Home News Multe salate per chi si astiene dall’obbligo, cani a passeggio? “Portatela con...

Multe salate per chi si astiene dall’obbligo, cani a passeggio? “Portatela con voi”

Nessuno sconto per chi si astiene dal portala con sé: l’invito si acuisce con l’introduzione di multe salate sui cani a passeggio.

multe salate cani passeggio
Coppia di cani a passeggio (Pixabay – Surprising_Shots)

Si intensificano i controlli sul territorio per garantire il rispetto delle norme previste per tutti coloro che abitualmente portano a passeggio i propri animali domestici. In rispetto del decoro dell’ambiente e di norme igieniche fondamentali, oltre che etiche, sarà garantito nella penisola da un ulteriore provvedimento che scatta ora per disincentivare una delle più comuni, ma non ottimali, abitudini attestate fino ad ora nelle principali città italiane.

Cani a passeggio e multe salate per chi si astiene dall’obbligo, l’acqua: “portatela con voi”

multe salate cani passeggio
Cane e padroncino a passeggio (Pixabay – dropolto)

A verificare che tali provvedimenti vengano rispettati si cimenteranno gli agenti della Polizia Locale intervenendo quando necessario e effettuando controlli, a tappeto o mirati, a seconda della situazione, su coloro che portano a passeggio il proprio cane nelle aree pubbliche senza prestare attenzione ai dovuti accorgimenti.

Potrebbe interessarti anche >>> Maneskin, l’aiuto di Damiano non basta: devastato dal ladri il luogo amatissimo 

L’obbligo, pronto a entrare in vigore nelle prossime ore – e ufficialmente, da lunedì 21 novembre, e in particolare nella città di Ravenna – prevede che ciascun proprietario di un animale da compagnia dovrà essere munito di un recipiente con dell’acqua che possa rimediare alla sporcizia causata dai bisogni organici, liquidi e soliti, del proprio esemplare.

Tenere pulito l’ambiente e garantire la sicurezza di tutti – secondo quanto stilato – si dimostra come l’obiettivo fondamentale per mantenere intatto il decoro degli spazi pubblici e, al contempo, per assicurare il benessere dei suoi abitanti, tanto quanto dei loro cari amici a quattro zampe.

L’ammenda pecuniaria prevista dalle autorità in caso di mancato rispetto delle norme oscillerà da una somma orientativa di 150 euro ad arrivare a 450 euro. La Polizia Urbana, ricorda – in ultimis – di non dimenticare gli altri obblighi relativi a tale prassi. Tra questi si inserisce il possesso di un sacchetto per raccogliere gli eventuali escrementi – piuttosto che lasciarli in strada – l’utilizzo del guinzaglio e anche della museruola, seppure sia prevista, quest’ultima, per affrontare soprattutto i luoghi più affollati dal normale.

Potrebbe interessarti anche >>> Rapiti in Ucraina dai soldati russi: innocenti utilizzati nella guerra – VIDEO

Il provvedimento è un incentivo, per chi non fosse solito a intrattenere simili abitudini di routine, a sottolineare l’importanza del senso civico oltre che del più generale buon senso individuale. A farsi portavoce, infine, dell’iniziativa nella sua interezza in questi giorni: il vice-sindaco della città di Ravenna.