Home Cani Razze di cani Bulldog inglese: caratteristiche, cure, carattere, salute, cuccioli, prezzo

Bulldog inglese: caratteristiche, cure, carattere, salute, cuccioli, prezzo

Un cane dal corpo piccolo e tozzo, pieno di rughe e molto forte, riconoscibile dal particolare muso “schiacciato” tipico delle razze brachicefale, è il Bulldog Inglese (o “English Bulldog”).

É famoso anche per alcune tipiche problematiche di salute, ma anche per essere un adorabile cane da compagnia che non ha bisogno di un padrone troppo attivo.

Infatti, questo cane è ideale sia per le famiglie (anche con bambini), sia per gli anziani e le persone piuttosto sedentarie. Ma allo stesso tempo, sa divertirsi e divertire i suoi amici umani.

Caratteristiche

Quali sono le caratteristiche principali di questa razza?

bulldog inglese cucciolo english
Bulldog Inglese cucciolo
  • Tipo d’impiego: Cane da compagnia
  • Taglia: media
  • Vita Media: 13 anni
  • Altezza maschio: 37-42 cm
  • Altezza femmina: 37-39 cm
  • Peso maschio: 23-27 kg
  • Peso femmina: 21-25 kg
  • Riconoscimento: FCI

Carattere e stile di vita

Il bulldog inglese è un cane affettuoso, felice di vivere, giocherellone, compagno perfetto per bambini e anziani, anche perché non necessita di molto.

Riscopre l’antica aggressività solo se qualcuno minaccia il padrone e ancora di più i bambini, per cui è disposto a dare la vita.

In questi casi può diventare un cane davvero temibile, nonostante le piccole dimensioni, perché ha ancora una presa d’acciaio ed è praticamente insensibile al dolore.

Cane da compagnia che non necessita di molto moto. Si adatta bene a un tipo di vita sedentaria, per questo è spesso consigliato per gli anziani.

Non è però un “soprammobile”, perché nelle ore più fresche può accompagnare senza alcun problema il padrone in lunghe passeggiate.

Prezzo: quanto costa un cucciolo di Bulldog Inglese

Per adottare un Bulldog Inglese da cucciolo, il prezzo è piuttosto alto, almeno per un cane dal pedigree, con tutti i controlli assicurati. Oscilla tra i 1000 ed i 1500 € circa.

Il prezzo alto è dovuto anche a una forte percentuale di infertilità tra le femmine di questa razza, il che riduce quindi le cucciolate.

Come sempre, dobbiamo rivolgerci ad un allevatore esperto e di fiducia per un animale che sia sano e senza patologie nascoste, che in questa razza possono essere un vero problema.

Oltre al costo generale per il cibo (che deve essere di altissima qualità), prepariamoci a delle alte spese veterinarie per i controlli periodici.

Aspetto generale

Un cane particolare, tarchiato, possente e massiccio, basso sugli arti, con testa sorprendentemente grande in rapporto alla taglia.

Testa e collo

La testa è grande rispetto al corpo: alta e larga. Fronte piatta, con molte rughe sottili. Il muso è schiacciato e ampio, mentre lo stop è ben definito.

Le labbra superiori sono abbondanti e discendono a coprire la mascella. La mandibola è leggermente prognata.

Gli occhi sono rotondi, di media grandezza, piazzati bassi sul cranio, assai discosti tra loro, di colore molto scuro (quasi neri).

Le orecchie sono piccole, a forma di rosa. Il collo è spesso e fornito di pieghe.

Tronco e coda

Molossoide di taglia media, il dorso si abbassa dietro le spalle per poi rialzarsi verso il rene e si presenta più in alto rispetto al garrese.

All’altezza della coda, il dorso si incurva e forma un leggero arco a “dorso di capra” tipico del Bulldog inglese. Il torace è ampio e il ventre leggermente retratto.

La coda piuttosto corta è inserita bassa. Spessa alla radice si assottiglia in una punta fine. La coda è incurvata verso il basso, non viene portata sopra al dorso.

Arti

Gli arti anteriori sono leggermente più corti dei posteriori, risultano robusti, forti e muscolosi. Distanziati fra di loro e scendono dritti.

I posteriori sono lunghi e muscolosi. Piedi anteriori ruotano un po’ verso l’esterno. I piedi sono rotondi, con grandi dita ben divise.

Pelo e mantello

Il pelo è corto, fitto e liscio. Alcuni colori sono da preferire come il rosso, il tigrato e bianco puro.

La livrea può variare come colore unico con maschera nera e bianco screziato. Assolutamente da evitare il nerofocato e il color fegato.

Il padrone ideale per il Bulldog Inglese

Adora il padrone e deve stare il più possibile con lui. È un cane adatto alla compagnia dei sedentari e degli intellettuali.

Infatti, a questo cane piace moltissimo restare sdraiato ai piedi del padrone mentre questi legge o scrive, sembrando a sua volta intento in profonde “meditazioni”, ma allo stesso tempo ama giocare e fare tantissime attività con il proprio padrone.

Si tratta di una razza dal carattere estremamente tranquillo, che ha anche un carattere molto sicuro di sè ed un temperamento totalmente equilibrato.

Sopporta bene tutto e risponde in modo efficace al suo padrone, anche se quando sente dei richiami troppo “forzati” può offendersi.

Il bulldog inglese è considerato uno dei cani più pazienti in assoluto con i bambini, anche con quelli più piccoli, anche se non sviluppa un vero rapporto interattivo con i bambini.

Quando ha voglia di giocare e divertirsi, però, sa essere un vero intrattenitore per i più piccoli. In Gran Bretagna è chiamato “il cane baby sitter”, addirittura.

Ha anche un ottimo approccio verso le persone che non conosce. Adora incontrare persone nuove, e dopo un accoglienza tranquilla ed un po’ di annusate, ne diventa subito allegramente amico.

Ha un buon rapporto anche con gli altri animali, purchè ben addestrati ed educati. Per questo, è molto facile scegliere di adottare anche un secondo cane assieme al Bulldog Inglese.

Non ha grandi problemi a restare da solo a casa per qualche ore, in quanto sa restare da solo a rilassarsi. Certamente, visto anche l’enorme amore per il suo padrone, non va lasciato troppo tempo solo.

Un perfetto cane come prima esperienza per un padrone alle prime armi, in quanto è molto intelligente e sa adattarsi alle situazioni. Basta fare attenzione alla sua salute.

Alimentazione

Questo cane ha una certa tendenza ad ingrassare, visto che già ha un aspetto tozzo e tende ad essere “in carne” anche normalmente.

bulldog inglese adulto english
Bulldog Inglese adulto

Per questo motivo, bisogna associare ad un giusto esercizio fisico una corretta alimentazione. La cosa difficile è convincere questo cane a fare movimento, vista la sua tendenza alla pigrizia.

Il Bulldog Inglese è un cane davvero molto goloso, per cui dobbiamo farci forza e resistere alla tentazione di offrirgli premi e leccornie quando ci guarda insistentemente.

L’alimentazione deve essere equilibrata, con il giusto quantitativo di riso, carne, cibo secco e verdure. Utilizziamo cibo per taglie grandi, perchè è il più adatto alle sue esigenze nutrizionali.

Toelettatura

Il Bulldog Inglese fa la muta del pelo due volte all’anno, prima delle stagioni calde e fredde. In quei momenti, una spazzola cardatore o un guanto saranno utili a rimuovere i peli in eccesso.

Un bagno all’inizio del processo di muta può aiutare la pelle a restare in condizioni ideali, e a stimolare la ricrescita del nuovo mantello.

Il pelo è piuttosto corto, e basterà un lavoro davvero minimo per evitare problemi di perdita eccessiva in casa. Non ne risentiranno i nostri mobili, tappeti, divani ed abiti.

Ovviamente l’igiene regolare delle varie parti del corpo è necessaria per evitare problemi di salute, come per tutte le razze di cani.

Il Bulldog Inglese tende a sbavare molto, e dovremo controllare e pulire la bocca dopo i pasti e ad ogni momento in cui si presenti la necessità.

Patologie comuni

Come tutti i cani brachicefali, con muso corto può avere problemi di respirazione. Molto sensibile al caldo: d’estate non dovrebbe uscire nelle ore più calde.

Allo stesso tempo, non è molto resistente al clima freddo. Questo è dovuto anche al tipo di pelo, che non è molto protettivo per le temperature più rigide.

Gli occhi sono delicati, ma basta tenerli controllati e puliti per prevenire irritazioni. Produce quantità notevoli di bava e per questo bisogna pulirgli abbastanza spesso la bocca.

Tra le patologie più comuni di questa razza ricordiamo:

  • Palato molle;
  • Displasia dell’anca;
  • Alopecia ciclica del fianco;
  • Coda incarnita;
  • Cisti interdigitali;
  • Malattie oculari;
  • Rogna demodettica.

Curiosità sul Bulldog Inglese

Anche il Bulldog Inglese può raccontare tanti aneddoti interessanti e curiosità, come tante altre razze di cani.

Cenni storici

Il bulldog inglese è un cane di tipo molossoide originario della Gran Bretagna. Deriva dai cani da combattimento usati nel Medioevo contro i tori (da cui il suo nome: “bull” in inglese significa “toro”).

Frutto di una selezione tesa a creare un cane dal morso possente e coraggioso, insensibile al dolore: una selezione mirata a produrre “macchine da guerra” che stava per rovinare la razza, che era diventata ingestibile per l’eccessiva ferocia.

Il Bulldog rischiò l’estinzione. Venne recuperato da un gruppo di allevatori che cominciarono a lavorare sul carattere eliminando ogni traccia di aggressività.

Oggi il Bulldog è un cane da compagnia simpaticissimo, amabile e assolutamente equilibrato.

Nomi per questa razza

Il Bulldog Inglese è un cane di dimensioni compatte, ma dal fisico forte. Inoltre, è un adorabile pigrone che però sa divertirsi all’occorrenza. Il suo nome deve ricordare queste caratteristiche.

Come spesso abbiamo consigliato, cerchiamo di scegliere un nome di due o tre sillabe al massimo, che sia così facile da imparare per il nostro pelosetto.

Qui potete trovare la lista di nomi per cani che vi aiuterà a scegliere quello più adatto ed originale per il vostro cucciolo.

  • Femmina: Nana e Dolly;
  • Maschio: Dandy e Teddy.

Nella storia e nei film

Molti VIP amano questa razza di cani, come la modella Heidi Klum (che ha il suo Albert praticamente in ogni foto dei suoi social), David Beckham e sua moglie Victoria, Kylie Jenner, la cantante Pink.

E per i VIP italiani, i più famosi amanti di questi cani sono certamente Francesco Facchinetti, Emma Marrone, Federico Bernardeschi, e non possiamo dimenticare l’adorabile Carlito di Federica Nargi e Alessandro Matri.

Tra i più noti Bulldog Inglesi della storia, certamente il più premiato è Tillman, che detiene il record mondiale dei 100 metri più veloci su skateboard per un cane.