Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del Mastino Spagnolo: dalla toelettatura al bagnetto

Cura del pelo del Mastino Spagnolo: dalla toelettatura al bagnetto

Cura del pelo del Mastino Spagnolo, le tecniche e gli accessori per avere un cane bene in salute e con un pelo sano e brillante.

Mastino Spagnolo
Cura del pelo del Mastino Spagnolo. (Foto AdobeStock- Amoreaquattrozampe.it)

Mantenere un bel mantello nel cane, in generale, comporta una manutenzione continua, ma il tutto dipende dalla razza.

Il pelo del cane di razza Mastino Spagnolo, come quello di qualsiasi altra razza, ha bisogno di attenzioni da parte del padrone.

I cani, tutti ì, non sono così meticolosi come i gatti ed hanno quindi bisogno del nostro aiuto.

Nel caso specifico della cura del pelo del Mastino Spagnolo, è opportuno aiutarlo ma non occorre un impegno eccessivo, anzi piuttosto moderato.

Cura del pelo del Mastino Spagnolo

La cura del pelo del Mastino Spagnolo non è per niente impegnativa, ma fondamentale per la salute dell’animale.

mastino spagnolo
Mastino Spagnolo e proprietario. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Per poter procedere con la cura del pelo del Mastino Spagnolo, è necessario essere al corrente delle caratteristiche della razza finanche la tipologia di pelo.

Sappiamo, quindi che il Mastino Spagnolo è un cane di taglia grande, uno dei molossoidi più imponenti e longevi.

A causa della grande mole, è preferibile disporre di una grande casa, possibilmente con giardino, per permettere al mastino spagnolo di fare esercizio fisico secondo i propri ritmi e occorre ricordare che sente la necessità di compagnia umana.

È infatti, dotato di una corporatura massiccia e ben strutturata, ma con un portamento elegante e leggero.

Il Mastino Spagnolo misura circa 77 cm al garrese, mentre per quanto riguarda il peso, benché non indicato nello standard, è compreso tra il minimo di 52 kg per le femmine ed il massimo di 100 kg per i maschi.

Possiede un pelo folto, grosso, duro, semilungo, liscio e molto resistente alle intemperie che fa la muta due volte all’anno.

Tenendo presenti tutti questi fattori, possiamo dire che non si tratta di un mantello difficile da trattare, tranne che nel periodo di muta del pelo del cane.

Perciò, occorre spazzolare periodicamente il pelo e rimuovere tutto il manto morto e lo sporco cutaneo.

Oltre che rimuovere elementi che possono causare irritazioni cutanee, nonché lo squilibrio della flora batterica e la loro conseguente colonizzazione da parte di batteri patogeni.

Per di più, la prevenzione dei parassiti esterni è fondamentale affinché il vostro cane sia libero da zecche e pulci, e serve anche a prevenire alcune malattie che queste trasmettono.

Tale operazione deve avvenire con prodotti consigliati dal veterinario.

Ricordatevi che anche l’alimentazione ha un enorme impatto sulla salute e sull’aspetto della pelle e del pelo del vostro cane.

Come infatti, nella dieta di un cane non devono mai mancare: proteine, grassi, umidità e nutrienti sufficienti nel giusto equilibrio, necessari per la salute del cane.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Accessori per la toelettatura

Per poter occuparsi della toelettatura del Mastino Spagnolo, occorrono due spazzole: una con denti molto distanziati, per lo strato esterno del mantello e una più fine per pettinare e spazzolare intorno al viso.

Potrebbe interessarti anche: Mastino Spagnolo: razza, caratteristiche, carattere e salute

Il bagnetto e l’igiene del corpo del Mastino Spagnolo

Il bagno al Mastino Spagnolo non va fatto più di una volta al mese, e sempre con shampoo specifici per cani, tuttavia essendo un cane bello grosso, ha necessità di un bagno in più.

Per fortuna, esistono in commercio shampoo di qualità che consentono bagni più frequenti senza danneggiare la pelle e il pelo.

Per quanto riguarda l’igiene del corpo, come per qualsiasi altro cane, è bene eseguirla con continuità e attenzione, dalla pulizia di occhi e orecchie, fino a quella di bocca e taglio delle unghie del cane che andranno tagliate solo se necessario.

Lasciando fare il lavoro ad un professionista, in quanto potrebbe essere pericoloso per voi e per il cane.

Per tutto il resto potrete provvedere voi con del cotone sterile per pulire occhi e orecchie e degli spazzolini appositi per la pulizia dei denti del cane.