Home News Animali selvatici nei circhi: è arrivato il divieto da Parigi

Animali selvatici nei circhi: è arrivato il divieto da Parigi

CONDIVIDI

Animali selvatici nei circhi, giunge l’atteso “no” dal consiglio cittadino di Parigi. C’è tensione all’interno dell’opposizione circense

Il sollievo degli animali selvatici (Foto Pixabay)
Il sollievo degli animali selvatici (Foto Pixabay)

Un tema che per anni ha suscitato clamore e creato varie opinioni sul fronte politico-sociale, ora è giunto ad una conclusione. Si tratta di un emendamento atteso da una determinata categoria di persone e indesiderato invece, dalla restante parte. L’argomento in questione concerne il divieto di esibizione degli animali selvatici nei circhi. La delibera ha ricevuto l’ok, da parte del consiglio cittadino di Parigi, che la farà entrare in vigore dalla fine del 2020, eccezion fatta per il Cirque d’Hiver Bouglione e per il Cirque Arlette Gruss, dove il provvedimento è già stato attuato.

Animali selvatici nei circhi e il no dalla Francia, si festeggia 

Il fascino della tigre in libertà (Foto Pixabay)
Il fascino della tigre in libertà (Foto Pixabay)

La decisione presa, si è configurata come la conquista di un successo, confermata dalle parole di Pénélope Komitès, il segretario del consiglio cittadino con deleghe per gli spazi verdi: “Tale decisione rappresenta un progresso sociale richiesto da tutto il popolo francese, per il quale bisogna festeggiare“. D’ora in poi, le regole del circo subiranno un drastico cambiamento della costruzione dei loro spettacoli.

Privati, dell’attrazione principale, ossia gli animali, il circo dovrà concentrarsi sugli spettacoli rivolti agli artisti, focalizzandosi sul loro talento scenico e personale. Pertanto, potranno godere di incentivi pari a circa 50mila euro, in tre anni, concessi dalle istituzioni.

Oltre a ciò, verrà affidato un sostegno economico alle strutture francesi no profit, che decideranno di prendersi cura degli animali selvatici.

Animali selvatici nei circhi, clima di tensione per gli oppositori

 

Nuova modalità di spettacoli per i circensi (Foto Pixabay)
Nuova modalità di spettacoli per i circensi (Foto Pixabay)

Tuttavia, com’era facile immaginare, ciò ha comportato un clima di forte tensione all’interno dei membri circo, i quali hanno ribadito: “Privarci degli animali equivale a privarci dei clown. In fondo, non resterà nulla, ad eccezione degli spettacoli come il Cirque du Soleil riservati agli intellettuali e agli adolescenti” – ha specificato William Kerwich del circo Cirque Royal.

Un sospiro di sollievo dunque, a favore di tutti coloro i quali erano stanchi di subire la visione degli animali selvatici, costretti a restare in un habitat che non era il proprio. Animali con lo sguardo spento e sofferente, spesso protagonisti di tristi notizie di maltrattamenti o poca attenzione nei loro confronti, finalmente riceveranno giustizia.

Leggi anche: 

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI