Home Cani I cani tirano fuori la lingua spesso: motivazioni e rassicurazioni

I cani tirano fuori la lingua spesso: motivazioni e rassicurazioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:50
CONDIVIDI

 I cani tirano fuori la lingua spesso. Per molti padroni è sintomo di malessere o stress. Scopriamo i vari significati di questo vezzo di Fido.

cane tira fuori lingua perché
I cani hanno spesso la lingua fuori. Ma perché? (Foto Unsplash)

I cani tirano fuori la lingua spesso e assumono un’irresistibile espressione buffa. Bisogna considerare invece che la lingua è una delle parti con la quale Fido sceglie di parlarci. Può essere affaticato, affamato o ci vuole comunicare il suo stato di estremo benessere. Il più delle volte però questo vezzo è collegato a due dei suo funzionamenti interni: la termoregolazione e la salivazione precoce.

Solo in alcuni casi può essere collegato a malattie neurologiche o eventuali malformazioni.

Potrebbe interessarti anche: Perché il cane dorme con la lingua fuori? Scopriamolo insieme

I cani tirano fuori la lingua spesso: una questione di termoregolazione

cane lingua termoregolazione
Ansimando e tirando fuori la lingua il nostro cane regola la sua temperatura corporea (Foto Unsplash)

 

I cani non sudano in quanto la loro epidermide non ospita ghiandole sudoripare.  Una parziale e limitata sudorazione avviene tramite i cuscinetti presenti sul retro delle loro zampe e dal tartufo. Zone, infatti, prive di pelo. E allora come avviene la sua termoregolazione? Proprio attraverso la bocca e la lingua.

 Così i nostri amici a quattro zampe  eliminano il caldo in eccesso aumentando la ventilazione polmonare. Questo li porta ad ansimare, ad avere cioè un respiro affannato, superficiale e più breve e rapido. Ma soprattutto espongono la lingua all’aria. Così quest’organo si raffredda istantaneamente ed è in grado di abbassare la temperatura corporea.

Un meccanismo semplice: aprendo la bocca e tirando fuori la lingua Fido non fa altro che rilasciare aria calda ed inalare aria fresca. Niente di più naturale e semplice.

Il fenomeno della salivazione precoce

cane cibo lingua fuori
Aspettando l’ora delle sua pappa il cane tira fuori la lingua e saliva (Foto Unsplash)

 

L’altra casistica più comune che spiega come mai i cani tirano fuori la lingua spesso è quello della salivazione precoce. Si parla spesso di ipersalivazione dei nostri amici a quattro zampe come patologia. Ma di fatto il cane comincia a tirare fuori la lingua e ad avere una salivazione eccessiva quando si avvicina l’ora della pappa.

 Peggio ancora quando ci vedono raggiungere la sua ciotola e preparare il suo pasto. La salivazione aumenta e la lingua si protrae fuori. Questo è un altro processo di autoregolamentazione interna che lo aiuta nella fase di assunzione del cibo e poi, più in là, ad una corretta digestione.

Potrebbe interessarti anche: Smoothie freschi per l’estate: tre ricette da condividere col cane

Un chiaro sintomo di stanchezza

cane affaticato
Quando un cane si sente affaticato la sua lingua si ispessisce (Foto Unsplash)

Quando il cane è particolarmente affaticato tende a nascondere il suo stato. Questa particolare condizione è dovuta ad un retaggio di tipo evolutivo. Generalmente il cane doveva nascondere il suo stato di debolezza per non essere preda facile per gli altri animali. Ma anche in questo caso la sua lingua ci viene in soccorso, fungendo da indicatore.

I cani tirano fuori la lingua quando sono stanchi perché essa è soggetta ad un sensibile ispessimento. In questo punto infatti vi è una concentrazione maggiore di sangue. L’atto di tirarla fuori aiuta a regolare meglio il flusso sanguino. Questo è solo uno degli indicatori di affaticamento del vostro amico a quattro a zampe, ma ricordatevi di non perdere di vista gli altri come spossatezza, inappetenza, mancanza di voglia di giocare e socializzare e eccessivo bisogno di sedersi.

Potrebbe interessarti anche: Surriscaldamento e disidratazione nel cane: 6 sintomi da non sottovalutare

Quando si annidano ansia e stress

cane ansia stress lingua fuori
Il sopraggiungere di ansia e stress conducono ad un’accelerata respirazione (Foto Unsplash)

I cani sono spesso soggetti ad episodi di ansia e stress. Quest’ultimi possono essere scatenati da qualsiasi avvenimento estraneo improvviso. Come ad esempio dal rumore di un tuono o di un fuoco d’artificio. Da sempre infatti i cani sono spaventati da suoni particolarmente forti. Nel caso di quest’ultimi esistono ottime tecniche per calmare i nostri amici pelosi.

In natura il cane era abituato a reagire con la lotta e con la fuga. Ora queste due reazioni sono da considerarsi difficili se Fido si trova in appartamento. L’energia che quindi non viene impiegata in una di queste due reazioni istintive si blocca all’interno e si interiorizza all’interno del sistema nervoso del nostro animale.

Questo porta ad un’incremento sensibile del livello di stress che può sfociare in alcuni comportamenti devianti come atteggiamenti distruttivi, compulsivi o auto mutilativi. E proprio come negli esseri umani si è riscontrato una vera e propria alterazione dei normali livelli fisiologici.

Tra questi troviamo battito accelerato, sudorazione eccessiva dei cuscinetti plantari e frequenza respiratoria sostenuta. Laddove troviamo un respiro più rapido, l’animale tenderà sempre a tirare e fuori la propria lingua. Ma ci sono altri segnali inequivocabili per stabilire se Fido è soggetto a stress.

Potrebbe interessarti anche: Autolesionismo delle zampe del cane: perché si fa male e come curarlo

I cani tirano fuori la lingua spesso: la macroglossia

cane con lingua grande macroglossia
Attenzione alla macroglossia canina (Foto Unsplash)

Se il nostro cane tira sempre fuori la lingua può essere colpa di una malformazione genetica. Nella macroglossia canina gli esemplari possiedono una lingua di volume e lunghezza aumentata. Questo li porta a tenerla fuori dalla bocca per motivi squisitamente pratici, la sua misura non consente al cane di accoglierla all’interno della cavità orale.

Questa malformazione si riscontra spesso in alcune razze precise che soffrono già di sindrome brachicefalia.I cani con il muso e la testa corti faticano infatti a respirare. Quando la base della lingua è troppo grossa essa tende ad occludere la laringe e non permette una corretta respirazione.

Quindi fate attenzione alle razze così dette brachicefale come il Carlino, il Bulldog francese o inglese, il Pechinese, il Boxer e lo Shih Tzu.

Lingua fuori: sintomo di altre patologie

cane patologie
Quando la lingua fuori è sintomo di patologie (Foto Pexels)

Tra le più comuni cause patologiche di una lingua troppo in evidenza c’è il classico colpo di calore nel cane. Ipotesi abbastanza riconoscibile in quanto Fido comincia a comportarsi in modo strano poiché sente il suo corpo surriscaldarsi. Tra i sintomi gli specialisti hanno notato lingua e gengive arrossate o più scure del normale, occhi vetrificati e un aumento eccessivo del battito cardiaco.

Altri fenomeni più pericolosi possono essere rappresentati da problemi cardiologici. Un cuore malato infatti non riesce a pompare correttamente ossigeno in tutte le parti del corpo. Fido per compensare questa mancanza d’ossigeno inizierà ad ansimare e a tirare fuori la lingua istantaneamente.

Ma la condizione più grave che può nascondere il manifestarsi di una lingua sempre fuori sono i disturbi di tipo neurologico. Si può però agire in fretta ed è perciò fondamentale che ogni padrone possa riconoscere i primi sintomi di una possibile malattia neurologica canina.

Al contrario di quello che si può pensare questo tipo di disturbi colpiscono anche cuccioli ed esemplari in età giovane. Tra i vari sintomi c’è quello della perdita di sensibilità degli organi sensoriali. Lo bocca e la lingua di solito possono torcersi e presentare una sorta di asimmetria nella faccia. Generalmente poi il cane avrà difficoltà nel deglutire, leccare o tenere le mandibole serrate.

C.F