Home News Tre cani tenuti a catena e in pessime condizioni sanitarie

Tre cani tenuti a catena e in pessime condizioni sanitarie

Tre cani sono stati sequestrati dalle Guardie Zoofile di Oipa perché tenuti a catena e in pessime condizioni sanitarie. Il loro stato di benessere era seriamente compromesso, mentre una persona è stata denunciata per diversi reati legati al mondo animale.

Cani Catena Sequestro Acerra
I cani tenuti a catena ad Acerra (Facebook – OIPA)

Oggigiorno la tutela del benessere psico-fisico dell’animale rappresenta una problematica molto seria. Purtroppo bisogna chiamarla ancora una volta problematica, perché, molto spesso, alcuni dei nostri amici a quatto zampe vengono ritrovati in pessime condizioni. E per fortuna che vengono “ritrovati”. Per alcuni di loro, invece, non c’è più nulla da fare. Dietro queste parole si nasconde la brutalità dell’essere umano. Non tutti ovviamente. Ma una fetta di popolazione che ancora vede l’animale come uno schiavo da tenere a catena. E quest’oggi parliamo proprio di catene e maltrattamenti. Tre cani, due femmine e un maschio, sono stati trovati legati a una catena di un metro in un ambiente a dir poco fatiscente e per nulla consono alla tutela del benessere di quest’ultimi. Sequestrati dalle Guardia Zoofile dell’Oipa.

Il sequestro dei tre cani li salva da una pessima fine: una persona finisce sotto denuncia

Cani Catena Sequestro Acerra
I cani cercano di sganciarsi dalla catena (Facebook – OIPA)

Per fortuna c’è sempre qualcuno pronto a intervenire prima che sia troppo tardi. Qualcuno, o qualcuna, che si mette al servizio del più debole e fa in modo che quest’ultimo venga tutelato quando finisce in ambienti colmi di miseria e abbandono. Com’è successo a tre cani ad Acerra.

LEGGI ANCHE >>> Cane legato ad una catena per 8 anni riceve il suo primo letto – VIDEO

Le Guardie Zoofile di Oipa della sezione di Napoli sono arrivate giusto in tempo. Dopo una segnalazione avvenuta dei giorni scorsi, una volta sul posto hanno trovato i cani, due femmine e un maschio, attaccati a una catena di un metro. Le condizioni in cui vivevano era di degrado più assoluto.

A terra c’era veramente di tutto: escrementi, rifiuti, larve e altro tipo di immondizia che causava loro malessere e stato di agitazione. Il sequestro è scattato all’istante e una persona è stata denunciata per abbandono e maltrattamenti sugli animali. Ora dovrà rispondere di questi pesanti reati.

LEGGI ANCHE >>> Nero, il cane abbandonato a una catena: senza acqua né cibo

Intanto i cani sono stati portati in un rifugio sicuro, denominato Fido e Felix di Frattaminore. Possono essere dati in affido provvisorio ad alcune famiglie che si prenderanno cura di loro, in attesa della condanna definitiva. Un altro salvataggio, in tempo reale, degli Angeli Blu dell’Oipa.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.