Home Cani La prima notte del cane a casa: dall’arrivo al mattino seguente

La prima notte del cane a casa: dall’arrivo al mattino seguente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:13
CONDIVIDI

La prima notte del cane a casa dall’arrivo fino al mattino, tutti i momenti cruciali da conoscere per sapere a cosa si va incontro.

La prima notte del cane a casa,
La prima notte del cane a casa, è di sicuro una notte da ricordare.(Foto AdobeStock)

La scelta di prendere un animale domestico molto spesso non è fatta a cuor leggero. La maggior parte delle volte è una richiesta che sopraggiunge da parte dei bambini. Gli adulti, infatti, non è raro che abbiano delle remore in merito, in quanto consapevoli dell’impegno che il cane apporta non si sentono in grado di poterlo gestire al meglio.

Ciò nonostante quasi sempre sono i bambini a vincere il tira e molla, è l’adozione o l’acquisto del cane è presto fatto. Quello che poi ne verrà è tutto da vedere, obblighi, orari, visite mediche, passeggiate sono tutti impegni che si dovranno sostenere ma non prima di aver affrontato la prima notte del cane a casa.

La prima notte del cane a casa

La prima notte del cane a casa, è di sicuro una notte da ricordare.
La prima notte del cane a casa, è di sicuro una notte da ricordare.(Foto AdobeStock)

La prima notte del cane a casa, è di sicuro una notte da ricordare. Nel corso della vita che dividerai insieme al tuo animale domestico saranno davvero tante le prime volte che ricorderai, come ad esempio: la prima volta che lo tieni in braccio, la prima volta che porti il cane al mare, la prima volta dal veterinario e tante altre prime volte un po’ meno memorabili ma che comunque ricorderai con affetto.

Niente però sarà più tenero e allo stesso momento faticoso della prima notte del cane a casa. Una notte che è vissuta in modo al quanto differente a seconda dell’età del cane e che può diventare una nottata stressante sia per l’animale che per la famiglia. Nei prossimi paragrafi vedremo come affronta la prima notte il cane cucciolo e anche quello adulto.

Come affrontare la prima notte del cucciolo

cane cucciolo dorme
La prima notte del cane cucciolo. (Foto AdobeStock)

In merito alla prima notte del cane a casa in particolare del cucciolo, ci sono tanti dubbi che angosciano i proprietari, ma ciò che non sapevamo è che gli stessi dubbi è il cane a provarli. Il cucciolo si ritrova per la prima volta la notte lontano dalla sua famiglia di origine, senza mamma e fratellini.

Il cane piange mentre dorme: ecco perchè lo fa e come farlo smettere

Le reazioni logicamente possono essere diverse, questo è molto soggettivo e talvolta è marcato anche dal tipo di razza. Ci sono alcune razze infatti che si adattano molto più facilmente di altre e che si rassegnano molto più presto troncando i pianti in me che non si dica.

Il cucciolo anche quello più disperato deve assolutamente capire che è arrivato nel suo nuovo branco-famiglia, deve prendere confidenza con noi, capire chi siamo, convincersi che lo accudiremo e proteggeremo, solo così ritroverà la sua serenità.

La prima notte del cucciolo è la prima situazione più delicata che il cane e il padrone affronteranno, ragion per cui di seguito vi elencheremo una serie di suggerimenti da poter applicare per sostenere e affrontare la circostanza.

  1. Prova a stancare il cucciolo durante la giornata, in modo tale che a fine giornata la stanchezza lo aiuterà a dormire meglio.
  2. Cerca di soddisfare il suo bisogno giornaliero di cibo per far in modo tale che non abbia fame durante la notte. Senza però esagerare, calcola la dose giusta in base al suo peso e alla sua età.
  3. Cerca di assicurarti che il cucciolo abbia fatta i suoi bisogni prima di chiudere e andar tutti a dormire, considera comunque che nonostante le tue attenzioni, il cucciolo non ha ancora regolarizzato i suoi bisogni ed è perciò probabile che al mattino possano esserci delle sorprese.
  4. La scelta della cuccia del cane è importante, in merito ad essa andranno valutate le esigenze del cucciolo, per potergli permettere di svolgere un buon riposo.
  5. Appoggiare nella cuccia un asciugamano o una coperta impregnati del profumo della madre.
  6. Porre la cuccia o la branda del cucciolo in un luogo non isolato ma magari nei pressi della nostra camera, in modo tale che non si possa sentire isolato e abbandonato.
  7. Laddove il cucciolo stesse affrontando la stagione invernale, occorrerà adagiare accanto al cagnolino una borsa d’acqua calda per trasferirgli tutto il calore di cui ha bisogno e che lo possa aiutare a rilassarsi maggiormente.
  8. Infine nella sua cuccia è importante appoggiare un peluche che lo aiuti a non sentirsi solo se durante la notte proverà a svegliarsi.

Questi erano alcuni suggerimenti su cosa fare per affrontare la prima notte del cane a casa dall’arrivo al mattino, ma ci sono anche tante altre cose che non bisogna fare durante questa famosa prima nottata. Ad esempio:

  1. Non creare mai il precedente lasciandolo dormire nel nostro letto.
  2. Non precipitarsi a correre da lui al primo accenno di pianto.
  3. Cerca di non ipereccitare, con giochi e corse, il cane prima di andare a dormire.

Sappi che nonostante tu abbia seguito alla regola tutti i punti precedentemente elencati, il tuo cucciolo sarà spietato e piangerà comunque durante la notte. Se avrai seguito i nostri consigli di sicuro non c’è alcun problema e non gli occorre nulla in particolare, spesso i cuccioli piangono nel sonno o piangono perché devono fare qualche bisognino.

Potrebbe interessarti anche:Ululato del cane: comunicazione verbale o un problema da risolvere

Come affrontare la prima notte del cane adulto

cane cuccia
La prima notte del cane adulto in casa.(Foto AdobeStock)

La prima notte del cane adulto in casa è differente per alcuni versi, in quanto potrebbe in alcuni casi tornare utile, laddove è possibile, chiedere al proprietario precedente, le abitudini dell’animale. Questo potrebbe tornare utile per poter offrire maggiore confort al cane che deve affrontare il cambiamento di posto e di famiglia.

Conoscere in anticipo il cane prima che lui possa conoscere te è un punto a favore che ti permetterà di fargli trovare una soluzione simile alla cuccia che aveva in precedenza. Nonostante non si tratti più di un cucciolo, la prima notte del cane adulto sarà comunque timorosa, l’animale si sentirà insicuro e spaventato. Una condizione questa che porterà il cane ad avere una reazione talvolta distruttiva, altre volte invece il cane potrà ululare o piangere e tentare di uscire.

Purtroppo un cane adulto ha già una sua storia, da non sottovalutare in modo particolare, se si tratta di un cane preso dal canile. Con un po’ di pazienza e tanto amore, il cane si adatterà alla nuova famiglia e la nuova casa. Ricorda che molti dei consigli che valgono per i cuccioli sono utili anche per il cane adulto, come ad esempio:

Le notti pian piano si susseguiranno il cane adulto giorno dopo giorno si ambienterà e riconoscerà la sua nuova famiglia come la sua unica famiglia.

Potrebbe interessarti anche:Il cane cammina per casa di notte invece di dormire: come intervenire

Raffaella Lauretta