Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare le patate? Il parere degli esperti

Il cane può mangiare le patate? Il parere degli esperti

Il cane può mangiare le patate? Vediamo quali gli eventuali benefici o rischi che sono legati al consumo di questo tubero.

patate per il cane
(Foto AdobeStock)

Molte persone preferiscono somministrare al proprio amico a quattro zampe una dieta casalinga, basata su prodotti freschi e cucinati con le proprie mani, ragion per cui saranno inclusi in tale alimentazione anche la verdura, gli ortaggi e la frutta oltre a carne e pesce.

Naturalmente questa decisione va presa non in totale autonomia ma insieme al proprio veterinario, il quale prima di concedere il via, verificherà lo stato di salute dell’animale e in primis il suo apparato gastrointestinale.

Successivamente stabilirà la quantità e la varietà di prodotti idonei a non danneggiare la salute del cane. In questo articolo vi aiuteremo a capire, in particolare, se il cane può mangiare le patate.

Gli ortaggi e i tuberi per il cane

patate al cane
(Foto AdobeStock)

Proprio come succede per i piselli che vengono scambiati per verdure e invece sono legumi, anche per le patate nasce lo stesso equivoco, ovvero vengono considerate verdure ed invece sono tuberi. Gli ortaggi da tubero sono una categoria di ortaggi diffusi in tutto

il mondo, a questo gruppo di ortaggi appartengono carote, aglio, cavolo rapa, patata dolce, porro, ravanello, sedano rapa e tompinambur.

Questi ortaggi e tuberi, insieme a tanti altri sani prodotti che la natura ci offre, sappiamo bene quanto possano essere salutari e genuini per l’uomo ma ciò che oggi ci chiediamo in questo articolo e se anche il cane può mangiare le patate. Scopriamolo insieme nel prossimo paragrafo.

Il cane può mangiare le patate?

patate bambino e cane
(Foto AdobeStock)

Le patate sono tuberi di una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Solanacee. Nel mondo esistono circa 2000 varietà diverse, le più conosciute sono le patate a pasta bianca e a pasta gialla, ma esistono anche le patate con la buccia rossa e le patate viola. Si trovano tutto l’anno in quanto possono essere conservate a lungo.

Le patate dal punto di vista nutrizionale, hanno un buon contenuto di amidi, proteine, fibre, vitamina C, vitamina B6, acido folico, e niacina, oltre che una buona quantità di potassio e magnesio, rendendola un perfetto integratore naturale post attività fisica.

I benefici delle patate sono diversi:

  • ricostituenti e nutrienti;
  • Abbassano la pressione arteriosa;
  • diuretiche e depurative;
  • utili per il sistema nervoso;
  • prevenzione antitumorale;
  • utili in caso di diarrea;
  • conciliano il sonno;
  • sono lenitive per lo stomaco.

Questi appena elencanti sono tutti i benefici che le patate possono apportare anche nel nostro amico a quattro zampe, occorre però prestare molta attenzione a somministrare le patate in quanto dovranno essere mature e non acerbe, in purezza e non condite e soprattutto a piccole porzioni.

Inoltre occorre sapere che le bucce delle patate, l’acqua di cottura (in cui vengono bollite) e delle eventuali parti verdi dell’ortaggio possono essere estremamente dannose per l’animale, come tante altre verdure tossiche per il cane.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare i piselli? Cosa sapere su questo alimento

Rischi

Le patate per quanto un alimento salutare e nutriente occorre fare attenzione e somministrarlo in piccole dosi e mai patate verdi o germogliate in quanto contengono eccessive quantità di solanina (una sostanza tossica) che può provocare mal di testa, debolezza, vomito e crampi muscolari.

Inoltre le patate sono sconsigliate per i cani diabetici, dove anche piccole quantità possono nuocere alla salute dell’animale.

Questo vale anche se le patate vengono somministrate crude, generando nel cane i seguenti sintomi digestivi, come ad esempio: vomito e diarrea nel cane, tremore, ipotermia, avere le pupille dilatate, difficoltà respiratorie, perdere l’equilibrio o, nei casi più gravi, svenimento e coma.

In questo caso si tratta di intossicazione e perciò di un’urgenza veterinaria, per cui occorre recarsi quanto prima dal veterinario o al pronto soccorso veterinario più vicino. Un veloce e pronto intervento può essere risolutivo.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare il finocchio? Scopriamolo insieme

Raffaella Lauretta