Home News Un piccolo gesto per canili e gattili nel giorno di Natale: il...

Un piccolo gesto per canili e gattili nel giorno di Natale: il regalo più bello

Un piccolo gesto per canili e gattili nel giorno di Natale può contribuire a risolvere il problema del sostegno economico delle strutture

Cane felice sul prato (Foto pixabay)
Cane felice sul prato (Foto pixabay)

Quello che facciamo è solo una goccia nell’oceano ma se non lo facessimo, l’oceano avrebbe una goccia in meno“. La celebre frase di Madre Teresa di Calcutta serve a far capire l’importanza dei piccoli gesti, che si rivelano indispensabili per la realizzazione di  grandi cose. Forse è proprio questo il significato del giorno che ci prepariamo a festeggiare, ossia quello del Natale. Uno dei modi per accoglierlo in maniera corretta, è senz’altro quello di fare qualcosa per le persone in difficoltà, i più bisognosi, senza però dimenticarci dei nostri amici animali. L’iniziativa che stiamo per raccontarvi ne è la dimostrazione più bella.

Potrebbe interessarti anche: LAV esorta le persone a donare cibo per i cani e i gatti dei rifugi

Un piccolo gesto per canili e gattili nel giorno di Natale 

Gatti nel gattile (foto pixabay)
Gatti nel gattile (foto pixabay)

A Natale, c’è qualcosa di molto utile e altruista che possiamo fare per i pelosetti. E’ semplicissimo, basta andare in un supermercato ed acquistare un sacco di crocchette per cani o una scatoletta di tonno per i gatti. Una volta prese, bisogna recarsi al canile o gattile più vicino alla vostra città e donare il goloso bottino ai volontari della struttura che molte volte hanno difficoltà nel trovare i finanziamenti necessari al sostegno delle spese economiche di chi abita nella struttura. Il sostegno finanziario non è un’operazione semplice da ottenere, al contrario di come si potrebbe pensare. Quindi, compiere una piccola azione per un buon fine, rappresenta qualcosa che rimarrà indelebile non solo nel ricordo di chi l’ha ricevuta ma anche nell’animo di ogni pelosetto che potrà godersi le sue prelibatezze.

Potrebbe interessarti anche: “Mi dedico a chi è meno fortunato di me”, l’imprenditore che regala cibo ai cani

Attenzione perché questa è solo una piccola parte di qualcosa di ancora più grande che si può fare…stiamo parlando dell’adozione di un animale domestico che non è mai qualcosa da prendere con superficialità, anzi è una decisione che deve essere dettata dal cuore e non solo dal fatto di “essere più buoni” nel giorno di Natale. Accogliere un cane o un gatto nella propria famiglia non vuol dire solo pensare a donargli affetto ma anche provvedere al suo supporto economico, riguardante attività primarie come dargli del cibo, sostenere le cure veterinarie, quindi occuparsi di lui, nella medesima maniera di come avviene con un bambino.

Nel momento in cui si decide di prendere un cane, nulla deve essere dato per scontato. Si deve pensare ad ogni dettaglio perché dobbiamo avere la certezza di poter occuparci di lui a 360 °. Purtroppo, il fenomeno dell’abbandono non si è arrestato e nel periodo delle festività e delle vacanze è in aumento. Per tutti questi motivi, la scelta dell’adozione deve avvenire con criterio, e non deve essere solo dettata da un desiderio temporaneo.

Se davvero vogliamo fare qualcosa di buono per gli animali, in quest’anno particolare, facciamo qualcosa di veramente speciale. Aiutiamo con un piccolo gesto chi non desidera nient’altro al di fuori di tanto amore incondizionato e una vita dignitosa.

Benedicta Felice