestazione da vermi o in alternativa direttamente sverminati. Il modo migliore è ottenere consiglio dal medico dell’animale domestico, chiedendogli con quale frequenza dovresti eseguire un trattamento sul tuo gatto.

Prevenire il rischio di tenia per il tuo animale domestico

cistite gatto
Prevenzione per i parassiti è la migliore delle ipotesi (iStock Photo)

Come in ogni malattia e problematica che riguarda la salute, la cosa migliore da fare resta sempre la prevenzione. Andiamo a considerare qualche consiglio su come stare attenti alla salute del nostro gatto, cercando di evitare che possa infestarsi di tenia.

Di seguito vi elencheremo alcuni esempi:

  • Controllo costante di pulci e parassiti nel gatto
  • Controllare la presenza di topi
  • Controllare il cibo
  • Congelare la carne prima di cucinarla

 

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

 

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI