Home Cani I fattori che scatenano l’aggressività nel cane

I fattori che scatenano l’aggressività nel cane

CONDIVIDI

L’aggressività del cane 

Attack Dog Training

L’aggressività del cane dipende da vari fattori tra i quali, una ricerca condotta nel 2009 dalla Scuola di Medicina Veterinaria dell’Università della Pennsylvania, ha evidenziato come il comportamento del cane subisca il carattere e l’umore del suo padrone. Ovvero, secondo i ricercatori guidati da Meghan E. Herron, autore dello studio, anche se i cani vengono seguite da addestratori, il loro comportamento si modificherà in base a come si comporterà con loro il padrone e se quest’ultimo si rivela aggressivo e dominante, rifletterà il suo carattere sull’animale.
Non a caso, c’è un’alta percentuale di persone che portano il cane dal comportamentista per animali per mitigare il comportamento aggressivo dell’animale. Tuttavia Herron ha tenuto a sottolineare che “a volte anche i migliori metodi di addestramento non bastano a migliorare il temperamento aggressivo del cane” per cui si rivela importante che i padroni imparino ad interagire con l’animale e a comunicare con loro utilizzando il loro linguaggio.  Secondo lo studio nel 25% dei casi, comportamenti dominanti da parte del proprietario che urla al cane, lo guarda dall’alto verso il basso o lo costringere a stare in una determinata posizione, hanno portato ad un comportamento aggressivo e violento nell’animale.

Questo tipo di atteggiamento del proprietario in realtà provoca nel cane diversi stati d’animo che come il sentimento di paura, uno dei fattori scatenanti principali dell’aggressività del cane.

Dopo aver affrontato il tema sul perché dell’aggressività del cane nei confronti dei bambini (clicca qui) proponiamo alcune delle forme di aggressività del cane più comuni associate ai fattori da cui scaturisce.

 

AGGRESSIVITÀ‘ DOMINANZA VERSO I PADRONIA dog bites a trainer during a defence a

Il cane vive in un branco nel quale c’è un sistema gerarchico che si fonda sui parametri di dominanza e sottomissione. Questo tipo di comportamento viene proiettato all’interno della famiglia e laddove il cane non trova un soggetto riconosciuto come capo branco tenderà ad assumere lui quel ruolo e percepirà qualsiasi movimento del padrone come un tentativo di dominazione. Ad esempio toccargli la ciotola o un osso come anche la voce alta saranno percepiti in quel senso. Un cane dominante è riconoscibile dalla sua postura, con il corpo sempre in allerta ed impettito. Tende a gestire lui le situazioni, dal gioco alla passeggiata. Non vi sono più razze predisposte alla dominazione né tanto meno ciò dipende dal sesso, anche se è più frequente nei maschi non castrati. In generale, la dominazione si manifesta quando il cane entra nella fase di maturità, compresa tra i 2 e 3 anni.

 

AGGRESSIVITÀ CANI DELLO STESSO SESSOKABUL, AFGHANISTAN - DECEMBER 11: Afghan spectators watch as two fighting dogs attack each other during the weekly dog fights on December 11, 2009 in Kabul, Afghanistan. Dogfighting is facing a resurgence after it was banned under the Taliban for being un-Islamic. (Photo by Majid Saeedi/Getty Images)

Si tratta di un comportamento che vale per entrambi i sessi anche se più frequente negli esemplari maschi. Questo tipo di aggressività dipende molto dagli ormoni sessuali maschili ecco perché a volte viene suggerita la castrazione per contenere il comportamento aggressivo. Nella femmina, la sterilizzazione non influisce.

AGGRESSIVITÀ PROVOCATA DALLA PAURATwo dogs attack a wild boar at a kennel

Tra i fattori più comuni che fanno scaturire un atteggiamento aggressivo nel cane vi è la sensazione di paura. I cani tendono a scappare, indietreggiare di fronte ad alcune situazioni, arrivando fino a ringhiare per allontanare l’elemento che include timore oppure a mordere se non riescono a scappare. Tendenzialmente il cane intimorito ha la coda tra le gambe, abbassa la testa e il suo corpo, il pelo rizzato, le orecchie all’indietro, mentre distoglie lo sguardo dall’elemento che sta temendo.

AGGRESSIVITÀ TERRITORIALEA German Shepard dog attacks a police pl

Tra le altre forme di aggressività, oltre a quella predatoria, vi è quella più comune legata alla protezione del territorio. Molto spesso si palesa dopo una serie di segnali inviati dal cane all’ipotetico intruso. Se quest’ultimo non rispetta quanto richiesto dal cane, allora l’animale tenderà ad aggredire. In questo anche nella difesa del padrone.
La stessa forma di aggressività può essere collegata alla possessione ovvero di un determinato giocattolo oppure di un osso.

AGGRESSIVITA MATERNA E DA IRRITAZONEA Thai policeman with a sniffer dog chec

Questa forma di aggressività può essere tipica degli esemplari femmine in gravidanza o prossime al parto che inizia a diminuire quando i cuccioli vengono svezzati.

Concludiamo con l’aggressività che viene provocata ovvero quando un cane viene irritato o è infastidito e reagisce per frustrazione o per un tipo di dolore. Ecco perché in alcuni casi si rivela utile l’intervento del veterinario che potrà accertare se il cane soffre di qualche patologia che provoca nell’animale quello stato perenne di irritabilità collegata al suo comportamento aggressivo.

Ti potrebbe interessare–>

Aggressioni cani: solo alcune persone sono a rischio morsi

Come prevenire l’attacco di un cane ad un bambino

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI