Home News L’orca nel golfo di Genova sta male paura per la sorte del...

L’orca nel golfo di Genova sta male paura per la sorte del piccolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:27
CONDIVIDI

Sarebbero 5 gli esemplari di orca avvistati nel golfo di genova. Da circa 3 giorni sono stati avvistati dei grossi cetacei che giocano tranquilli e indisturbati nel santuario Pelagos.

orca nel golfo di Genova

L’avvistamento degli esemplari è un evento eccezionale infatti i grossi cetacei sembra che non fossero mai stati avvistati nei pressi del golfo di Genova, i biologi che stanno seguendo gli animali, si stano alternando con quelli dell’Acquario di Genova i ricercatori del nel Santuario Pelagos che solitamente si occupano della protezione delle specie e i biologi Whale Watch.

I biologi son saliti sulle vedette e hanno raggiunto gli esemplari arrivando ad una distanza compresa tra i 50 e i 100 metri sembra che tra gli esemplari spicchi un maschio adulto facilmente riconoscibile dalla grossa pinna dorsale.

Il branco sarebbe formato dal maschio altre tre orche adulte e un cucciolo,
solitamente questi esemplari preferiscono le acque fredde e sono insolite da trovare nel mediterraneo, gli esemplari hanno avuto lo stesso comportamento per 3 giorni il che potrebbe far intendere che si stiano trovando bene nel luogo che è sicuramente ricco di molte varietà di pesci.

Le orche sembrano infatti apprezzare molto i cefali ma il motivo che potrebbe aver portato queste enormi creature marine a rifugiarsi nel golfo di genova potrebbe essere un altro.

La presenza di questi cetacei ha messo in allarme gli esperti della  Capitaneria di Porto e della Guardia Costiera che in questi giorni si stanno occupando  assiduamente del golfo per far si che il traffico navale non crei problemi alle orche e viceversa che le orche non creino problemi alla circolazione delle navi.

A segnalare i 5 esemplari sarebbero stati infatti alcuni pescatori che usciti in mare per una battuta di pesca hanno  notato  le creature marine, contattato immediatamente le autorità competenti.

Aggiornamento sulle condizioni di salute delle orche

Orche nel Mediterraneo

La presenza di questi animali secondo i biologi, dopo i vari giorni di osservazione sarebbe dovuta a un problema riscontrato nel cucciolo, e gli adulti in questo modo avvicinandosi alla costa e portandolo in un luogo pieno di cibo stanno cercando di proteggerlo.

Accertate le condizioni di salute del piccolo la Capitaneria del porto di Genova si è vista costretta per proteggere ulteriormente il cucciolo emanando  un’ordinanza che  vieta la navigazione e la sosta delle imbarcazioni escluso il traffico mercantile   e vietando qualsiasi tipo di attività subacquea.

A dare notizia dell’emanazione della nuova ordinanza è stato il ministro dell’ambiente Sergio costa che ha spiegato le motivazioni fini a tutelare i mammiferi e la loro salute .

Il ministro ha infatti affermato “tutelare il mare e la sua biodiversità DEVE essere la priorità della Politica”.Sergio Costa ha poi continuato il post affermando che la protezione delle orche che si tratti di un soggiorno passeggero o permanente deve simboleggiare la tutela dei mari.


L.L.

potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI