Home News I cani educati, un esempio di civiltà e ubbidienza, tutta originale

I cani educati, un esempio di civiltà e ubbidienza, tutta originale

I cani educati, un perfetto esempio di civiltà e ubbidienza verso il rispetto delle regole impartite dagli addestratori, in Cina

Amicizia e fedeltà (Foto Adobestock)
Amicizia e fedeltà (Foto Adobestock)

 

Molte volte i cani hanno dimostrato di essere dei buoni  maestri. I contesti che hanno scelto per dimostrarlo, continuano ad essere i più vari e diversi tra di loro, spesso anche insospettabili. Le loro sorprese stravolgono ogni nostra convinzione, capovolgendo tutte le nostre certezze in merito alla conoscenza del loro carattere. In Cina, alcuni cani-poliziotto hanno dimostrato delle capacità straordinarie. Ecco di cosa si tratta.

I cani educati, un esempio di educazione fuori dal comune 

Il cane poliziotto (Foto Pixabay)
Il cane poliziotto (Foto Pixabay)

Dal mondo orientale, proviene un’immagine che è divenuta il simbolo dell’educazione e della compostezza, in un momento che solitamente causa entusiasmo e impazienza: quello del pranzo. I quattro zampe hanno una ciotola in bocca e sono distribuiti in fila mentre attendono il turno per mangiare. Seduti, con lo sguardo attento e a distanza gli uni dagli altri per non creare caos, attendono che il loro addestratore li chiami per saziarli. La descrizione del momento nel modo corretto sembra quasi impossibile, perché l’immagine parla da sola. Quello che è certo è che con il giusto addestramento, i protagonisti della foto saranno capaci di fare davvero tutto.

Il messaggio trasmesso di loro addestratori di essere pazienti è stato recepito alla perfezione e potrà essere da esempio per tutti quelli che vogliono seguire il loro esempio. Tuttavia, è utile sottolineare l’importanza che detiene l’addestramento nella vita dei pelosetti. Sembra banale dirlo ma, ogni azione che compie il cane deve essere preceduta da un insegnamento il quale deve essere impartito nel modo più corretto possibile. La riuscita dell’intento, dipende tutto da un’elevata pazienza che il padrone deve avere a disposizione. I comandi sono tra i più semplici: “stare seduto”, passeggiare con il medesimo passo del padrone o insegnargli a portare nella maniera giusta il guinzaglio.

Insomma, gli insegnamenti da impartire sono davvero molti, proprio come i genitori devono fare con i loro bambini. Il segreto per riuscirci è senz’altro una cospicua dose di amore che i quattro zampe comprenderanno nell’immediato. Il resto sarà frutto di buone tecniche e consigli efficaci.

Potrebbe interessarti anche: 

Benedicta Felice