Home Cani Il cane non si fa accarezzare: cause e rimedi

Il cane non si fa accarezzare: cause e rimedi

CONDIVIDI

Perchè il cane non si fa accarezzare? Dietro questo comportamento possono nascondersi varie cause: scopriamole insieme, con i consigli utili per rimediare.

il cane non si fa accarezzare

Accarezzare il cane è un gesto istintivo per chi ama gli animali, ma il cane va abituato a questo comportamento fin da quando è ancora un cucciolo: in caso contrario, potrebbero verificarsi in età adulta dei problemi di natura comportamentale soprattutto con gli estranei ma, in casi estremi, anche con alcuni componenti della famiglia.

La prima cosa da capire è il motivo per cui il cane non si fa accarezzare: una volta individuata la causa, sarà più semplice trovare il modo giusto per porvi rimedio.
Naturalmente è importante differenziare: il tuo cane non si è mai fatto accarezzare, o improvvisamente hai riscontrato un cambiamento nel suo comportamento abituale?

Il cane non si fa accarezzare: perché?

cane carezze

Bisogna insegnare al cane a farsi accarezzare quando è ancora un cucciolo, durante la fase di socializzazione: il cane ha bisogno di abituarsi al contatto fisico con le persone, altrimenti da adulto potrebbe percepire le carezze come un’invasione del proprio spazio personale. In questo caso, le possibili reazioni sarebbero la fuga o l’aggressione.

Se il cane non si fa accarezzare potrebbe essere a causa di uno svezzamento troppo precoce, oppure per una malattia dolorosa che può essere guarita o meno.
Altre cause possibili derivano dall’apprendimento: se non si è interagito correttamente con un cane, trattandolo male o in maniera a lui sgradita, è probabile che l’animale inizi a rifiutare il contatto percependolo come pericoloso.

Un’altra causa molto comune per cui il cane decide di non farsi accarezzare è l’aver vissuto in passato un’esperienza traumatica: può accadere con il veterinario, con dei bambini e perfino con i membri della famiglia che ha scelto di adottarlo. Spesso, infatti, ci si comporta in maniera scorretta con il cane anche senza rendersene conto.

Infine, se il cane non si lascia toccare in alcune parti del corpo specifiche bisogna accertarsi che non ci sia sotto un problema di salute: è possibile che il cane provi dolore al contatto, magari a causa di una patologia come la displasia dell’anca o di parassiti comuni per i cani come gli acari dell’orecchio.

Come comportarsi con il cane se non si lascia accarezzare?

cane contatto fisico

Per avvicinarsi a un cane restio al contatto fisico è importante imparare a riconoscere i segnali di calma nel cane, interpretando il linguaggio del corpo canino. In generale, ci sono dei casi in cui è importante non toccare il cane come:

  • quando il cane gira la testa o ti dà le spalle,
  • quando si lecca nervosamente,
  • se il cane è immobile,
  • se la posizione del cane indica paura (qui, i segnali per capirlo).

Conoscere questi segnali significa essere capaci di interpretarli e rispettarli. A questo punto potrai provare ad avvicinarti e cercare un contatto, rispettando alcune regole:

  • non precipitarti troppo velocemente o bruscamente sul cane,
  • evita di inclinarti su di lui e di farlo sentire in trappola,
  • non fissare il cane con sguardo di sfida,
  • avvicinati con calma e con voce acuta e dolce,
  • non obbligarlo a farsi toccare,
  • premialo con un gioco o un bocconcino se si lascia avvicinare.

Seguendo queste regole, con calma e pazienza, il cane inizierà pian piano ad avvicinarsi volontariamente e ad essere lui per primo a cercare il contatto fisico.
Ricorda che se punisci il cane in modo sbagliato è probabile che perderai i progressi ottenuti e tornerà ad avere paura a farsi toccare.

Potrebbe interessarti anche: Come sgridare il cane in maniera corretta ed efficace

Se il cane continua a non voler essere toccato

cane carezze

Se, nonostanze i tuoi sforzi e i consigli, il cane non si lascia toccare neanche dopo parecchio tempo è probabile che sia necessario rivolgersi a uno specialista del comportamento animale. Attraverso una serie di sessioni, sarà quest’ultimo a lavorare insieme al cane per modificarne il comportamento, aiutandolo ad associare positivamente le persone e il contatto fisico.

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI