Home Cani Salute dei Cani Sviluppo molare anormale nel cane: causa, sintomi e cura

Sviluppo molare anormale nel cane: causa, sintomi e cura

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:45
CONDIVIDI

Lo sviluppo molare anormale nel cane è uno dei problemi dentali di Fido. Vediamo le cause, i sintomi e la diagnosi con conseguente soluzione.

Sviluppo molare anormale nel cane
L’igiene dentale è fondamentale per la salute del cane, perché può prevenire molti problemi.(Foto Pixabay)

L’igiene dentale del cane è fondamentale per la salute dell’animale, perché può prevenire molti problemi come cavità, ascessi, gengivite o persino allentamenti. In effetti, con i progressi della medicina veterinaria, la longevità e il comfort della vita dei nostri animali sono in continuo progresso, il che richiede anche un monitoraggio regolare e la cura della bocca e dei denti dell’animale.

La bocca del cane è ricoperta con la mucosa orale dove vengono scaricate le ghiandole salivari. La struttura dei denti è identica a quella dell’uomo: costituita dalla radice (parte interna) e dalla corona (parte esterna), contengono la polpa che è ricoperta di dentina e smalto. La bocca del cane adulto ha 42 denti distribuiti in numero diseguale sulle due mascelle: la mascella superiore comprende 20 denti e la mascella inferiore 22 denti (due molari in aggiunta).

I denti del cane adulto sono profondamente impiantati nella mascella, i canini e gli incisivi consentono di strappare e tagliare il cibo e i molari di macinarlo. La dentatura comprende quindi un totale di 4 canini, 12 incisivi, 16 premolari e 10 molari che erano assenti nel cucciolo.

Inoltre, è probabile che il numero di molari vari a seconda della morfologia del cane. Da 15 mesi, i denti del cane iniziano a livellarsi ed è osservando il loro grado di usura, in particolare quello degli incisivi, che i veterinari sono in grado di stimare l’età dell’animale.

Sviluppo molare anormale nel cane

bocca del cane
Lo sviluppo molare anormale nel cane è uno dei problemi dentali di Fido.(Foto Pixabay)

Lo sviluppo molare anormale nel cane è uno dei problemi dentali di Fido. Un molare situato a tre denti dalla linea mediana della mascella. Non esiste alcun genere o predisposizione in alcuna particolare razza, ma i cani di piccola taglia sono a rischio a causa della ridotta quantità di spazio nella mascella per far crescere il molare.

Pertanto, si raccomanda generalmente che i cani di piccole razze ricevano una valutazione completa dei primi molari mandibolari mentre crescono. Il dente mandibolare è uno dei primi denti permanenti a sviluppare una corona calcificata.

Le cause sviluppo molare anormale nel cane

cane piccolo
I cani di Taglia piccola sono i più soggetti per via dello spazio.(Foto Pixabay)

Una delle possibili cause di questo problema di sviluppo è la mancanza di spazio nella bocca dei piccoli cani che ostacola il corretto sviluppo della radice della corona. Il ripiegamento dello smalto e / o del cemento del dente, a volte si verifica sul collo del dente, spesso con un certo grado di recessione gengivale nell’area.

Sintomi sviluppo molare anormale nel cane

rabbia nel cane
Un Sintomo dello sviluppo molare anormale nel cane potrebbe essere la perdita ossea .(Foto iStock)

Il problema sarà riscontrato sul collo del dente, potrebbe esserci anche una perdita ossea estesa vicino alla radice e una eventuale esposizione della polpa al suo interno. I raggi X possono essere utili per rivelare un’ interruzione tra le radici e la corona o la presenza di calcoli pulpari nel canale o nella camera del dente.

Diagnosi e soluzione

 

bocca cane
La valutazione fondamentale includerà una radiografia dentale.(Foto Pixabay)

Questo tipo di anomalia dello sviluppo molare anormale nel cane, nasce dall’approfondimento dello smalto nella papilla dentale (le cellule coinvolte nel dente in via di sviluppo), in genere inizia nella corona e spesso si estende alla radice, prima che si verifichi la calcificazione di tessuti dentali. ll veterinario effettuerà un esame fisico e orale completo della bocca del cane, tenendo ben presente la storia dei sintomi.

Se il veterinario considera che il dente è troppo danneggiato per lascialo li, valuterà il resto dell’osso mandibolare prima di un tentativo di estrazione. La valutazione fondamentale includerà una radiografia dentale per valutare l’entità dei cambiamenti, in particolare nelle radici.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI