Home News I bisonti hollywoodiani su un’isola della California: una nuova colonia

I bisonti hollywoodiani su un’isola della California: una nuova colonia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:10
CONDIVIDI

I bisonti hollywoodiani, una storia originale e unica che risale al passato. Una realtà straordinaria raccontata mediante l’influsso del cinema

Un grande peso (Foto Instagram)
Un grande peso (Foto Instagram)

 

Una scelta dettata dal caso che affonda le sue radici nel lontano 1924. Una decisione presa per circostanze precise che ha dato vita ad un’attrattiva turistica del tutto inaspettata. Stiamo parlando di un gruppo di bisonti scelti per girare un film su un’isola californiana che ancora oggi li ospita. Vediamo insieme com’è andata.

Potrebbe interessarti anche: Gli animali erbivori: le specie più pericolose al mondo

I bisonti hollywoodiani, una straordinaria vicenda 

Il bisonte sull'isola (Foto Instagram)
Il bisonte sull’isola (Foto Instagram)

La data storica è quella del 1924, un anno importante per i film  muti che, in tempi rapidi, avrebbero lasciato il posto a quelli sonori. Una delle prime troupe dedicata a tali film che fece la sua comparsa era la Lasky che trasferì sull’isola di Santa Catalina, ben 14 bisonti. Fino a qui, tutto sembrerebbe normale ma la vera svolta iniziò alla fine delle riprese. La mole eccessiva degli animali che possono raggiungere i 900 kg di peso insieme ai costi relativi allo spostamento, non erano accessibili e si decise di lasciarli sul posto.

Proprio un’azione che poteva sembrare crudele, in realtà, si è trasformata in una fortuna. Con il passare degli anni, il numero dei bisonti si è ampliato a livello esponenziale tanto da rendere necessario il trasferimento sulla terraferma. A partire da quel preciso istante, i bisonti sono divenuti un vero punto di attrazione per l’isola. Inoltre, dal 2015 è stato adottato un espediente per controllare le nascite e, dunque, la riproduzione risulta sotto controllo.

Chi vuole avvistare un bisonte e si trova da quelle parti, non dovrà compiere alcuno sforzo. Basta solo fare una gita a Santa catalina e ammirarli in tutto il loro splendore.

Benedicta Felice