Home Curiosita Il pesce Pacu: un animale davvero bizzaro con i denti umani

Il pesce Pacu: un animale davvero bizzaro con i denti umani

Sul web girano foto e video di uno strano pesce con i denti umani. Fotomontaggio? Leggenda metropolitana? No, è il bizzarrissimo pesce Pacu!

Pesce Pacu
Pesce Pacu: il pesce dai denti umani (Foto Unsplash)

Tra i tanti “mostri” che a volte vengono spacciati per veri sul web, alcuni in realtà sono proprio degli animali che esistono in natura. Uno di questi, una sorta di pesce con denti umani, simile a un piranha con la dentiera, è il pesce Pacu. E il bello è che, nonostante il suo aspetto sia incredibile, esiste davvero ed è anche molto particolare. E se ci stiamo interessando a lui perché abbiamo paura possa sgranocchiare un umano, o se ci interessa prenderne uno per il nostro acquario, c’è tanto da scoprire insieme.

Curiosità davvero strane sul pesce Pacu

Pesce Pacu
Curiosità davvero strane sul pesce Pacu (Foto Flickr)

Nonostante sia noto come il “piranha vegetariano”, i pesci pacu non hanno molto in comune con i loro temibili cugini. Preferiscono sgranocchiare una banana piuttosto che un essere umano, e sono piuttosto rilassati in termini di temperamento. Alcuni sono persino stati visti andare incontro al loro padrone, come un cane.

Il suo aspetto

Pesce Pacu
Pesce Pacu: il suo aspetto (Foto Flickr)

I pesci Pacu sono originari del Sud America. Hanno corpi ampi e piatti, con pinne sulla schiena e sulla pancia. Possono crescere fino a diversi metri di lunghezza e pesare una davvero molto. I pesci Pacu di solito possono esistere in colori neutri solidi come argento, grigio, nero e bianco, ma ci sono alcune razze con tonalità più vistose, tra cui il pacu dal nome brasiliano di “pirapatinga” (Piaractus brachypomus), e possono anche avere segni come il cosiddetto Disc Pacu (Myloplus schomburgkii). 

Alcune specie di pesci pacu hanno caratteristiche distintive come i “becchi” rivolti verso il basso che si trovano in quello che viene comunemente chiamato Pacu pappagallo (Ossubtus xinguense).

Una caratteristica comune di tutte le razze di pesci pacu sono i loro denti dall’aspetto umano. A differenza di alcune specie di pesci che hanno zanne affilate e frastagliate destinate a tagliare le loro prede, i pesci pacu hanno due serie di molari smussati che usano per rompere le noci e macinare le piante. Ciò significa che quando si tirano indietro le “labbra” di un pesce pacu, è possibile vedere una bocca che assomiglia e funziona abbastanza come la nostra.

Il pesce pacu non è l’unico animale subacqueo con un buon set di denti. Esiste almeno un’altra specie come loro: il pesce Sheepshead (Archosargus probatocephalus). Questi pesci hanno grandi denti anteriori, che li aiutano a schiacciare i gusci dei crostacei e sono anche famosi perchè mordono via l’esca dagli ami dei pescatori.

Quanto è grande un pacu?

A seconda della specie, il pesce pacu può misurare da 20 a 110 cm di lunghezza. Una delle razze più piccole, il mylossoma d’argento (Mylossoma duriventre), raggiunge un massimo di 25 cm di lunghezza. Una delle razze più grandi, il pacu nero (Colossoma macropomum), misura fino a 1 metro di lunghezza.

Il pesce pacu può pesare da 900 grammi a 45 kg, a seconda della sua razza. La più grande cattura ufficialmente riconosciuta dall’International Game Fish Association (IGFA) era di 32 kg. Poiché sappiamo che i pesci pacu possono diventare ancora più grandi, tuttavia, è solo una questione di tempo prima che un altro pescatore batta il record.

I pesci Pacu vivono generalmente intorno ai 15 – 25 anni, ma sono stati conosciuti per arrivare a 30 anni in cattività. Il record mondiale per il pacu più anziano, è stato segnato da un pacu nero di 43 anni.

Le specie di pacu più grandi tendono ad essere lasciate sole dai predatori a causa delle loro dimensioni. Le specie più piccole, tuttavia, sono vulnerabili a tutto, dagli uccelli ai coccodrilli. I giovani sono anche vulnerabili in modi in cui gli adulti non lo sono. I giovani pesci pacu sono lunghi solo pochi centimetri quando nascono e potrebbero impiegare diversi anni a diventare 60 o 90 cm, quindi devono evitare rettili, uccelli, coccodrilli e pesci più grandi fino a quando non maturano.

Le varie specie di pacu

Pesce Pacu
Esistono molte specie di pesce Pacu (Foto Flickr)

Esistono molte specie diverse di pesci pacu. In effetti, “pesce pacu” è più un termine generico che una razza specifica. Possono differire per dimensioni, colore, dieta e habitat pur essendo considerati comunque dei pacu. Ecco alcuni pesci pacu più famosi, e le caratteristiche che li rendono memorabili:

  • Il pacu nero (Colossoma macropomum) è anche noto come pacu gigante. Misura fino a 106 cm di lunghezza e pesa fino a 44 kg, è la più grande specie di pacu.
  • Il pacu pappagallo (Ossubtus xinguense) ha una bocca che si inclina verso il basso con l’età, cosa che gli conferisce un aspetto simile a un becco. È anche noto come pacu dal becco d’aquila.
  • Il pacu dal ventre rosso o “pirapatinga” (Piaractus brachypomus) ha un corpo grigio con una macchia rossa o arancione sul ventre. Questa caratteristica è una forma di mimetismo, che la protegge dai predatori poiché il piranha dal ventre rosso ha una colorazione molto simile. I predatori lasceranno il pacu in pace perché pensano che sia un piranha!

Origini del suo nome

Pacu è un’antica parola dalle lingue Tupi-Guarani del Sud America. Significa “mangiatore veloce”, e si riferisce al modo in cui pacu azzanna cose come noci e alghe. Non esiste un solo nome scientifico per i pesci pacu. Le sue specie sono sparse in diversi gruppi di genere. Ecco una ripartizione del loro albero genealogico:

  • Classe: Actinopterygii (pesce osseo)
  • Ordine: Characiformes (tipi specifici di pesce ossei)
  • Famiglia: Serrasalminae (la famiglia di pesci d’acqua dolce che comprende piranha, pesci dollari d’argento e pesce pacu)

Da lì, i pesci pacu possono essere classificati in vari gruppi di genere:

  • Colossoma: colossoma macropomum (pacu nero)
  • Piaractus: Piaractus brachypomus (pacu dal ventre rosso), Piaractus mesopotamicus (pacu su piccola scala)
  • Ossubtus: Ossubtus xinguense (pacu pappagallo)

Gli altri nomi del pacu

Il pesce pacu ha molti nomi. Alcuni sono ovvi: il pacu dal ventre rosso (Piaractus brachypomus) ha squame rosse nella sua metà inferiore e il pacu dell’orecchio nero o della banda nera (Myloplus schomburgkii) ha due strisce nere sul suo corpo.

Inoltre, ci sono specie di pesci pacu che hanno attirato nomi diversi nei loro paesi d’origine. Il pacu su piccola scala (Piaractus mesopotamicus) è anche noto come “pez chato” (pesce piatto), a causa della sua somiglianza con un pancake appiattito. Il pacu nero (Colossoma macropomum) è anche chiamato “tambaqui”.

Come distinguere tra un piranha e un pacu

Pesce Pacu
Gli stranissimi denti del pacu (Foto Pinterest)

Con i loro corpi piatti e chiari, pacu e piranha sono spesso scambiati tra loro, a un’occhiata rapida. Quando però li si guarda un po’ più da vicino, tuttavia, si può capire quali sono le differenze tra loro:

  • Denti: I piranha hanno denti affilati e dentellati che sono destinati al taglio. I pesci Pacu hanno denti piatti e spuntati, che vengono utilizzati per macinare i vegetali.
  • Dimensioni: I piranha sono generalmente lunghi 30-60 cm. Al contrario, le più grandi specie di pesci pacu possono raggiungere i 106 cm di lunghezza.
  • Colore: Il pacu dal ventre rosso assomiglia molto al piranha dal ventre rosso, e questa non è una coincidenza. È una forma naturale di mimetismo che protegge i giovani pacu dai predatori. Tuttavia, il colore rosso svanisce dall’età adulta perché diventano così grandi che non hanno più bisogno di spaventare i predatori. Se vediamo un pesce con scaglie rosse sbiadite, è un pacu e non un piranha.

Il pacu è commestibile?

Sì. In effetti, i pesci pacu sono noti per essere deliziosi! Sono comunemente venduti nei ristoranti sudamericani con contorni di riso, lattuga, cipolle e platani. La frittura è il metodo di preparazione più comune, ma è anche preparato al forno, alla griglia, alla griglia, al vapore e in camicia.

Si dice che il pesce Pacu abbia un sapore delicato, quasi dolce, simile alla tilapia e alla trota. Theodore Roosevelt ha elogiato il loro gusto quando ha scritto di catturarli e mangiarli nel suo libro Attraverso il deserto brasiliano.

I pacu sono aggressivi?

Normalmente. Nonostante possano crescere fino alle dimensioni di un bambino piccolo, i pesci pacu non sono conosciuti come una specie aggressiva. Si nutrono principalmente di noci e piante, quindi non sono grandi predatori e non hanno istinti dominanti o territoriali.

Questo non vuol dire che i pesci pacu non possano essere aggressivi. Si ciberanno di pesci più piccoli quando si presenterà l’occasione, e in realtà sono considerati una specie invasiva in molte parti del mondo a causa del modo rapido ed efficiente con cui possono conquistare gli ecosistemi. I pesci Pacu non sono piranha, ma nemmeno pesci rossi.

I denti del Pacu

Pesce Pacu
Pesce Pacu: denti umani? No! (Foto Pinterest)

I pesci Pacu hanno due file di denti contundenti, simili all’uomo. Sono in grado di mordere e macinare ma non masticare. Senza i loro denti unici, i pesci pacu non sarebbero in grado di consumare le noci, semi e frutti che amano così tanto. Le noci sarebbero particolarmente difficili: il Pacu non solo avrebbe difficoltà a aprirli, ma non avrebbe la capacità di macinarli in qualcosa di morbido e appetibile per deglutirle.

Probabilmente la prossima domanda riguarda se i pacu possono mordere: Sì. I pesci Pacu hanno una forte dentatura che può spaccare qualsiasi tipo di frutta secca e cibo secco. Sono anche conosciuti perché possono mordere gli umani quando scambiano qualcuno con del cibo. Ad esempio, un bambino è stato morso da un pesce pacu in un acquario in Scozia, ma i funzionari dicono che non era un segno di aggressione. Il pesce ha semplicemente visto le sue dita tremanti come esca.

L’alimentazione dei Pacu

Anche se i pesci pacu mostrano una preferenza per l’alimentazione a base di piante, non hanno paura di fare spuntini con gli insetti o i pesci più piccoli, specialmente quando le risorse sono scarse. In natura, i pesci pacu consumano cibi come noci, frutta e semi. Aspettano che il loro cibo cada dai rami degli alberi o che li raggiunga in acqua.

I pesci Pacu in cattività sono generalmente alimentati con una dieta a base di pellet di pesce integrata da frutta fresca e verdura. I pesci Pacu mangiano anche spinaci, lattuga, mele, banane, piselli, uva e carote. I loro denti simili all’uomo permettono loro di macinare gli stessi cibi che le persone mangiano. I pesci Pacu amano tutti i tipi di noci. Divoreranno noci, arachidi, mandorle e qualsiasi altra cosa che cade o galleggia nella loro acqua.

Possono essere nutriti con carne in cattività, ma è stato notato che dare loro troppi vermi o gamberetti può trasformarli in mangiatori esigenti. L’impressione è che questa pratica è come dare a un bambino troppo cibo spazzatura.

Come si riproducono i pesci pacu?

Piuttosto che accoppiarsi nel modo tradizionale, la femmina rilascia un gran numero di uova non fertilizzate nell’acqua e il maschio rilascia lo sperma per fecondarle in seguito. Questo non è raro nelle specie acquatiche. I pesci Pacu di solito rilasciano circa 150.000 – 200.000 uova alla volta. Alcune femmine possono persino rilasciare fino a un milione di uova!

I pesci Pacu non forniscono alcuna cura per le loro uova. Le rilasciano e vanno via. Quando le uova si schiudono, i giovani sono subito indipendenti, quindi non hanno bisogno dell’aiuto di mamma o papà per sopravvivere. Una specie, il pacu pappagallo, fa uno sforzo superficiale per dare alle loro uova una possibilità di difesa in più, con la femmina che si nasconde in una grotta prima di deporre le uova. Questo può aiutare la loro prole a difendersi da serpenti e uccelli.

Potrebbe interessarti anche >>>

Fabrizio Burriello