Home Non solo Cani e Gatti In vacanza con i topolini domestici: lasciarli a casa o portarli con...

In vacanza con i topolini domestici: lasciarli a casa o portarli con noi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:03
CONDIVIDI
topolino domestico può bere acqua
Affidiamo a qualcuno di fiducia i nostri topolini. (Foto AdobeStock)

Ecco un paio di consigli su come lasciare i topi alle cure di altre persone, mentre noi siamo in vacanza:

  • Assicuriamoci di avere fiducia della persona a cui stiamo lasciando i nostri topi. Dovrebbe essere una persona affidabile e responsabile.
  • Anche se un membro della famiglia potrebbe amare il nostro topo domestico, potrebbe anche non essere la scelta migliore.
  • Lasciamo sempre in carica un adulto maturo.

Dobbiamo dare alla persona che si prenderà cura dei nostri ratti delle istruzioni complete. È meglio se le diamo di persona, ma assicuriamoci di scrivere tutto. La guida dovrebbe includere:

  • Quando nutrirli
  • I nomi dei topi ed il loro colore / caratteristica prominente
  • La quantità di cibo che forniamo di solito
  • Medicinali e dosaggio, se necessario
  • Qualche particolare stranezza dei topi (se gli piace scappare, o se gli piace combattere, ecc.)
  • Come chiudere e bloccare correttamente la gabbia

Non chiediamo mai alla persona responsabile, di giocare con i nostri topi facendoli uscire dalla gabbia, se non è a suo agio. L’ultima cosa che vogliamo è che questa persona perda un topo. Se invece lo stiamo chiedendo a qualcuno con cui i topi hanno già giocato, allora va bene, ma non dobbiamo lasciare mai che il responsabile apra la gabbia dei topi se non sono a casa nostra.

Potrebbe interessarti anche: Giocare con il topolino domestico: come addestrarlo a divertirsi con noi

Andare in vacanza con i topolini: come fare

topolino domestico può bere acqua

Queste sono alcune delle cose che dovremmo tenere a mente se invece portiamo con noi i nostri topi da compagnia: sarà il modo migliore per ridurre al massimo lo stress per noi, i nostri topolini, e le persone con cui saremo in vacanza.

Portiamo con noi il nostro topo domestico (o i nostri topi, se ne abbiamo di più) solo se è necessario. Viaggiare può essere stressante per i topi. Se stiamo andando in vacanza per un mese, non riusciamo a trovare un membro della famiglia o un amico a cui affidare i nostri topi, o non possiamo permetterci una “babysitter per topolini”, allora è una buona idea portare con noi i nostri animaletti.

Se abbiamo già prenotato un motel, un hotel o un appartamento in affitto, chiediamo ai proprietari se possiamo portare con noi il nostro topo. Se non abbiamo già prenotato, se visiteremo più luoghi o non siamo sicuri di quanto tempo durerà la vacanza, facciamo un elenco di luoghi dove possiamo stare con il nostro topo domestico. Prenotiamo quelli che accettano gli animali domestici (e che sono anche nel nostro budget!).

Se non abbiamo intenzione di viaggiare su strada in auto, assicuriamoci che la compagnia aerea con cui voleremo, o il treno o l’autobus che prenderemo ammetta animali domestici, in particolare i roditori. Chiamiamo in anticipo e assicuriamoci che facciano salire i topi.

Ricordiamo di portare acqua e cibo extra: in vacanza con i topolini non dovremo cambiare le loro abitudini. Non dobbiamo mai stressare il nostro topo domestico, facendo sì che abbia fame durante il viaggio. Teniamo degli snack e delle prelibatezze nella borsa, e diamoli al nostro animaletto ogni due ore circa. Inoltre, un ottimo acquisto è una bottiglia d’acqua da viaggio per animali domestici (si trova nei negozi di animali): contiene abbastanza acqua per un viaggio, ed è progettata per essere sicura.

Usiamo un cartellino o una targhetta con il nostro nome, indirizzo, e-mail e numero di telefono da legare alla gabbia, così nel caso in cui la gabbia dell’animale domestico si perda, venga lasciata dietro ad una stazione o venga rubata, possiamo essere ricongiunti al nostro piccolo amico peloso.

In conclusione, non possiamo lasciare il nostro topolino a casa da solo mentre siamo in vacanza. La cosa migliore è assumere qualcuno per prendersi cura del nostro animaletto, chiedere un favore a qualcuno di cui ci fidiamo o portare con noi in vacanza il topolino.

F. B.