Home Non solo Cani e Gatti Come riconoscere le malattie del criceto in tempo: le patologie comuni

Come riconoscere le malattie del criceto in tempo: le patologie comuni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:52
CONDIVIDI

Riconoscere le malattie del criceto non è molto difficile, ma bisogna osservarlo molto bene. Ecco come riconoscere quando il piccolo mammifero è malato.

riconoscere le malattie del criceto
Come riconoscere le malattie del criceto in tempo: le patologie comuni

Anche il criceto può ammalarsi e bisogna essere sempre pronti per poterlo portare dal veterinario per evitare che la situazione peggiori.

Vi starete domandando ma come è possibile accorgersi se il criceto è malato? Come gli altri animali anche i criceti quando non stanno bene riducono le proprie attività. Qui di seguito vi elencheremo le malattie più comuni dei criceti e come riconoscerle.

Riconoscere le malattie del criceto: le patologie comuni

disturbo ossessivo compulsivo
Giovane donna tiene in mano un criceto (Foto iStock)

Il criceto come l’essere umano e tutti gli animali, può ammalarsi. Si possono presentare molte patologie nel corso della sua vita, ecco come è possibile riconoscerle e cosa è opportuno fare a riguardo.

Coda bagnata

Il criceto può soffrire nel corso della sua vita di coda bagnata. Quest’ultima è una malattia batterica contagiosa che può provocare diarrea nell’animale, ma può risultare anche fatale.

Uno dei fattori principali della coda bagnata nei criceti giovani è lo stress. Quest’ultimo si può presentare se il mammifero cambia casa o cambia dieta. Nel caso in cui il vostro criceto presenti questa patologia è opportuno portare l’animale dal veterinario.

Rogna

Un’altra patologia che si può riscontrare nel criceto è la rogna. Se il vostro mammifero soffre di questa malattia presenta questi sintomi:

  • Si gratta le orecchie
  • Perde il pelo
  • Scuote la testa

In questo caso vi accorgerete della presenza di insetti parassiti sul corpo dell’animale e croste grigie e verruche su orecchie, naso e genitali del criceto.

In tal caso è necessario portare il criceto dal veterinario che sicuramente vi consiglierà un bagno medico, una sterilizzazione della gabbia, dei giocattoli e la sostituzione della lettiera.

Problemi alle tasche guanciali

criceto guance
Problemi alle tasche guanciali

I criceti molto spesso possono presentare problemi alle tasche guanciali. Potete capire che il vostro animale soffre di questi problemi se notate lacrime negli occhi del mammifero.

In questo caso è opportuno lavare con un contagocce le tasche guanciali del criceto e non offrire quantità eccessive di cibo, per evitare che l’animale possa riempire le sue tasche.

Pulci e pidocchi

Se il vostro criceto convive con altri animali domestici, cani, gatti, molto facilmente potrebbe riscontrare pulci o pidocchi. E’ necessario portare il mammifero dal veterinario per far in modo che vi dia il medicinale giusto per allontanare pulci o pidocchi, in quanto i prodotti per cani e gatti non vanno assolutamente bene.

E’ importante anche cambiare la lettiera del criceto ogni volta che gli si applica il prodotto e ovviamente allontanare pulci e pidocchi anche dagli altri animali domestici.

Tumori

Se coccolando o giocando con il vostro criceto vi accorgete della presenza di noduli duri, non sottovalutateli. Infatti noduli o grumi, sono spesso sintomo di tumori cancerosi.

E’ opportuno portare il vostro animaletto immediatamente dal veterinario per eventuali accertamenti e per eventuali terapie per eliminare i presunti noduli.

Diarrea

criceto
diarrea nel criceto

Un disturbo isolato, più frequente che si può riscontrare nel criceto, è la diarrea, da non confondere con il sintomo della coda bagnata.

La causa per cui il criceto ha la diarrea è la sovralimentazione di verdura e frutta, questo disturbo può essere legato anche al mal di stomaco o al blocco intestinale del criceto.

In questo caso bisogna evitare di offrire al mammifero frutta e verdura per 1-2 giorni, nel caso il disturbo persiste è necessario contattare il veterinario.

Paralisi

Molto spesso a causa di un mancato esercizio fisico il criceto potrebbe trascorrere il suo tempo afflitto nella sua gabbia e potrebbe arrivare a paralizzarsi senza più muoversi. Per questo è necessario che il piccolo mammifero abbia nella sua gabbia, una ruota e che faccia spesso esercizio fisico.

Nel caso in cui il vostro criceto presenti una rigidità alle zampe e quindi una perdita di movimento delle zampe anteriori potrebbe avere una paralisi, derivata da una lesione spinale o da una carenza di vitamina D. Per questo motivo è opportuno portare il piccolo animale dal veterinario.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI