Home Non solo Cani e Gatti Il coniglio nano e i suoi comportamenti: stranezze da comprendere e capire

Il coniglio nano e i suoi comportamenti: stranezze da comprendere e capire

CONDIVIDI

Il coniglio nano spesso assume atteggiamenti “strani”, ma che comunque rappresentano il loro linguaggio non verbale utile per farsi comprendere

 

I conigli nani, animali simpatici a volte buffi dalle lunghe orecchie e a quattro zampe, possono assumere certi atteggiamenti strani e al limite della normalità. Spesso è difficile capire i nostri stessi simili, figuriamoci un animale totalmente differente da noi! Cerchiamo di comprendere quali siano le cosiddette “stranezze” di questi simpatici quadrupedi al fine di comprenderne il comportamento, studiarlo e capire anche certi atteggiamenti che noi potremmo definire bizzarri.

Il coniglio, nano e non, tende a comunicare con le orecchie: scopriamo il suo linguaggio

Coniglio nano
Coniglio nano orecchie

In primis, visto che le orecchie rappresentano comunque un organo importante per loro, cerchiamo di capire cosa vogliono comunicarci quando le muovono o le tengono a riposo.

  • Se le orecchie sono voltate all’indietro e il nostro coniglio nano è rilassato, vuol dire che ha paura di qualcosa ed è quindi importante comprenderne il motivo. Una volta cessata la causa del suo timore, il comportamento tornerà quello di prima.
  • Se le orecchie sono dritte e in avanti, probabilmente è incuriosito o è in allerta per qualcosa.
  • Se appaiono dritte e sensibilmente divaricate, il nostro animale ha interesse per qualcosa che è distante da lui.
  • In caso in cui le orecchie appaiano appiattite e per la lunghezza del corpo, può darsi che sia stanco, impaurito di qualcosa o semplicemente arrabbiato. Per questa ipotesi, dimostra un chiaro sintomo di malessere ed è necessario comprenderne le cause.
  • Il coniglio che scuote le orecchie in maniera occasionale, può rappresentare uno stato di profonda allegria o anche una profonda scontentezza; è comunque bene osservarne il comportamento per comprendere cosa vuole esattamente comunicarci.
  • Un coniglio che scuote le orecchie di continuo ha preso un colpo di freddo, mentre se ne scuote solo uno, vuol dire che all’interno gli è entrato qualcosa.

Il nostro coniglietto nano però, non comunica solo con le orecchie. Il suo messaggio “non verbale” può e spesso proviene da certi atteggiamenti che lui assume e che comunque dobbiamo imparare a comprendere.

  • Se il coniglio salta qua e là, ovviamente rappresenta uno stato di gioia e, proprio come un bambino, correrà da ogni parte per farci comprendere quanto sia felice.
  • Un coniglio rilassato o stanco, lo dimostrerà assumendo il medesimo atteggiamento.
  • Se un coniglio sta dritto sulle zampe posteriori e spesso lo vediamo anche annusare nell’aria, significa che qualcosa di distante da lui ha attratto la sua attenzione.
  • Se il coniglio strofina il mento su oggetti o persone, vuol dire che sta marcando in un territorio, come a volere significare che quella è la sua zona e così può riconoscersi in essa. Infatti il suo odore viene rilasciato da ghiandole che poggiano sotto il mento.
  • Un coniglio che batte i denti è un pò come un gatto che fa le fusa: rappresenta uno stato di gioia, soprattutto se gli facciamo le coccole, cosa che a lui piace molto!
  • Un coniglio con atteggiamento “a palla” rappresenta uno stato di relax.
  • Un coniglio che si lecca, altri atteggiamenti simili ai gatti, si sta dedicando alla sua pulizia personale.
  • Un coniglio che morde ogni cosa gli capiti sotto al naso anche oggetti, mobili, cuscini o altro, è indice di uno stato di stress. Spesso, se lasciati troppo tempo in gabbia senza giochi o altro per distrarsi, appena uscirà fuori cercherà altro per svagarsi.

Un coniglio malato e i modi per farcelo capire, scopriamoli

In ultimo, cerchiamo di comprendere se il nostro simpatico amico peloso è malato. Oltre ad atteggiamenti normali quali vomito o diarrea, alcuni comportamenti usuali ci aiuteranno a comprendere meglio di cosa soffre.

  • Un coniglio malato spesso è inappetente e apatico.
  • Un coniglio malato tende a zoppicare e ha gli occhi troppo aperti o “sbarrati”.
  • Un coniglio con la testa chinata da un lato, può avere l’encefalitozoonosi curabile solo se presa in tempo.

In ogni caso se notiamo solo uno o più di questi comportamenti, è necessario portare il nostro animale domestico subito dal veterinario.

D.D.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–>Il coniglio: simbologia, credenze e idee per un tatuaggio -FOTO

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI