Home Video I gattini di Maine dai musetti dolci ma scontrosi, i social ne...

I gattini di Maine dai musetti dolci ma scontrosi, i social ne sono innamorati -VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:15
CONDIVIDI

Cinque gattini di Maine. Le bellissime immagini della cucciolata dei dolci felini diffusa da un allevamento situato a Mosca

Felino di Maine Coon (Foto Instagram)
Felino di Maine Coon (Foto Instagram)

Ci sono gattini speciali e particolari che non possono fare a meno di essere amati dagli utenti di internet. Un esempio ci ciò, proviene da Mosca, dove l’allevamento Catsvill Country ha condiviso sul proprio account Instagram l’immagine di una cucciolata composta da cinque gattini grigi tutti molto simili tra di loro. Nulla di strano, se non fosse per un particolare notato dal popolo del web. I micetti hanno il musetto che comunica un’espressione scontrosa e imbronciata come se fossero dei simpatici vecchietti.

Cinque gattini di Maine, le dolcissime immagini della cucciolata 

Cucciolo di Maine (Foto Instagram)
Cucciolo di Maine (Foto Instagram)

I gattini presenti nell’allevamento appartengono alla razza originaria del Nord America denominata Maine Coon. La razza citata, è veramente caratteristica poiché include felini dal peso considerevole. Il maschio adulto infatti, può raggiungere i 10 chilogrammi di peso e una lunghezza di 50 centimetri. I mici in questione sono dotati di un pelo folto e lungo che gli consente di resistere anche alle temperature più rigide.

A ciò si aggiunge una notevole particolarità che riguarda la presenza di una coda maestosa che, nell’aspetto, lo paragona quasi ad un procione. Pertanto è da questo dettaglio che trae origine il loro nome che significa “Procione del maine”. Il Maine è uno Stato della Nuova Inghilterra in cui spesso veniva avvistato un orsetto lavatore inglese, anche lui avente la coda simile a quella di un procione.

Le leggende più diffuse sulla razza Maine Coon 

La simpatia del gattino (Foto Instagram)
La simpatia del gattino (Foto Instagram)

A tal proposito, sono molte le leggende nate per l’aspetto”curioso” di tale animale. Quella più diffusa si riferisce alle orecchie grandi e pelose insieme ad una grossa coda che hanno alimentato la convinzione secondo la quale il Maine Coon fosse un incrocio tra una lince e un orsetto lavatore. Tuttavia, con il passare del tempo, tale ipotesi non poteva che rivelarsi infondata, portando invece ad un un unico risultato. Tra le congetture più disparate, quella inquadrata come la più veritiera è quella che ritiene la razza citata un incrocio tra gatti a pelo corto e altri a pelo lungo.

Altre due ipotesi sono state lanciate sull’origine del felino. Secondo alcuni, i felini citati discenderebbero dai progenitori del gatto delle foreste norvegesi, giunti nell’America del Nord nell’anno mille dopo gli sbarchi dei vichinghi sulle isole Terranova. Secondo altri invece, l’origine del felino risalirebbe al periodo della colonizzazione quando le navi dei coloni provenienti da tutto il mondo attraccavano sulle coste americane del nord-est, portando con sé i i felini per fare stragi di topi. Tuttavia, la prima segnalazione del Maine Coon risale al 1861 mentre in Italia compare solo nel 1986.

A partire da quel momento, i Maine Coon hanno cominciato ad avere successo e ad entrare a far parte delle esposizioni feline.

I Maine Coon sono gatti simpatici e unici, non resta che godersi lo spettacolo prodotto dalle loro immagini.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI