Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare il prosciutto? Ecco cosa sapere a riguardo

Il cane può mangiare il prosciutto? Ecco cosa sapere a riguardo

CONDIVIDI

Il cane sembra apprezzare il prosciutto, ma può davvero mangiarlo senza che ci siano conseguenze per la sua salute? Vediamolo insieme!

cane mangia prosciutto
Un cane può mangiare il prosciutto? (fonte foto I-stock)

Il cane può mangiare il prosciutto? Vi sarà sicuramente capitato di porvi questa domanda mentre il vostro Fido si avvicinava con la sua lingua a penzoloni dopo avervi visto mangiare questo alimento!

In questo articolo scopriamo insieme quali conseguenze può avere l’assunzione del prosciutto per la salute dei cani e se davvero è consigliabile eliminarlo completamente per loro dieta alimentare.

Il cane può mangiare il prosciutto crudo?

cane mangia prosciutto

Se il tuo cane è sano e non ha particolari problemi di salute può mangiare il prosciutto crudo, ma solamente in piccole quantità.

In particolare è possibile dare come spuntino a un cane di taglia grande un osso di prosciutto crudo (con tracce di prosciutto), per lui alimento delizioso, senza avere particolari conseguenze negative. Se si tratta invece di un cane di taglia media o piccola, bisognerebbe evitare la somministrazione o quantomeno razionarla in giorni differenti.

Parlando invece di prosciutto crudo vero e proprio, all’interno di questo alimento è presente un’alta quantità di sale. Nel fabbisogno giornaliero del cane è tollerata la presenza di una quantità minima di cloruro di sodio, ma questa dose è già ottemperata dal normale cibo che il cane assume quotidianamente. Per tale motivo è meglio evitare di fornire al cane ulteriore sale con alimenti come il prosciutto crudo per scongiurare problemi di ipertensione e danni renali.

Questo discorso va poi esteso a tutti gli altri tipi di insaccati, come mortadella, fesa di tacchino o di pollo e salsicce.

Il cane può mangiare il prosciutto cotto?

cane prosciutto cotto
Fonte foto Pixabay

Il prosciutto cotto contiene una quantità di sale minore rispetto al prosciutto crudo e può essere somministrato anche in questo caso come spuntino, ma non tutti i giorni.

E’ poi preferibile scegliere prosciutto cotto a basso contenuto di sale, da fornire a giorni alterni e senza esagerare nelle quantità.

Tuttavia, anche il prosciutto cotto presenta, oltre al sale, una notevole quantità di conservanti e spezie, che potrebbero risultare difficilmente digeribili per il cane. La presenza di sodio, nitriti e nitrati potrebbero essere molto pericolosi per la salute del nostro cane e provocare diarrea, vomito, gastroenteriti croniche, epatiti.

Quando il veterinario consiglia la somministrazione del prosciutto

cane prosciutto pasticche
Foto fonte iStock

In rarissimi casi è possibile che, nonostante il prosciutto non abbia proprietà benefiche per la salute del nostro cane, sia proprio il veterinario a consigliarci di dargli questo tipo di alimento, eliminando sempre la parte grassa.

Quando accade? Per esempio quando il cane non ha fame: il prosciutto può stuzzicarlo e stimolarne l’appetito. Oppure nei casi in cui il cane abbia difficoltà a ingerire le compresse: se la cura è di breve durata e prevede una bassa quantità di pasticche giornaliere, per far prendere le medicine al cane è possibile inserirle all’interno del prosciutto per camuffarle.

Potrebbe interessarti anche >>>

R.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI