Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare la quinoa? Benefici e rischi

Il cane può mangiare la quinoa? Benefici e rischi

Vi state domandando se il vostro amico peloso, proprio come voi, può beneficiare dell’assunzione della quinoa? Vediamo insieme se il cane può mangiare la quinoa.

cane può mangiare la quinoa
(Foto Unsplash)

La quinoa è considerato uno pseudocereale, in quanto non è un vero e proprio cereale. Infatti essa è una pianta erbacea, i cui semi quando vengono sottoposti ad essicazione diventano cereali.

I semi di questa pianta vengono spesso utilizzati dalle persone che decidono di seguire una dieta, in quanto è ipocalorica ed è  ricca di valori nutrizionali.

Chi convive con un amico peloso e decide di far seguire al proprio cane una dieta casalinga, si domanda spesso se alcuni alimenti che sono buoni per noi esseri umani, possano essere buoni anche per i propri amici a quattro zampe. Vediamo insieme se il cane può mangiare la quinoa.

I cani possono mangiare la quinoa?

La quinoa è un vegetale che presenta molti valori nutrizionali utili per l’essere umano.

cane può mangiare frittura
(Foto Pinterest)

Infatti questa pianta è ricca di proteine, vitamine e minerali, che hanno una funzione antiossidante e antinfiammatoria per noi umani.

Tuttavia è stato dimostrato che anche i nostri amici a quattro zampe possono trarre benefici dai semi della quinoa.

Benefici della quinoa per il cane

La quinoa presenta molte sostanze nutritive utili per il benessere del nostro amico peloso. Infatti essa contiene:

  • Magnesio: utile per il mantenimento funzionale del sistema nervoso, muscolare e osseo del cane;
  • Potassio: utile per il funzionamento del sistema nervoso del cane;
  • Manganese: utile per il processo di digestione del nostro amico peloso;
  • Ferro: un minerale capace di proteggere il cane dall’anemia;
  • Fosforo: utile insieme alle proteine, per la crescita dei tessuti e delle cellule del corpo di Fido;
  • Vitamine: la quinoa è ricca di vitamina B1 utile per il metabolismo e il funzionamento cerebrale del cane e di vitamina E, utile per il pelo, le unghie e la pelle del cane;
  • Aminoacidi: utili per rafforzare i muscoli e per ridurre l’affaticamento nel cane;
  • Acidi grassi e Omega 3: utili per una corretta funzione renale e cognitiva del nostro amico a quattro zampe;
  • Calcio: utile per le ossa e per i denti del cane. Inoltre il calcio è una sostanza molto utile per le cagne incinte e che sono in fase di allattamento.

Inoltre la quinoa è ricca di zinco che ha una funzione antiossidante e di fibre utili per evitare stitichezza nel cane.

Potrebbe interessarti anche: Farina adatta al cane: quale scegliere per preparare biscotti o torte a Fido

Rischi della quinoa per il cane

Sebbene la quinoa apporti molti benefici al nostro amico a quattro zampe, questa pianta potrebbe irritare l’intestino del cane.

Ciò perché la quinoa contiene una sostanza, la saponina, che aiuta la pianta a proteggersi dagli insetti, e che può causare però stitichezza o diarrea nel cane. Tuttavia non vi è una gran quantità di saponina nella quinoa che possa causare gravi rischi alla salute di Fido.

Inoltre però, i composti di questa pianta vengono difficilmente digeriti dal cane, che potrebbe presentare i seguenti sintomi:

Per questo motivo sarebbe opportuno fare attenzione alle quantità di quinoa da offrire a Fido.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare i cereali per la colazione?

Come e quanta quinoa dare al cane

Prima di introdurre la quinoa nella dieta del vostro amico a quattro zampe, sarebbe opportuno chiedere consiglio al veterinario.

quinoa
(Foto Pixabay)

Una volta avuto il consenso dallo specialista, il modo giusto per dare la quinoa al cane è innanzitutto lavarla abbondantemente sotto l’acqua, per poi cuocerla per eliminare la saponina.

È importante non aggiungere condimenti alla quinoa che possano far male al nostro amico a quattro zampe, come per esempio aglio o cipolla. Potete utilizzare la quinoa come sostituto di grano, mais e soia nella dieta di Fido.

Per quanto concerne le quantità, è necessario offrire piccole quantità al cane di questo pseudocereale, per far in modo che Fido possa trarre benefici dalla quinoa.

Inoltre il veterinario potrà prescrivere le quantità giuste di questo alimento al vostro cane, considerando: la sua età, la razza, il suo peso e la sua altezza.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante