Home News Da randagio a segugio doganale, la bella storia di Nick

Da randagio a segugio doganale, la bella storia di Nick

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:09
CONDIVIDI

Cane randagio, la sua nuova vita come segugio a Shangai. Ritrovato da Cheng supera l’ammissione per diventare cane segugio

Springer spaniel (Foto Pixabay)
Springer spaniel (Foto Pixabay)

La vita è imprevedibile, in un attimo tutto può cambiare e trasformarsi in qualcosa di inaspettato. Un esempio formidabile di ciò, proviene da Shangai dove le autorità doganali affermano che un cane randagio verrà impiegato come segugio dell’unità cinofila da gennaio del prossimo anno. Il protagonista è Nick uno Springer Spaniel bianco e nero che da randagio ha avuto una seconda opportunità.

Cane randagio, una nuova vita per Nick

Cane (Foto Pixabay)
Cane (Foto Pixabay)

Cheng Baolin è l’addestratore dei cani della dogana di Shanghai, che ha ritrovato Nick a giugno, totalmente magro, stordito e pieno zuppo di pioggia. Il povero cagnolino stava inseguendo l’auto dell’uomo che era diretto verso il centro di addestramento per i quattro zampe quando ha visto l’animale. A quel punto, ha aperto lo sportello e senza alcun dubbio, il cane si è fiondato in macchina e lo ha portato al centro. Da qui, è iniziata l’amicizia tra loro due che è diventata anche professionale.

Cheng ha chiamato il cane Nick, in onore del suo collega canino di anni fa, e da quel momento ha iniziato a chiedersi se potesse essere addestrato per diventare un altro Nick. Esso si è dimostrato subito all’altezza del compito affidato, senza avere il bisogno di sostenere delle prove annuali per qualificarsi in tal ruolo.

Cane randagio, promosso a segugio

La nuova vita di Nick (Foto Pixabay)
La nuova vita di Nick (Foto Pixabay)

Infatti, sono circa 60 gli animali che hanno affrontato le prove richieste per diventare segugi, valutando le loro abilità di rilevare valigie con odori sospetti. Tra di essi, soltanto il 60% è stato promosso. Un portavoce della dogana di Shangai ha affermato che l’assunzione di Nick raffigura un nuovo approccio dei tentativi di prendersi cura dei cani da strada, evidenziando la loro responsabilità per quanto riguarda il tema della protezione animali.

I cani segugio costituiscono un valido aiuto per il lavoro effettuato negli aeroporti, nei terminal delle crociere, nelle stazioni ferroviarie e nei centri di elaborazione della posta internazionale di Shangai.

Grazie ad essi, sono stati scoperti circa 17000 oggetti proibiti. Sono dei veri eroi e Nick presto ne farà parte.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI