Home News Il cane in condominio si può tenere? Cosa ha stabilito la Cassazione

Il cane in condominio si può tenere? Cosa ha stabilito la Cassazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:16
CONDIVIDI

Il cane in condominio si può tenere? Spieghiamo in modo semplice e chiaro per tutti che cosa ha stabilito in merito la Cassazione. 

cane condominio
Tenere il cane in condominio (Foto dal web)

Per quanto riguarda la possibilità di tenere un cane in condominio vediamo cosa dice la Legge.

Il cane in condominio si può tenere? Ecco che cosa ha stabilito la Cassazione

regolamento vieta cani in condominio
Cosa dice la Cassazione sul regolamento che vieta la presenza di cani in condominio (Foto Pixabay)

Secondo la legge n.220/2012, in vigore dal 2013, “le norme del regolamento condominiale non possono vietare di possedere o detenere animali da compagnia”.

Tuttavia una sentenza della Cassazione, la n. 21307/2016, ha posto un limite a questa legge, stabilendo che il regolamento che impedisce di tenere un cane in casa (di tutte le taglie o solo di taglia grande) è valido se è “approvato all’unanimità” (il cosiddettoregolamento contrattuale”)

  • tramite una delibera d’assemblea a cui dovranno partecipare tutti coloro che possiedono un garage o un appartamento nel condominio.
  • o attraverso l’accettazione del rogito di acquisto dell’immobile, cui è allegato il regolamento.

Queste regole valgono per qualsiasi tipo di animale quindi il regolamento potrebbe vietare di detenere qualsiasi animale in casa o particolari animali come cani o gatti.

A questa sentenza si è ispirata anche una recente del Tribunale di Piacenza, la sent. n.142 del 28.02.2020.

Il cane abbaia e disturba i vicini: cosa fare

cane che abbaia disturba vicini
Cane che abbaia e i disturba vicini: i reati commessi (Foto Pixabay)

Quali sono i comportamenti che il condomino deve adottare per non incorrere in problemi con il vicinato quando ha un cane che abbaia spesso?

Il cane può abbaiare ma senza diventare una fonte di disturbo per i vicini, anche perché un cane che abbaia sta cercando di comunicare un suo disagio e dunque un bravo proprietario deve sia risolvere il problema del suo animale sia non crearne ai vicini di casa. Se il nostro articolo “Quando il cane abbaia troppo: perchè lo fa e come calmarlo” non dovesse bastare per risolvere il problema della bestiola è il caso di rivolgersi a un veterinario per risolvere un suo eventuale problema di salute o a un addestratore qualora il problema fosse comportamentale. 

Se il cane disturba solo i dirimpettai il proprietario incorre in un illecito civile e i dirimpettai potrebbero richiedergli un risarcimento danni mentre se il cane disturba tutto il vicinato questo è un reato, precisamente il reato di disturbo della quiete pubblica.

Fonte: La legge per tutti

Potrebbero interessarti anche: Cane in appartamento, si o no? Tutti i consigli utili

Teresa Franco