Home Non solo Cani e Gatti Rettili adatti ai bambini: come scegliere quello perfetto per te

Rettili adatti ai bambini: come scegliere quello perfetto per te

CONDIVIDI

Stai pensando di regalare un animale domestico a tuo figlio? Se la tua scelta ricade su un rettile, è importante sapere quali sono i rettili più adatti ai bambini.

rettili adatti ai bambini
I rettili più adatti ai bambini (Foto Pixabay)

I rettili sono sempre più scelti come animali domestici dalle famiglie italiane, anche da quelle con bambini: ma siamo sicuri che regalare un rettile a un bambino sia una buona idea?

A volte si crede erroneamente che un rettile possa richiedere minor cura e impegno rispetto a un più tradizionale cane o gatto: per alcune specie questo discorso può anche essere vero, ma ciò non significa che un rettile sia un animale poco impegnativo o non bisognoso di cure specifiche, anzi.

Per capire quale sia il rettile giusto per le esigenze di una famiglia, è fondamentale riflettere su alcuni fattori come l’età dei bambini, lo spazio a disposizione, il budget e il tempo che si potrà dedicare al nuovo arrivato.

In questo articolo scopriremo come valutare questi aspetti e imparare a scegliere tra i rettili adatti ai bambini il nuovo membro della vostra famiglia!

Rettili adatti ai bambini: quali sono e come prendersene cura?

Scegliere un animale domestico da regalare a un bambino non è mai una cosa da fare a cuor leggero o, peggio ancora, presi dall’impulsività di un momento: adottare un amico a quattro zampe è sempre una scelta di amore e responsabilità, qualsiasi sia la specie, la razza e l’età del prescelto.

Prima di decidere è importante informarsi su quali siano i rettili davvero adatti ai bambini, tenendo in considerazione non soltanto le caratteristiche dell’animale ma anche quelle dei componenti della famiglia e delle loro abitudini.

Ad esempio, avete considerato che un cucciolo carino e dalle dimensioni ridotte potrebbe crescere anche molto una volta diventato adulto? I casi di tartarughe, iguana e serpenti adottati e poi abbandonati perché diventati troppo grandi sono, purtroppo, una realtà sempre più diffusa.

Inoltre, il bambino potrebbe essere entusiasta al momento e promettere di prendersi cura del rettile: ma siamo sicuri che non perderà interesse dopo poco tempo? Tenete in considerazione l’età e il carattere del piccolo, ma anche e soprattutto il fatto che il rettile sarà sempre e comunque una responsabilità degli adulti di casa, a cui i bambini potranno collaborare.

Scegliere un rettile per il vostro bambino: pro e contro

Geco leopardino
Esemplare di geco leopardino

I rettili sono animali domestici particolarmente adatti alle famiglie con bambini e in generale a chi non ha molto tempo da dedicare al proprio pet: scopriamo insieme quali sono i vantaggi e gli svantaggi di adottare un rettile.

1. Di solito i rettili sono animali molto longevi, se curati in maniera adeguata: vi faranno compagnia per molto tempo.

2. Come accennato, alcune specie possono crescere anche tanto nel corso del tempo: è fondamentale considerare questo aspetto e capire se si hanno a disposizione gli spazi adatti.

3. I rettili sono animali poco comuni e hanno bisogno di cure e attrezzature specifiche per vivere in salute.

4. Adottare un rettile può essere dispendioso: tenete in considerazione anche il budget che potete dedicargli.

5. Le attenzioni che richiede un rettile sono specifiche, ma non continue: spesso basta sistemare il suo spazio e l’habitat di cui ha bisogno.

6. I rettili sono animali silenziosi, tranquilli e non hanno bisogno dell’interazione continua e costante con la famiglia come ad esempio il cane che deve andare a spasso più volte al giorno.

7. Come qualsiasi altro animale domestico, un rettile stimola il senso di responsabilità e la conoscenza della natura nei bambini.

Rettili adatti ai bambini: ecco quali sono

camaleonte dove vive
Camaleonte Calyptratus

Tra i rettili più adatti ai bambini ci sono sicuramente le tartarughe: sono animali di indole molto tranquilla, sono resistenti e non soffrono se per una volta il piccolo dimentica di dargli da mangiare. La tartaruga terrestre, in particolare, è adatta ai bambini anche se è importante spiegare ai piccoli come maneggiarla e prendersene cura.

A sorpresa, anche tra i serpenti ci sono esempi di rettili più adatti ai bambini: il pitone reale, per esempio, non è troppo grande come peso e dimensioni, ha un carattere docile e un po’ timoroso, è molto longevo in quanto può vivere anche fino a trenta anni.

Anche alcune specie di geco sono perfette come pet per i più piccoli: il geco leopardino, per esempio, ha un aspetto allegro, vivace e colorato e vive tranquillamente in un terrario adatto alle sue esigenze. Il suo carattere è docile e giocoso, mentre le dimensioni sono decisamente contenute.

Infine, possiamo scegliere di adottare per i nostri bambini anche un affascinante drago barbuto: il suo aspetto è inconfondibile, le dimensioni contenute, l’indole tranquilla e malleabile. Inoltre, se educato nel modo giusto, questo rettile può interagire con gli esseri umani.

Attenzione, invece, a rettili come l’iguana domestico che, pur essendo adatto alla vita in cattività, cresce molto in termini di dimensioni oppure al camaleonte, che non richiede troppe cure specifiche ma è molto delicato e non va preso in braccio o accarezzato spesso.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI