Home Non solo Cani e Gatti Occhi irritati nel criceto: sintomi e cause della congiuntivite

Occhi irritati nel criceto: sintomi e cause della congiuntivite

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:45
CONDIVIDI

Se il criceto presenta gli occhi irritati si tratta di congiuntivite. Vediamo insieme quali sono le cause e il trattamento.

occhi irritati nel criceto
Occhi irritati nel criceto: sintomi e cause della congiuntivite (foto iStock)

Una situazione molto frequente che può presentarsi nel criceto è l’irritazione agli occhi, sintomo di congiuntivite nell’animale. Indicato a volte con ”occhio rosa del criceto”, la congiuntivite è l’infiammazione della parte esterna dell’occhio dell’animale.

Una patologia non grave ma da non sottovalutare. Vediamo insieme quali sono gli altri sintomi da notare, quali le cause e soprattutto cosa fare a riguardo.

Congiuntivite criceto: cause e sintomi

Criceto
Criceto (Foto Pixabay)

Una patologia molto comune nel criceto è la congiuntivite, essa può colpire sia un solo occhio che entrambi gli occhi. Il sintomo principale è rappresentato dal gonfiore dell’occhio. Altri sintomi che possono presentarsi quando il criceto ha un’infiammazione all’occhio sono:

  • Rossore intorno al bordo delle palpebre
  • Scarico oculare acquoso
  • Scarico oculare purulento ( contenente pus)
  • Palpebre appiccicose

Le cause di tale disturbo possono essere tante, la principale è collegata ad un’infezione batterica o un’irritazione da polvere nella lettiera. Quindi è molto importante sostituire la lettiera polverosa. Altre cause che potrebbero portare la congiuntivite nel criceto sono:

Sebbene, come abbiamo detto in precedenza, non sia una condizione grave, è necessario trattare immediatamente la congiuntivite nel criceto per prevenire eventuali complicazioni.

Diagnosi e trattamento

disturbo ossessivo compulsivo
(foto iStock)

Se il vostro criceto presenta uno dei sintomi sopraelencati, è importante non auto-somministrare farmaci in quanto questi mammiferi sono creature molto sensibili e potrebbero sviluppare allergie, è quindi necessario contattare un veterinario.

Quest’ultimo può confermare se si tratti di congiuntivite, osservando i segni clinici del criceto. Lo specialista tuttavia, procederà anche nell’analisi del pus, se evidente, per determinare se la congiuntivite sia dovuta ad un’infezione batterica.

Una volta determinata la causa, il veterinario potrebbe prescrivere colliri antibiotici oppure antibiotici orali. Inoltre prima di somministrare al criceto un eventuale collirio, pulirà profondamente l’occhio interessato rimuovendo lo scarico oculare con un collirio salino.

È molto importante osservare il proprio criceto per eventuali reazioni al farmaco che il veterinario gli prescriverà. Inoltre è necessario separare il criceto malato dagli altri per evitare il contagio e portare l’animale regolarmente a controllo dal veterinario.

Dato che la principale causa della congiuntivite è un’infezione batterica, è importante disinfettare regolarmente la gabbia del criceto per limitare le infezioni.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI