Home News Cane chiuso in auto e lasciato sotto il sole, salvato dalla polizia...

Cane chiuso in auto e lasciato sotto il sole, salvato dalla polizia di Savona

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:07
CONDIVIDI

Un cane è stato trovato chiuso in auto, lasciata sotto il sole. Gli agenti della polizia di Savona sono intervenuti per salvarlo

cane chiuso auto sole
Cane chiuso in auto sotto il sole (Foto Instagram)

E’ accaduto pochi giorni fa, un cane è stato chiuso in un’auto e lasciato sotto il sole.
Fortunatamente in suo soccorso è intervenuta la polizia di Savona che lo ha liberato.

Potrebbe interessarti anche: Rompe il finestrino per salvare un cane chiuso in auto

Chiuso in un’auto sotto il sole, un passante nota il cane in difficoltà

cane auto
Cane salvato dalla polizia (Foto Instagram)

Erano circa le 11 di mattina, quando un passante ha notato la presenza di un cane chiuso in un’auto in sosta, esposta al sole, già da diverso tempo. La macchina si trovava in un parcheggio, nei pressi dell’ospedale di Valloria di Savona.

Quando il passante ha capito che il cane mostrava difficoltà a respirare, ha segnalato al 112 la situazione. Gli agenti di polizia, giunti tempestivamente in loco, hanno accertato le condizioni in cui si trovava il povero Fido.

L’auto era chiusa a chiave, pienamente esposta al sole, solo uno dei finestrini era abbassato, ma lo spiraglio di soli pochi centimetri non era sufficiente a garantire un adeguato ricambio d’aria.

Considerando anche l’orario e la giornata particolarmente calda e assolata, la temperatura all’interno della macchina era divenuta alquanto elevata.

Potrebbe interessarti anche: Cane chiuso in auto per 8 ore al sole: il finale che nessuno si aspettava

La polizia, per salvare il cane e allo stesso tempo non danneggiare l’auto, si è servita di un ramo che ha inserito attraverso la fessura del finestrino. In questo modo è riuscita a sollevare la maniglia di apertura della portiera e a far uscire il cane .

Una volta liberato il quattro zampe dall’abitacolo, è stato condotto all’ombra e gli è stato fornito un po’ di ristoro con dell’acqua.

Sulla loro pagina ufficiale di Instagram la polizia di stato ha trascritto l’accaduto.
In una nota della questura è riportato: “Il cane era in affanno respiratorio, ansimava e sbavava abbondantemente.”

La proprietaria è tornata solo dopo un’ora e ora dovrà rispondere all’accusa di maltrattamento di animali.

Purtroppo questi episodi sono frequenti in estate e soprattutto sono pericolosissimi per i quattro zampe. Le temperature raggiunte in un’auto arroventata dal sole non solo possono far stare male gli animali a causa delle difficoltà a respirare, ma l’esposizione prolungata a temperature così elevate può procurare lesioni e perfino la morte.

M. L.