Home News Cane disidratato in pericolo, ranger lo salva portandolo sulle spalle

Cane disidratato in pericolo, ranger lo salva portandolo sulle spalle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:32
CONDIVIDI

Un cane, disidratato dal caldo e in pericolo, è stato salvato da un ranger che lo ha trasportato lungo il sentiero, caricandolo sulle spalle

cane ranger spalle
Il ranger porta il cane sulle spalle (Foto Facebook)

Nell’area ricreativa del Delaware Water Gap, uno dei parchi nazionali americani, martedì scorso, un cane si è sentito male a causa delle alte temperature ed è stato salvato da uno dei ranger del parco.

Tra i visitatori c’era una giovane, Lexie Daniel, con i suoi amici. Durante l’escursione, il gruppo si è imbattuto in un uomo e il suo cucciolo. Il cane, sdraiato a terra, era palesemente disidratato e, nonostante i giovani abbiano provveduto a fornire un po’ di acqua al Fido per dargli un po’ di sollievo, il quattro zampe non dava segnali di ripresa.

Il proprietario, impossibilitato a trasportare da solo il cane, a causa della sua taglia grossa, ha richiesto l’intervento dei rangers del parco.

Potrebbe interessarti anche: Il cane soffre il caldo: 10 consigli per prendersi cura di lui

Cane in gravi difficoltà, l’intervento del ranger salva il Fido

cane
Il ranger porta il cane sulle spalle (Foto Facebook)

L’uomo ha così contattato i rangers e ha riferito la loro posizione sul Monte Tammany.
Il supervisore del Park Ranger, Kris Salapek, ha risposto all’appello e si è recato sul luogo segnalato, in tempo record.

Senza indugio, il ranger ha sollevato il cane e lo ha portato sulle spalle, nonostante lungo la strada per il ritorno. Il sentiero da percorrere era insidioso, roccioso e lungo. L’uomo ha camminato per un paio di miglia con a carico il quattro zampe.

Arrivati ad un ruscello, il ranger ha poggiato il cucciolone nel canaletto e gli ha versato dell’acqua addosso per ristorarlo.

Una volta fornito un po’di sollievo dal caldo torrido, il ranger ha di nuovo caricato il cane sulle spalle e ha ripreso il cammino. Lexie ha riportato che il tragitto per tornare indietro è durato circa un’ora.

Potrebbe interessarti anche: Cane chiuso in auto e lasciato sotto il sole, salvato dalla polizia di Savona

Il proprietario invece ha preceduto il ranger in modo tale che, giunti a destinazione, l’auto fosse già pronta per condurre il Fido dal veterinario.

Lexie, un’infermiera pediatrica di Hackettstown, nel New Jersey, ha raccontato l’episodio sulla sua pagina Facebook, lodando l’azione del ranger: “E’ un EROE. Questo ranger merita un riconoscimento per il suo coraggio, l’altruismo e la forza.”

M. L.