Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione del Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa: cibo, dosi...

Alimentazione del Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa: cibo, dosi e frequenza

Alimentazione del Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa: dosi, frequenza pasti e alimenti adeguati per questa versatile razza.

pastore dei pirenei
(Foto AdobeStock)

Il peso forma del proprio cane contribuisce alla salute ed al benessere dell’animale, perciò fornire la giusta alimentazione, al vostro amico a quattro zampe, lo renderà sano e felice.

Ecco perché, in questo articolo troverete alcuni suggerimenti in merito alle dosi giuste, la corretta frequenza dei pasti e gli adeguati valori nutritivi, per l’alimentazione del Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa.

Alimentazione del Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa: quantità

La giusta quantità di cibo da somministrare al vostro cane, è possibile stabilirla solo conoscendo caratteristiche e stile di vita dell’animale.

cane da pastore dei pirenei
(Foto AdobeStock)

Il Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa, proprio come il cugino a pelo lungo, è una razza canina di origine francese ed ha anche le stesse caratteristiche.

In passato è stata una razza molto apprezzata dai commercianti di cavalli e dai mandriani.

Ad oggi, si tratta di un cane molto versatile e anche adatto a sport cinofili, come: obedience e agility, flyball e prove di lavoro.

È in grado di bruciare tante calorie, talmente tante sono le energie che brucia nell’impegno che mette nello svolgere il lavoro che gli viene assegnato.

Si tratta di un cane di taglia medio-piccola, dalla corporatura muscolosa e agile. Misura circa 40-50 cm (le femmine poco meno) e pesa circa 10 kg.

Si tratta di un cane da lavoro polivalente, in grado di adattarsi alla vita in appartamento e in famiglia come cane da compagnia, ma nonostante ciò è amante dell’aria aperta e necessita di fare molto movimento.

Queste appena descritte sono indicazioni generiche e riferite alla razza ma possono variare da soggetto a soggetto.

Per tale motivo, per poter stabilire la giusta quantità di cibo da somministrare occorre conoscere altri fattori utili, ad esempio: età del cane, sesso, stato di salute e stile di vita.

Generalmente, possiamo dirvi che gli esperti consigliano per un cucciolo dai 2 ai 6 mesi, 3-4 pasti al giorno completi e bilanciati che contribuiscano al mantenimento di uno stile di vita sano.

Mentre, per un esemplare adulto di Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa, i pasti devono essere divisi in 2 dosi giornaliere di circa 150-280 g (di alimento al giorno).

Nel calcolo della quantità di cibo giornaliero considerate anche gli snack per cani (come quelli secchi da masticare), i quali non dovrebbero rappresentare più del 10% dell’alimentazione giornaliera del cane.

Un suggerimento potrebbe essere, utilizzare come snack parte delle sue crocchette.

Potrebbe interessarti anche: Malattie del Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa: patologie comuni

Cosa dare da mangiare al Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa: nutrienti

Quando si parla di cibo per cani, per garantire all’animale una vita sana e felice, non bisogna considerare solo la quantità ma anche la qualità.

cibo per cani
(Foto AdobeStock)

Per poter assicurare al cane un pasto completo, occorre tenere presente che all’interno di ogni pasto, ci devono essere i seguenti nutrienti:

  • proteine per il cane: sono le responsabili in merito allo sviluppo e la crescita del tono muscolare e delle ossa del cane;
  • carboidrati: sono ricchi di zuccheri e sono coloro che apportano le maggior energie e fibre, le quali sono necessarie per poter effettuare una buona digestione;
  • fibre: favoriscono un regolare movimento intestinale;
  • grassi: sono un’importante fonte di energia e i principali responsabili per il trasporto di sostanze nel corpo e per il supporto e lo sviluppo delle articolazioni e del sistema nervoso;
  • vitamine e minerali: aiutano a mantenere forte e sano il sistema immunitario.

A prescindere che si decida di fornire un mangime industriale (ad esempio crocchette che si possono acquistare in commercio) o si opti per una dieta casalinga (basata sul regime BARF), i nutrienti precedentemente elencati, sono fondamentali in entrambi i casi.

Tuttavia, al di là della scelta alimentare che si decide di applicare per il vostro amico a quattro zampe, l’importante è essere seguiti da un veterinario.

Il medico potrà suggerire l’alimentazione più adeguata alle esigenze del vostro cane e tenere sotto controllo la salute di fido, mediante esami del sangue e delle urine, nei vari controlli di routine.

Potrebbe interessarti anche: Adottare un Cane da pastore dei Pirenei a pelo lungo: carattere e padrone

Cosa non dare al Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa: alimenti proibiti

Tutti i cani, non solo il Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa, possono assumere un cattivo atteggiamento nei confronti del cibo.

Molto spesso, la colpa non è possibile attribuirla solo alla golosità del cane, ma si tratta sovente della mancanza di polso del padrone o anche della sua inconsapevolezza nel condividere alimenti non adatti al cane.

Un’altra cattiva abitudine riguarda la somministrazione di snack fuori dai pasti, che vanno ad incidere sul peso del cane.

Questo comportamento sbagliato, può solo danneggiare la salute del cane, poiché alcuni alimenti possono essere realmente tossici per l’organismo dell’animale che risulta differente dal nostro.

I principali alimenti dannosi per il cane, sono:

  • alimenti eccessivamente conditi o salati;
  • cibi dolci o speziati;
  • ossa fragili e di piccole dimensioni (come quelle di pollo e coniglio);
  • aglio e cipolle;
  • bevande come il caffè;
  • cioccolato.

Perciò, per ogni eventuale scelta o variazione di cibo per il vostro cane, è sempre buona norma consultare il vostro veterinario.

Ricordatevi che un cane che mangia bene, gode di una buona salute ed è sereno, in particolare il Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa, se ben tenuto può arrivare a vivere anche 14 anni.