Home Cani Salute dei Cani La dermatomicosi nel cane: la causa, i sintomi e il trattamento

La dermatomicosi nel cane: la causa, i sintomi e il trattamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:22
CONDIVIDI

La dermatomicosi nel cane ha una diagnosi semplice, ma conosciamo i sintomi e la cura per aiutare il nostro cane a guarire?

Dermatomicosi nel cane
La dermatomicosi nel cane è una patologia abbastanza frequente e si tratta di una malattia parassitaria.(Foto iStock)

Se noti delle ferite sulla pelle del cane, sarà difficile risalire se sia stata causata da parassiti esterni come pulci o zecche, allergie della pelle, funghi o malattie come la rogna. Per determinare il vero motivo delle lesioni sulla pelle del cane e trovare una cura adeguata bisognerà condurre l’animale dal veterinario.

Causa e contagio della dermatomicosi nel cane

cani denutriti Facebook
La dermatomicosi nel cane è una malattia contagiosa che si trasmette per contatto

La dermatomicosi nel cane è una patologia abbastanza frequente e si tratta di una malattia parassitaria provocata da funghi come il Microsporum o il Trichopyton. E’ una malattia contagiosa che si trasmette per contatto e può contagiare anche l’uomo, essendo una malattia zoonosi. Per questo motivo, oltre alla cura del cane, è necessario effettuare un trattamento ambientale al fine di eliminare ogni possibile traccia ed ulteriori contagi.

Una forma di dermatomicosi è la comune tigna. Determinare con precisione come il cane abbia contratto una micosi, è un’impresa ardua, in quanto il cane potrebbe aver toccato anche un oggetto infetto. Motivo per cui trovare una cura per i funghi del cane è importante non solo per la sua salute, ma anche per la tua e quella degli altri membri della famiglia, compresi altri animali.

Sintomi della dermatomicosi canina

prurito cane
Fra i sintomi della dermatomicosi nel cane tra i più comuni c’è il prurito.(Foto Pixabay)

Essendo la dermatomicosi una malattia topica poiché i funghi prima colonizzano e poi si riproducono negli strati superficiali della pelle. I sintomi della dermatomicosi nel cane possono subire variazioni, ma i più comuni sono:

  • Pelle squamata (forfora bianca o nera, ad esempio).
  • Pelle infiammata, arrossata o indurita.
  • Alopecia di colore diverso.
  • Prurito constante.
  • Pelle senza peli in determinate zone.
  • Nervosismo del cane.
  • Lesioni cutanee.
  • Lesioni delle unghie.

Diagnosi e trattamento

cane
Il veterinario dovrà effettuare l’analisi delle lesioni presenti sul corpo del cane e il prelievo di un campione.(Foto Pixabay)

Non sono sempre facili da riconoscere, nemmeno ad occhi attenti di un esperto. Il veterinario dovrà effettuare l’analisi delle lesioni presenti sul corpo del cane e il prelievo di un campione. Se ne ha di diverse di lesioni, i campioni dovranno essere presi da una delle più recenti o più estese. I campioni possono essere di unghie, pelo o pelle.

Generalmente il pelo viene strappato alla radice, così da poterlo analizzare nella sua interezza. La pelle intorno alla lesione, invece, viene raschiata, evitando di toccare la parte centrale dove è ancora in atto l’infiammazione. Questo verrà analizzato attraverso il microscopio o in alternativa effettuando una coltura e poi viene studiata la risposta a diversi antibiotici nel cane.

Trattamento della dermatomicosi nel cane

cane trattamento
Esistono delle alternative, per il trattamento, ovvero, quello tradizionale e quello omeopatico. (Foto iStock)

Per quando riguarda il trattamento della dermatomicosi nel cane esistono delle alternative, ovvero quello tradizionale e quello omeopatico. In merito al trattamento tradizionale da osservare accuratamente e sotto consiglio del veterinario che segue il nostro Fido, possiamo dire che: può essere sotto forma di lozioni o pomate o anche come farmaco da prendere per via orale, a base di corticosteroidi e/o antibiotici.

Il Ketoconazolo è il farmaco più usato per questo tipo di malattie. In alternativa come dicevamo c’è l’utilizzo di prodotti omeopatici per il cane come i fiori di Bach associati ad alcune diete casalinghe abase di proteine che possono aiutare il cane a rinforzare le difese per affrontare meglio eventuali patologie (Non dimenticare che i cambiamenti dell’alimentazione devono essere sempre progressivi e mai all’improvviso).

Come sempre gli esperti in merito a queste patologie consigliano sempre la prevenzione che consiste nell’igiene della casa, igiene dell’animale e di noi stessi. Non dimenticare mai di lavare le mani, dopo aver toccato il cane, ricordandoti di farlo soprattutto se il cane ha avuto un’infestazione parassitaria.

Lava regolarmente tutto ciò che appartiene al cane: coperte, letto, cuccia, ciotole dell’acqua e del cibo, giochi, ecc. Evita anche il contatto diretto con gli oggetti del cane.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI