Home Cani Prendersi cura del pelo del Bulldog Inglese: dalla toelettatura al bagnetto

Prendersi cura del pelo del Bulldog Inglese: dalla toelettatura al bagnetto

Per tenere sempre pulito e in salute il tuo Bulldog Inglese, ci sono tante cose da tenere in mente, che troverai in questa guida.

bulldog inglese english adottare cura pelo lavare
(Foto Pixabay)

Sono varie le cose da fare per tenere ben pulito il nostro cane. Se il nostro amico a quattro zampe però è un Bulldog Inglese, allora ci vuole qualcosa di specifico per curare il suo pelo. In questa guida scopriremo tutto quello che serve per la toelettatura del nostro amato Fido.

Spazzolatura del Bulldog Inglese

Per prima cosa, il tipo di pelo del Bulldog Inglese va tenuto pulito regolarmente, con semplici operazioni da eseguire spesso.

bulldog inglese english adottare cura pelo lavare
(Foto Pixabay)

Con una spazzola a setole morbide, una spazzola di gomma o un guanto per cani, spazzoliamo almeno tre volte a settimana il nostro cane.

Durante il periodo in cui perde più pelo (nei mesi primaverili ed estivi), meglio aumentare le spazzolate, anche tutti i giorni.

Usiamo la spazzola prima contro la direzione del pelo, per poi fare una seconda passata in direzione del pelo stesso.

In questo modo, ridurremo la perdita di pelo del nostro Bulldog Inglese, ne miglioreremo la qualità del pelo e terremo in salute la sua pelle.

Potrebbe interessarti anche: Adottare un Bulldog Inglese: tutti i motivi e qual è il suo padrone ideale

Lavare il cane: il bagnetto

Lavare il nostro cane può sembrare un qualcosa di complicato. Ma in realtà è possibile farlo anche in casa, o semplicemente presso un professionista.

cane palla bulldog
(Foto Pixabay)

Il Bulldog Inglese va lavato piuttosto spesso, anche se non certamente tutti i giorni. Ma dobbiamo farlo nel modo giusto.

Per prima cosa, è importante che non entri acqua nelle orecchie del nostro cane: può essere molto pericoloso per la sua salute.

Blocchiamo l’accesso alle sensibili orecchie di Fido con un batuffolo di cotone quando gli / le facciamo il bagnetto. Eviteremo così problemi.

Per proteggere i suoi occhi, possiamo usare delle gocce di olio minerale. Chiediamo sempre consiglio al nostro veterinario prima di procedere, per evitare allergie.

In ogni caso, laviamo sempre il nostro cane usando prodotti specifici per i nostri amici a quattro zampe. I prodotti per umani non vanno bene per gli animali, hanno un PH diverso.

Dopo il bagno, risciacquiamo accuratamente per eliminare ogni traccia di schiuma e sapone, ed asciughiamo bene il nostro Bulldog Inglese.

Potrebbe interessarti anche: Come lavare il cane in casa senza sforzo, in modo semplice ed efficace

Altri consigli per l’igiene del nostro Bulldog Inglese

Oltre alla cura del pelo del nostro cane, dobbiamo fare attenzione anche all’igiene di altre parti del suo corpo. Questo aiuterà a prevenire infezioni e problemi di salute.

bulldog inglese adulto english
(Foto Pixabay)

Controlliamo periodicamente orecchie, occhi e pelle del nostro Bulldog Inglese, magari approfittando di un momento di coccole.

Le orecchie di questa razza sono molto sensibili, e vanno pulite bene e con cura per evitare di danneggiarle.

Puliamole con un batuffolo di cotone o un panno pulito, ma sempre pulendo solo il lato esterno e visibile dell’orecchio.

Ci sono soluzioni apposite per la pulizia delle orecchie del cane, possiamo chiedere consiglio al nostro veterinario.

Le rughe sul viso del nostro Bulldog Inglese sono sicuramente un suo tratto distintivo e sono uno dei motivi per cui li amiamo tanto.

Ma possono intrappolare sporco e polvere, per cui vanno pulite anche tutti i giorni. Più Fido invecchia, inoltre, più aumenteranno le sue rughe.

Usiamo della vaselina per mantenere la pelle in quelle zone morbida, così da evitare ferite e spaccature. Puliamo con un panno umido o salviette per neonati.

Dopo aver pulito bene le rughe, asciughiamo con cura la pelle in modo da non lasciare umidità. Può portare a irritazioni e infezioni della pelle nel nostro cane.

Infine, le rughe del naso sono molto importanti. Usiamo un unguento a base di ossido di zinco, se necessario. Come sempre, meglio chiedere prima al nostro veterinario.

F. B.