Home Cani Salute dei Cani Cianosi nel cane: sintomi, cause e trattamenti necessari

Cianosi nel cane: sintomi, cause e trattamenti necessari

CONDIVIDI

La cianosi nel cane è un sintomo che si presenta con il colore bluastro del corpo del nostro amico a quattro zampe. Vediamo quali sono le cause e cosa è possibile fare.

Cianosi nel cane sintomi cause e trattamenti necessari
Cianosi nel cane: sintomi, cause e trattamenti necessari (foto Pixabay)

La cianosi è una colorazione bluastra delle mucose e della pelle del cane, è determinata dall’accumulo dell’emoglobina poco ossigenata nella circolazione sanguigna di fido.

Questo sintomo viene classificato in cianosi periferica e cianosi centrale. La prima è provocata dalla diminuzione locale del sangue e viene divisa a sua volta in cianosi generalizzata e cianosi localizzata.

La cianosi centrale invece viene divisa in cianosi a bassa tensione dell’ossigeno e cianosi con tensione normale d’ossigeno.

Quest’ultimo tipo di cianosi può essere causato dalla metemoglobinemia, ossia una patologia in cui si ha la presenza di metaemoglobina (forma modificata di emoglobina che non trasporta l’ossigeno) nel sangue.

Questo tipo di malattia può essere congenita nel cane, ma spesso è provocata da un’intossicazione di paracetamolo.

Come si presenta la cianosi e quali sono le cause

cane malato
(Foto da Pixaby)

E’ opportuno portare subito il cane dal veterinario in caso di cianosi, essa si presenta nei seguenti sintomi:

  • Colore bluastro della lingua del cane, delle sue gengive e delle sue labbra.
  • Colorazione violacea o bluastra dei cuscinetti delle zampe del cane
  • Rumori nell’ascolto dei polmoni
  • Debolezza del cane
  • Difficoltà di respirazione

Le principali cause di cianosi nel cane sono patologie presenti già nel nostro amico a quattro zampe. Le cause comprendono alcune malattie cardiache congenite del cane, malattie respiratorie e l’esposizione ad alcune sostanze chimiche.

Diagnosi della cianosi

Per quanto riguarda la diagnosi, il veterinario farà le seguenti analisi per accertarsi che si tratti di cianosi:

  • Emogas (misurazione dei gas nel sangue arterioso)
  • Misurazione della pressione
  • Altri test specifici per la patologia che ha causato la cianosi

Cianosi nel cane: trattamenti

malate letali cane
Cane malato

La cura della cianosi dipende dalla causa che l’ha provocata, ecco un elenco di terapia per ogni causa:

  • Cause chimiche: se una sostanza chimica ha influenzato l’emoglobina a non trasportare l’ossigeno nel modo giusto (metaemoglobina) il trattamento prevede l’eliminazione della causa, la cura delle lesioni del tessuto provocate dallo scarso ossigeno e la somministrazione di farmaci.
  • Cardiopatie congenite: la cura giusta è un intervento chirurgico.
  • Disturbi respiratori: la malattia respiratoria deve essere curata con antibiotici in caso di polmonite e bronchite cronica, con diuretici in caso in cui è presente del fluido nei polmoni e la rimozione di liquido o aria presente nella cavità toracica quando causano cianosi.

Non esistono cure a casa, l’unica cosa da fare nel momento in cui il vostro amico a quattro zampe presenta la cianosi è portarlo dal veterinario immediatamente, quest’ultimo una volta che riuscirà a trovare la causa indicherà il trattamento e la terapia giusta da eseguire.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI