Home Cani Salute dei Cani Il cane al sole può stare? I pro e i contro della...

Il cane al sole può stare? I pro e i contro della tintarella

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:53
CONDIVIDI

Il cane al sole può stare? I benefici e gli svantaggi dell’animale che si espone ai raggi solari. Stabiliamo i pro e i contro per Fido.

il cane al sole può stare
Il cane al sole può stare? i pro e i contro.(Foto AdobeStock)

Finalmente è arrivata l’estate e con essa l’ora di andare al mare insieme al nostro amico a quattro zampe. Lasciamo a casa tutti i pensieri e andiamo a divertirci in spiaggia, anche Fido non vede l’ora di scavare tantissime buche nella sabbia e far un bel tuffo in acqua.

Ma ciò che è lecito domandarsi è : “ Il cane al sole può stare? Quante volte stesi a prenderci la tintarella sotto il sole ci siamo posti questa domanda, mentre ai nostri piedi c’era Fido inconsapevole e fiducioso di ciò che noi disponevamo per lui. Proprio per sciogliere ogni dubbio abbiamo pensato con questo articolo di specificare quali sono i pro e i contro del cane esposto al sole.

Il cane al sole può stare: i pro e i contro

cane
Il cane al sole che si gode il calore dei raggi.(Foto AdobeStock)

Proprio come noi esseri umani, anche il cane appena vede un raggio di sole cerca un angolino illuminato per poter godere del tepore dei raggi. Sicuramente il cane al sole può stare, di benefici che il calore e il sole apportano all’animale, ne possiamo elencare svariati, come vedremo nei prossimi paragrafi.

Vitamina D

Il cane al sole può stare e questa sua esposizione è utile per prevenire la comparsa di malattie legate al sistema osseo, come l’osteoporosi, o alle articolazioni. Durante l’anno è molto importante che Fido trascorra del tempo all’aperto in modo da assorbire quanta più Vitamina D possibile. Questa vitamina è un regolatore del metabolismo del calcio e per questo è utile nell’azione di calcificazione delle ossa.

La vitamina D è molto utile anche all’essere umano che molto spesso è carente ma Fido che è più furbo, alla minima comparsa di raggi di sole si precipita a stendersi e a goderseli in pieno a differenza di noi che dobbiamo ricorrere agli integratori.

Potrebbe interessarti anche: Il cane e l’estate: consigli utili per il benessere di Fido

Seratonina

La serotonina conosciuta anche come “ormone del buonumore”, viene utilizzata da molte persone che lamentano un calo dell’umore e una forma di stress.

Certo Fido non arriva a pensare a tutto ciò ma istintivamente sa che sdraiandosi al sole favorisce la produzione della serotonina, una sostanza chimica che svolge la funzione di mantenere stabile l’umore. Ogni volta che il cane si rilassa al sole non fa altro che aumentare la produzione di serotonina, e così facendo migliora il suo umore e lo stato d’animo.

Potrebbe interessarti anche: Cane al mare o in montagna: quale luogo scegliere per la vacanza con Fido

Inoltre regola la motilità e le secrezioni intestinali, agisce sulla contrazione delle arterie, contribuendo al controllo della pressione sanguigna; stimola inoltre la contrazione della muscolatura liscia dei bronchi, della vescica e dei grossi vasi intracranici. Tutto questo come abbiamo detto il nostro cane non lo sa, ma il suo istinto sa molto di più di tutti noi.

Allevia dolori

Il calore prodotto dal sole non solo riscalda il cane quando sente freddo, ma allevia i dolori alle ossa dettati dall’età. Come abbiamo precedentemente accennato l’effetto combinato dei raggi del sole sulla produzione della serotonina, l’ormone della felicità, mantiene alto l’umore, dando la gioia al cane di giocare e muoversi rendendolo felice.

Favorisce il sonno

L’effetto del sole sempre grazie alla seratonina che rilascia ha un effetto benefico sul ciclo sonno-veglia, regolando i ritmi circadiani. Infatti come avrai potuto notare spesso e volentieri il tuo cane disteso al sole non farà altro che dormire e rilassarsi poiché si sente riscaldato e sereno.

Potrebbe interessarti anche: Caldo in arrivo: 5 trucchi per proteggere il cane

Calore in inverno

il cane cerca il sole maggiormente in inverno, sicuramente in una giornata estiva non lo vedremo prendere la tintarella. Il periodo in cui ha maggiormente bisogno di sentirsi riscaldato e baciato dal sole sono maggiormente l’autunno, l’inverno e la primavera. Il cane sa benissimo che tramite il sole e il suo calore favorisce i suoi movimenti, sa di sentirsi meglio dopo una lunga esposizione ed è per questo che fido si precipita nell’angolino di sole ogni qualvolta ne abbia la possibilità

Il cane al sole può stare: i contro

cane colpo di calore
Attenzione al colpo di calore.(Foto AdobeStock)

Come abbiamo potuto capire dai benefici che esso apporta, il cane al sole può stare e questo è chiaro, ma bisogna però farlo con attenzione. In particolare vanno prese delle precauzioni e soprattutto va scongiurato il pericolo del colpo di calore per il cane.

Colpo di calore

Il colpo di calore nel cane è un probabile problema che potrebbe verificarsi con l’esposizione al sole del cane o semplicemente perché è stato lasciato al caldo. Il passo è veramente breve, ragion per cui se portare il cane a mare sia il caso o meno, va valutato a seconda delle temperature e di tante attenzioni che siamo disposti a dargli.

Bisognerà farlo bere spesso e bagnargli le zampine, testa e pancia per tenergli bassa la temperatura. Ma laddove questo non dovesse bastare e malauguratamente il cane dovesse subire il colpo di calore, per riconoscerlo basterà interpretarne i sintomi: respirazione accelerata, alta temperatura corporea, vomito, mucose arrossate e difficoltà a camminare.

In casi estremi si può arrivare al collasso e alle crisi convulsive nel cane. A questo punto bisognerà metterlo all’ombra, abbassargli la temperatura con acqua fredda su testa, pancia e zampe (20°C circa), lasciargli prendere area per poi portarlo dal veterinario per una visita, appena scongiurato il pericolo.

Ricordiamoci che al cane piace stare al sole ma non al caldo, quindi ci rivolgiamo a coloro che hanno la cattiva abitudine di lasciare il cane in auto. Fido non deve mai restare chiuso in auto sotto il sole (e nemmeno all’ombra) neppure per pochi minuti. Oltre i 35 ° C, i cani ansimano per controllare la loro temperatura, e se sono intrappolati in un’auto calda, il respiro smetterà di essere efficace all’aumentare della temperatura e dell’umidità.

Potrebbe interessarti anche: Il cane soffre il caldo: 10 consigli per prendersi cura di lui

Raffaella Lauretta