Home Cani Salute dei Cani Respirazione artificiale al cane. Impariamo a soccorre il nostro cane

Respirazione artificiale al cane. Impariamo a soccorre il nostro cane

CONDIVIDI

I nostri cuccioli sono ormai parte integrante della famiglia e per quanto riguarda la salute, ci danno le stesse preoccupazioni di un qualsiasi componente della famiglia. Ed è per questo che ti offriamo importanti consigli di primo soccorso nel caso in cui il tuo cane non respiri più.  Impariamo in che modo fare la respirazione artificiale al cane.

cane disteso
Cane senza respirazione (Foto da Pixabay)

La prima cosa da tenere a mente prima di aiutare il tuo animale domestico, è la tua sicurezza. Evita di essere morso o aggredito. Se il tuo cane è ferito, potrebbe avere dolore, essere spaventato o confuso. Il dolore e la paura possono rendere il tuo animale domestico imprevedibile e persino pericoloso. Non abbracciare il tuo amico a quattro zampe. Se si lascia accarezzare, puoi farlo può aiutare a calmare il tuo cane.

Respirazione artificiale, il cane se non respira

cane ferito
Cane ferito,non respira (Foto da Pixabay)

Se il cane non respira, ma ha ancora un battito cardiaco, procedere con i passaggi successivi. Prima di fare la respirazione artificiale: aprire le vie aeree tirando con cura la testa in modo da allungare il collo. Estrarre delicatamente la lingua, fino a quando non è stesa. Controlla la gola e verifica che non vi siano oggetti che bloccano il percorso, facendo soffocare il cane.

Se non è bloccato, dovresti procedere con il fare la respirazione artificiale. Tieni il cane disteso sul pavimento e con il collo esteso. Sdraiati accanto al cane, non devi torcere il collo. Chiudi il muso del tuo animale domestico con le mani e soffia direttamente nel naso come se stessi gonfiando un palloncino, fino a vedere il petto gonfiarsi.

È importante non soffiare troppo forte, ma farlo lentamente, perché potresti danneggiare i polmoni. La quantità di aria che soffi dipenderà dal cane. Più grande è l’animale più aria ci vorrà e più piccolo sarà, meno aria richiederà. Il movimento del torace deve essere naturale. Una volta gonfiato il torace, fai un respiro ogni 4-5 secondi.

In assenza di battito cardiaco, rianimazione cardiopolmonare

Mal di stomaco nel cane
Assenza di battito cardiaco nel cane(Fonte: Pixabay)

Prima di eseguire la Rianimazione Cardiopolmonare, tenere presente che si tratta di una manovra che può avere complicazioni in un cane sano e deve essere eseguita solo quando assolutamente necessario. Inoltre, è difficile che la manovra abbia successo.

Poiché il cuore del cane si trova sul lato sinistro del torace, adagiarlo su una superficie piana sul lato destro. Il punto in cui eseguirai il massaggio cardiaco è proprio nel punto in cui quando si flette la gamba.

Respirazione artificiale per il cane che pesa meno di 14 kg

cane sofferente
cane che soffre

Metti una mano sul retro del cane per il supporto e l’altra intorno al cuore. Se il cane non mostra segni di miglioramento entro 10 minuti, è possibile interrompere, la respirazione artificiale, il nostro pronto soccorso al cane non ha avuto successo. Se riesci a riportare il tuo animale alla normale respirazione, portalo dal veterinario prima possibile in modo che si occupi del passo successivo.

Se c’è più di una persona, si dovrebbe fare un ciclo di massaggio cardiaco, e poi l’altra persona fare la respirazione artificiale. Continua finché non senti il ​​battito cardiaco e il tuo cane non respira regolarmente, fino a quando non avrai raggiunto la clinica veterinaria o comunque fino a quando un veterinario avrà preso il tuo posto. Se il cane non mostra segni di miglioramento entro 10 minuti, puoi fermarti. La rianimazione cardiopolmonare non ha avuto successo.

Respirazione artificiale per il cane che pesa più di 14 kg

cane trema mentre dorme
Cane con peso superiore a 14kg (Foto Pixabay)

Metti una mano sul petto, nella zona del cuore e metti l’altra mano sulla mano. Senza piegare i gomiti, premi la cassa toracica verso il basso.
Comprime il torace da 1/4 a 1/3 delle sue dimensioni alla velocità di 1 compressione al secondo. Esegui il massaggio cardiaco per 15 secondi, quindi esegui la respirazione artificiale per 15 secondi. Per fare questo, tieni il cane sdraiato sul pavimento e con il collo esteso.

Sdraiato su un fianco, fa in modo che non possa girare il collo. Chiudi il muso del tuo animale domestico con la mano e soffia direttamente nel naso come se stessi gonfiando un palloncino, fino a vedere il petto gonfiarsi. È importante non soffiare troppo forte, ma farlo lentamente, perché potresti danneggiare i polmoni.

Continua finché non senti il ​​battito cardiaco e il tuo cane inizia a respirare regolarmente, non fermarti fino a quando non hai raggiunto la clinica veterinaria o fino a quando un veterinario non ha preso il tuo posto. Se il cane non mostra segni di miglioramento entro 10 minuti, è possibile interrompere. La rianimazione cardiopolmonare non ha avuto successo.

Ricorda sempre che qualsiasi manovra di pronto soccorso e di primo soccorso al tuo cane, esercitata su di lui deve essere seguita dal controllo del tuo veterinario.

Diagnosi

Il cane dal veterinario per controllo sangue nelle urine(foto iStock)
Il cane dal veterinario (foto iStock)

Il veterinario stabilirà la causa delle difficoltà respiratorie del cane utilizzando una serie di procedure, tra cui radiografie del torace, pulssossimetria e misurazione dei gas nel sangue. Data poi la diagnosi, si stabilirà il trattamento.

Prevenzione

Le cause delle difficoltà respiratorie del cane sono molteplici ed è difficile prevenirle. L’esercizio fisico, una dieta sana e una buona assistenza quotidiana al nostro amico a quattro zampe, contribuiscono alla prevenzione dei problemi respiratori.

Molto sta a noi all’attenzione che abbiamo nell’eliminare piccoli oggetti che si in giro in casa o nel giardino, che potrebbero incuriosire il cane, inducendoli ad ingoiarli. Ricorda che il pronto soccorso non sostituisce l’assistenza veterinaria né dovrebbe ritardare l’arrivo del tuo animale domestico in una clinica veterinaria.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

Mal di stomaco nel cane: sintomi, cause e rimedi naturali

Cane con stomaco delicato e sensibile: alimentazione e cibi consigliati

Asma nel cane: sintomi, cause e rimedi.

Tosse nel cane: rimedi naturali per curarla a casa in modo efficace

I pericoli in cucina per il cane: quali sono gli alimenti e i prodotti dannosi

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI