Home Cani Salute dei Cani Il cucciolo non mangia: cause e rimedi alla sua inappetenza

Il cucciolo non mangia: cause e rimedi alla sua inappetenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:58
CONDIVIDI

Il tuo cucciolo non mangia? Ecco quando questa inappetenza è un segnale di allarme per qualcosa di serio e come rimediare al problema.

Il cucciolo non mangia
Il cucciolo non mangia: cause e rimedi all’inappetenza (Foto Pixabay)

Solitamente si verifica la situazione opposta, ovvero il cane che non smette di mangiare e dobbiamo sottrargli il cibo dalla bocca con la forza. Ma può capitare che il cucciolo non mangi, e naturalmente ciò desta molta preoccupazione, soprattutto in tutti i padroni alle prime armi. Ecco perché è fondamentale osservare attentamente il cucciolo e capire da vari segnali se sta nascondendo qualche patologia, se fa i capricci oppure c’è altro sotto. Sapere qualcosa in più sulle sue abitudini di certo ci farà stare più tranquilli per affrontare meglio le situazioni in cui potremmo trovarci.

Il cucciolo mangia poco o nulla?

Vi è una certa differenza se notiamo che il cucciolo mangia, e dunque preferisce alcuni cibi anziché altri, oppure non riesce a mangiare assolutamente nulla. Potrebbe anche scegliere di ingerire solo cibi umidi, di certo più facili da masticare con i loro ancora deboli dentini rispetto a quelli secchi che necessitano di uno sforzo mandibolare maggiore. E se fosse per ‘capriccio’? Il cucciolo magari, abituato al latte della mamma, al momento dello svezzamento potrebbe avere difficoltà ad abituarsi al nuovo ‘cibo’ che gli propiniamo noi. Se ci sembra annoiato della stessa pappa allora forse è il caso di apportare qualche modifica alla sua dieta: i cibi da scegliere e i prodotti dovranno sempre essere o freschi e di primissima qualità (anche nel caso di cibi industriali). Facciamoci consigliare dal nostro veterinario sul da farsi, e di certo l’esperto saprà indicarci anche i cosa abbisogna il cucciolo in questa fase così delicata della sua vita. Altro discorso è se il cane non mangia per parecchi giorni e iniziamo a vederlo sempre più magro e debilitato: potrebbe avere qualche problema di salute, dunque è il caso di intervenire immediatamente.

Il cucciolo non mangia: altri sintomi

Non bisogna soffermarsi alla sola inappetenza: infatti se un cucciolo non mangia, per farci preoccupare, dovrebbe mostrare anche altri sintomi, ovvero dei comportamenti un po’ diversi dal solito. Vediamo di seguito cosa potrebbe essere associato all’inappetenza di un cane.

  • E’ stressato: anche i cani si stressano, e spesso per colpa nostra! Infatti sempre più spesso il nervosismo accumulato durante il giorno lo riversiamo sui nostri amici a quattro zampe una volta tornati a casa. Anche uno stress eccessivo oppure una condizione di forte disagio può rendere inappetente il cane. Non dimentichiamo che sono animali molto sensibili, quindi anche dei grossi cambiamenti possono sconvolgere il loro appetito, come ad esempio un trasloco o un viaggio (se vuoi sapere come fare un trasloco con il cane e conoscere tutti i consigli per viaggiare bene con Fido, clicca qui). Spesso si tratta solo di abitudine, quindi diamogli il giusto tempo per prendere confidenza con gli spazi nuovi.
  • Problemi di salute: il cane potrebbe nascondere della patologie che, tra i vari sintomi, annoverano anche l’inappetenza. Spesso si tratta di problemi dell’apparato gastro-intestinale come ad esempio il reflusso o la gastrite, ma anche alte temperature, infiammazioni della gola e ictus. Per prevenire questi disagi, è fondamentale rispettare il calendario delle vaccinazioni del cane e sottoporlo periodicamente a visita dal veterinario.
  • Ipertiroidismo: quando il cane beve troppa acqua allora forse c’è qualcosa che non va. E’ ovvio che il cane si debba idratare, soprattutto se è reduce da episodi di vomito e diarrea che hanno ‘prosciugato’ il suo organismo. Se quindi il cucciolo non mangia e non assume nemmeno la giusta quantità di liquidi allora è il caso di correre ai ripari e di chiamare il veterinario.
  • Piange: è probabile che un cucciolo appena nato pianga per varie ragioni. Se il guaito diventa insopportabile e il cane si mostra in sofferenza è assolutamente necessario contattare il veterinario di fiducia.

Perché il cucciolo non mangia

Le cause associate all’inappetenza di un cane cucciolo possono essere diverse: scopriamo quali sono per correre subito ai ripari. Spesso basterà essere degli ottimi osservatori del nostro amico a quattro zampe per capire qual è il modo migliore per aiutarlo. Solo il veterinario potrà dare la risposta giusta ai nostri sospetti, quindi portiamolo a visita spesso e teniamo il nostro cucciolo sotto controllo.

  • E’ nato prematuro: un cucciolo frutto di un parto prematuro potrebbe on aver ancora sviluppato integralmente le parti del suo corpo. Di conseguenza ha problemi ad alimentarsi da solo.
  • Apparato digestivo lento: un cucciolo appena nato non è in grado di digerire bene fin da subito la poppata e potrebbe impiegarci più tempo del previsto. Potrebbe anche non avere fame, dato che sono passate poche ore dalla sua ultima pappa e si sente ancora sazio.
  • Gas intestinali: il cucciolo soffre spesso di aerofagia. Questa sensazione di gonfiore allo stomaco, oltre a causargli dolore e fastidio, può renderlo inappetente.
  • Malattie di base: il cucciolo appena nato può essere nato già con dei problemi di salute non ancora diagnosticati, che annoverano tra i loro sintomi anche l’inappetenza. Naturalmente altri segnali utili per capire che il cucciolo non sta bene sono: alta temperatura, episodi di vomito e diarrea e senso generale di spossatezza.
  • Ha freddo: se il cucciolo soffre di ipotermia è probabile che non mangi. Infatti il freddo può non solo debilitare ma anche renderlo incapace di regolare la sua temperatura interna. L’ipotermia è legata alla ipoglicemia, ovvero un importante calo di zuccheri nel sangue che può essere fatale. Se il suo corpo ha freddo, la digestione si blocca e lui non avvertirà l’esigenza di nutrirsi.
  • Distacco traumatico: se il cucciolo è stato scacciato dalla madre per varie motivazioni (se vuoi approfondire perché una madre rifiuta i suoi cuccioli, clicca qui), è probabile che non voglia mangiare. La figura materna quindi per prima non lo ha abituato a mangiare e anzi lo ha anche inibito nella richiesta di essere sfamato.
  • Sotto terapia farmacologica: per altri problemi di salute, il cucciolo può essere già in cura appena nato. L’uso di farmaci può avere, tra gli effetti collaterali, anche l’inappetenza.

Il cucciolo non mangia: rimedi utili

Il cucciolo non mangia
Il cucciolo non mangia: cosa possiamo fare per aiutarlo (Foto Pixabay)

E’ ovvio che una madre alimenterebbe il suo cucciolo nel migliore dei modi, e molto meglio di noi. Ma se questo, per varie ragioni, non fosse possibile, allora sarà il caso di correre ai ripari prima che sia troppo tardi. Infatti se il cane cucciolo non mangia, potrebbe disidratarsi molto facilmente e questo avrebbe conseguenze devastanti (e spesso letali) sulla sua salute. Quindi se non è possibile somministrargli il latte materno, allora dobbiamo ‘entrare in scena’ noi. Acquistiamo sempre prodotti di ottima qualità, anche se questo significherà spendere di più (ne vale la salute del nostro cucciolo!). E’ possibile procurarsene anche nelle cliniche veterinarie specializzate: per le dosi è sempre utile consultare il veterinario. Basterà procurarsi un biberon o una siringa per introdurlo meglio nella sua piccola bocca.

Attenzione che la temperatura del latte non sia troppo elevata, per non correre il rischio di scottarlo. La frequenza consigliata dall’esperto solitamente rispetta un intervallo di 3-4 ore tra una poppata e l’altra. E’ assolutamente sconsigliato il latte vaccino, perché potrebbe creare problemi di digestione al cucciolo. Può essere utile infine stimolare la minzione per aiutare il piccolo a liberarsi.

LEGGI ANCHE:

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI